10 aprile 2009

I Theropodi della Formazione Wapiti (Fanti & Miyashita, 2009)


In precedenti post, ho parlato delle nuove scoperte riguardanti i dinosauri artici, scoperti in Siberia e Alaska, e sul loro significato evolutivo. Un fenomeno interessante che merita di essere approfondito è la relazione (a varie scale temporali) esistente tra queste faune polari e le ben più note faune delle medie latitudini Laurasiatiche. In uno studio appena pubblicato, Federico Fanti & Tetsuto Miyashita (2009) descrivono nuovi resti di vertebrati dalla Formazione Wapiti (Campaniano) del Canada. Questo studio è particolarmente interessante perché descrive materiale localizzato in posizione intermedia tra le formazioni polari e quelle delle medie latitudini, e ci permette quindi di stabilire correlazioni con ambo le comunità biologiche. Lo studio ha mostrato la ricchezza dell’ecosistema della Wapiti, popolato da una variegata fauna a vertebrati, sia acquatici che terrestri. L’articolo è superbamente illustrato (sia nelle tavole tecniche che in una ricostruzione paleoartistica) da Lukas Panzarin. Focalizzandoci sui dinosauri, è interessante l’abbondanza dei resti dentali di Hadrosauridae, tra i quali sono presenti esemplari appena schiusi e giovanili. Questo dato conferma studi precedenti, che avevano dimostrato la capacità dei dinosauri di nidificare anche ad elevate latitudini. Tra i theropodi, rappresentati da resti dentali di tyrannosauridi e paraviali (troodontidi, dromaeosauridi, aviali e forme enigmatiche come Richardoestesia e Paranycodon), il taxon più abbondante è Troodon, spesso associato ai resti di giovani Hadrosauridi. Ciò conferma lo studio di Ryan et al. (1998) sulla probabile predazione degli esemplari giovanili di Hadrosauridae da parte di Troodon. L’abbondanza di Troodon alle alte latitudini pare non essere un’eccezione, bensì la norma delle formazioni Nordamericane del Campaniano-Maastricthiano: studi recenti (Fiorillo, 2008) ed altri in arrivo confermano il successo di questo paraviale negli ecosistemi delle latitudini settentrionali e polari, del Cretacico Finale.



Un saluto a Federico e Lukas, e complimenti per l’eccellente connubio di scienza e illustrazione naturalistica scaturito dalla loro collaborazione! (Come vedete, c'è nuova speranza per la dinosaurologia italica...)

Bibliografia :

Fanti F. & Miyashita T., 2009. A high latitude vertebrate fossil assemblage from the Late Cretaceous of west-central Alberta, Canada: evidence for dinosaur nesting and vertebrate latitudinal gradient. Palaeogeography, Palaeoclimatology, Palaeoecology 275, 37–53.

Fiorillo A., 2008. On the occurrence of exceptionally large teeth of Troodon (Dinosauria: Saurischia) from the Late Cretaceous of northern Alaska. Palaios 23, 322–328.

Ryan M., Currie P., Gardner J., Vickaryous M. & Lavigne J., 1998. Baby hadrosaurid material associate with unusually high abundance of Troodon teeth from the Horseshoe Canyon formation, Upper Cretaceous, Alberta, Canada. Gaia 15, 123–133.

14 commenti:

  1. Che fine ha fatto?
    "Miti e Leggende Postmoderne sui Theropodi Mesozoici - Prima Parte: le dimensioni del cranio di Giganotosaurus
    Parole Chiave: Carnosauria, Cretacico Superiore, Sudamerica"
    Al momento il titolo è associato all'articolo sull'Epanterias.

    RispondiElimina
  2. Sicuro? A me risulta tutto ok.

    RispondiElimina
  3. Dev'essere un bug, a me succede la stessa cosa.
    Marco

    RispondiElimina
  4. Niente da fare, non compare se non il nuovo titolo associato al vecchio post [che non e' l'Epanterias bensi' il Saurophaganax].
    Credo dipenda da almeno una delle seguenti:
    hai azionato un "modifica post" o hai salvato la bozza del nuovo post giganotosauride in data pregressa.
    Non mi spiego come sia possibile la presenza di un commento al post. Mah, ora vedo se e' un problema di blogspot (io ho aperto il mio blog con l'accesso password - magari il riaggiornamento e' in conflitto).

    RispondiElimina
  5. Mi spiace, ma a me risulta tutto ok... quindi non ho idea di cosa sia (eventualmente) da correggere. Anche perché non ho fatto alcuna operazione anomala negli ultimi post...

    RispondiElimina
  6. niente da fare!
    Ora visualizzo la barra laterale in coda a tutto il blog, in fondo...
    :-\

    e del post giganoto-geomitolo-sauro che tanto mi interessava neanche una traccia...

    RispondiElimina
  7. Stesso problema di visualizzazione: barra laterale a fondo pagina, problemi con post e commenti.

    Forse questo può esserti d'aiuto:
    http://forum.info.it/Default.aspx?g=posts&m=28946

    Fabio M

    RispondiElimina
  8. Fino a ieri andava tutto ok, solo "Theropoda" mi da qst problema con questo post esclusivamente! D'altra parte Vista+Explorer 7 non mi hanno mai dato noie e non credo che il problema sia loro.
    Ora purtroppo non ho più tempo per dedicarmici, spero si risolva tt entro domani - se il problema di visualizzazione e' del server.

    Post Scriptum: segnalo il nuovo blog del grande comics-maker Brett Booth "Carnosauria.blogspot.com" - e ricordo gspauldino.com ...una autobiografia di dimensioni sauropodi (per un sito) e una non eccelsa qualità/scelta di visualizzazione di immagini :_-( forse per bloccare il 'piratare' delle stesse, ma facilmente aggirabile in ogni caso.
    Spero di riuscire a leggere il post giganotologico presto...

    RispondiElimina
  9. Penso di aver trovato il problema. Innanzitutto, si manifesta solo da Internet Explorer, mentre da Mozilla, da cui accedo normalmente, tutto è ok.
    Quindi, o passate a Mozilla, oppure aspettate un po' che provo a cancellare il post e a re-inserirlo per vedere se risolve.

    Carnosauria.blogspot... è un sottoclade di questo, come Dracovenator.blogspot... :-)

    RispondiElimina
  10. Ciao Andrea, grazie ancora per i complimenti e per la pubblicità ;-) Questo sarà davvero un grande anno per la dinosaurologia italiana!

    RispondiElimina
  11. Diciamo che ce la metteremo tutta!
    ;-)

    RispondiElimina
  12. Sounds like an interesting paper. Certainly shows that the same kind of dinosaurs existed up the Western coast of North America from Alberta to Alaska, which implies an enormous community of dinosaurs over that expanse. It could mean, then, that temperatures were not too horribly different and/or Alaskan animals could more readily migrate south during the dark winters.

    RispondiElimina
  13. Leggendo il post ho rispolverato alcuni vecchi misteri degni di essere affrontati in un tuo post...Fig5P...
    Rahut 2002 rivaluta alcuni denti di Paronychodon attribuendoli ad Avialae.
    Comunque la costrizone alla base della corona(Currie 1987) indicata come sinapomorfia Avialae risulterebbe presente almento anche in Troodontidae...
    Spero sia buon materiale base per un buon post.

    RispondiElimina
  14. Dato che la costrizione basale della corona dentaria è presente anche in Pelecanimimus, Therizinosauria, Alvarezsauridae ed Incisivosaurus, la ritengo una sinapomorfia di Maniraptoriformes persa secondariamente in Dromaeosauridae.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -