21 febbraio 2010

Lista delle Vaccinazioni contro le Malattie Trasmissibili Paleoartisticamente

Forse dovrei aprire un corso di anatomia per paleoartisti... Anche se qualcuno in rete fa allusioni più o meno palesi sulla pedante pignoleria del sottoscritto, è un dato di fatto che chi conosce in modo relativamente dettagliato l'anatomia dei theropodi è molto infastidito dalle grossolane ricostruzioni cariche di errori anatomici che circolano in rete. Inoltre, è ancora più fastidioso constatare che gli errori, per un effetto di epidemia memica da copiatura ingenua (o miope), si propagano indisturbati e senza che nessuno ne argini la diffusione.
Inoltre, come ripeterò all'infinito, è molto infantile e ipocrita giustificare i propri errori con l'ignoranza derivante dal fatto che, non essendo "ricercatore" un paleoartista non dispone delle pubblicazioni tecniche: chi vuole veramente fare paleoarte deve sempre informarsi sulle conoscenze scientifiche relative agli animali che vuole illustrare (e conosco eccellenti paleo-illustratori che lo fanno senza problemi). Troppo comodo ricopiare le opere altrui! Inoltre, la tendenza a ricopiare senza cognizione le opere altrui è il primo veicolo per la propagazione indiscriminata degli errori anatomici.
Per questo motivo, credo che sia necessaria una sana dose di vaccinazione contro le future epidemie da errori grossolani. Questo post si propone di mostrare i più diffusi errori anatomici presenti in varie ricostruzioni paleoartistiche di theropodi, al fine di dare ai volenterosi paleo-illustratori un piccolo kit di concetti sani con i quali farsi una corretta base di anticorpi. 
Da oggi, non avrete più scuse!

Cose fa evitare:

La bocca da varano. Ne ho parlato dettagliatamente qui.

La narice posteriore o grande come l'intera fossa nariale. La narice carnosa visibile in vita non occupava l'intera dimensione della narice ossea che si osserva nello scheletro, bensì, solamente la regione rostroventrale.

La fossa antobitale scavata come se fosse vuota. Il fatto che alcuni theropodi abbiano ampie fosse antorbitali non significa che in vita fossero scavati da vere depressioni craniche. La fossa antorbitale era occupata da diverticoli pneumatici del sistema respiratorio e da parte dei muscoli palatali, quindi, cercate di non fare dei chiaroscuri esagerati come se rappresentaste il cranio coperto da un velo.

L'occhio gigante. In alcuni taxa, sopratutto di piccola taglia, è possibile stimare la dimensione del bulbo oculare dagli anelli sclerotici conservati all'interno dell'orbita. In altri casi, ad esempio in abelisauridi, tyrannosauridi e carchrodontosauridi, la dimensione del bulbo è deducibile dalla forma descritta dal margine dorsale dell'orbita delimitato ventralmente da processi di postorbitale e lacrimale che delimitavano la base del bulbo. In generale, l'occhio non è mai grande come l'intera orbita, ma è relativamente più piccolo. Evitate di disegnare occhi grandi esattamente come la fossa orbitale.

L'orecchio infratemporale. Questo è tra gli errori che detesto maggiormente, forse superato dall'unico che non ho il coraggio di commentare (l'occhio disegnato nell'antorbita): la strana abitudine di disegnare la fessura auricolare all'interno della fossa infratemporale. Ciò è assurdo anatomicamente, dato che la fossa è sede di inserzioni muscolari, mentre il meato uditivo doveva posizionarsi appena caudalmente al quadrato.

Le code di gomma o d'acciaio. I theropodi hanno la coda regionalizzata, ovvero, con la metà prossimale più mobile e muscolosa e la metà distale più rigida (vincolata da precise articolazioni intervertebrali) e meno muscolosa. Ciò ovviamente avviene con vari gradi di specializzazione tra i vari taxa. Tuttavia, è scorretto disegnare code gommose capaci di torcersi in tutte le direzioni dello spazio e che si attorcigliano alla fine, così come è esagerato ricostruire le code dei dromaeosauridi come delle bacchette rigide mobili solamente alla  estremità di base.

Il braccio disarticolato in avanti e le mani pendenti. Come ho spiegato qui, la mobilità dell'arto anteriore dei theropodi ha dei precisi vincoli anatomici, che non devono mai essere superati.

L'avambraccio mobile e la mano artigliata degli Abelisauridi.
Se cercate in rete immagini di abelisauridi, trovere tutte le gradazioni possibili di errori di ricostruzione. Alcune sono banali interpretazioni, alcune sono invece palesemente in contrasto con ciò che sappiamo dell'anatomia dei dinosauri. 
Nonostante sia ormai assodato che l'arto anteriore degli abelisauridi era immobile a livello di gomito e polso, e quindi si proiettava dritto oltre l'omero, senza alcuna flessione, vedo spesso delle ricostruzioni libere in cui gli abelisauridi hanno braccini mobili con avambracci flessi o polsi ruotati.
Anche la mano è quasi sempre mistificata. Si vedono spesso ricostruzioni di mani di Abelisauridi con 4 dita della mano, tutte e quattro con artigli. Nessun Theropoda noto ha 4 artigli nella mano: anche i taxa più basali, come Eoraptor e Herrerrasaurus, hanno il quarto dito vestigiale, con solo una falange molto ridotta. Molto probabilmente, in vita il quarto dito era ricoperto dalla aponeurosi carnosa che forma il polso, e solo le tre dita più mediali erano esposte e mobili.
Come ho mostrato qui e qui, la mano degli abelisauroidi era probabilmente una struttura vestigiale, con polso assente, dita atrofiche e tozze, prive di mobilità, con solamente le due dita centrali aventi  un abozzo di ungueale.

L'assenza dei caudifemorali. Forse per eccessiva speculazione basata sui bipedi attuali, molti tendono a disegnare la base della coda e la coscia dei theropodi mesozoici come due strutture muscolari distinte. In realtà, il principale sistema di retrazione della gamba dei theropodi non-aviani è dato dai caudofemorali, muscoli che collegano femore, coda e bacino: nonostante ciò sia una delle chiavi del successo dei dinosauri e per niente speculativo (dato che basato su chiare inserzioni nelle ossa di gamba, coda e bacino), questi muscoli non sono quasi mai illustrati, e la coda appare come un'appendice del corpo slegata dalle gambe, mentre in realtà agiva di concerto con i femori.

Piedi con dita fasulle. Il primo dito del piede dei theropodi non-therizinosauroidi è ridotto in dimensione e non articola con la caviglia. Evitate di disegnare il primo dito attaccato in alto nel piede proprio sulla caviglia!!!!

Braccia pennute a metà e "cappucci di felpa". Nonostante Caudipteryx, Anchiornis, Archaeopteryx, e Microraptor dimostrino chiaramente che le penne remiganti dell'arto anteriore dei maniraptori più derivati si inserivano anche sul margine laterale del polso e sulla base laterale del secondo dito della mano, è nata una moda assurda di disegnare le penne come una frangetta che si ferma all'avambraccio. Ciò si collega ad un'altra strana tendenza paleoartistica, che Simone Maganuco ha ironicamente battezzato del "cappuccio di felpa": ovvero, la bizzarra idea di disegnare i dinosauri piumati con collo e nuca piumosi ma il resto della testa pienamente squamato, così da dare l'impressione di un dinosauro squamato vagamente "teen-ager" che indossa un felpino di piume con cappuccio sulla testa (come discusso anche qui).

Insomma, evitate di creare qualcosa lontanamente simile a queste due caricature...

19 commenti:

  1. Grazie per i vaccini Dottore :D
    Per la massa e i punti di inserzione della muscolatura della bocca puoi aggiungere qualcosa? Il dinosauro con la bocca serrata ha parte della mandibola che va a finire sotto il cranio... come si sarebbe dovuta presentare questa zona del cranio quando il dinosauro ha la bocca aperta?

    http://i45.tinypic.com/ht5qxk.jpg

    RispondiElimina
  2. Ciao Andrea!
    Se apri un corso di anatomia per paleoartisti io partecipo!
    Questi post sull' aspetto fisico dei Theropodi sono davvero molto interessanti e utili. Spero che in futuro pubblicherai altri post dedicati a questo a tema magari come spesso hai fatto, continuandol ad a arricchirli di disegni descrittivi dove si visualizza la giusta ricostruzione.

    Loana

    RispondiElimina
  3. Prolagus, non ho ben compreso cosa chieda la tua domanda...
    Loana, beh, se davvero ci fossero persone interessate a partecipare ad un corso potrei pensarlo seriamente... in tal caso evito di scrivere i post, sennò leggono quelli e non vengono al corso!

    ;-)

    RispondiElimina
  4. Diciamo che mi interessava sapere dove si inseriscono i muscoli dell'angolo della bocca.

    I dinosauri a bocca aperta avevano un'ghigno' da coccodrillo?

    http://mariecurie.biz/blog/wp-content/uploads/2010/01/crocodile1.jpg

    RispondiElimina
  5. I'm in! Would love to learn from someone of your caliber!

    RispondiElimina
  6. Prolagus,
    probabilmente sì: è molto più sensata della "tendina carnosa" che si vede in molte illustrazioni. L'unica differenza è che probabilmente non avevano la valvola per chiudere il fondo della bocca (si vede bene nel coccodrillo della foto ed è probabilmente un adattamento subacqueo), in quel caso è più corretto basarsi sul fondo della bocca di una gallina.

    RispondiElimina
  7. Grazie per la delucidazione! ;)

    RispondiElimina
  8. Excellent. I was hoping you'd do something like this. But I must say it could be argued that the feathers on some of the larger dromeosaurs might not have extended that far if they were using them for predation, I think the feathers might have gotten in the way, but that's more opinion than anything.

    There really isn't that much information out there about restorations, the only thing I can think of off hand is GSP's PDW. And that was only in one chapter.

    But I do have a question... why do most paleoartist's make the necks so damn skinny? It doesn't look like you could fit all the bones, muscles, windpipe, and esophagus in those skinny necks.

    Best,

    Brett

    RispondiElimina
  9. Brett,
    modern eagles often engage in violent fights without losing their feathers, so, why big dromaeosaurids did not?
    Interestingly, a recently collected bone from the second finger of a Deinonychus's hand shows a lateral flange similar to the one seen in Microraptor and birds: that flange is probably the anchor site for the hand feathers.

    The bird neck is skinny and all these parts fit inside it without problem. The esophagus is elastic and can expand during swallowing, the muscles run along the vertebral processes, so, where's the problem for theropods?

    RispondiElimina
  10. Beh, l'idea di un corso "adulto" tenuto da te è molto interessante. Se lo facessi considerami arruolato!

    Davide Bonadonna

    RispondiElimina
  11. Andrea,

    Interesting, I hadn't heard that. It just seems like a place to easily damage a feather I mean I have enough problems bending back a fingernail when doing something and those don't really stick out. But I can't argue with a fossil... Makes me wonder how they might have actually attacked.

    I agree about he bird necks, but they have small lite weight skulls. I just have a hard time with the skinny necked Tyrannosaurs, I was wondering if there was any actual evidence to support the skinny neck or not or is it just artistic preference?

    Best,

    Brett

    RispondiElimina
  12. Pennaceous feathers are flexible and very robust, more than usually expected.

    Look at your hand: imagine to have a 3-fingered hand (that is, the thumb and the 2 neighbouring fingers). Imagine that your 3rd finger is not placed along the external side of the 2nd, but slightly below it. Now, the lateral side of your 2nd finger is the most external side of the hand apex. Along its proximal half, and along the external side of your hand and forearm, the feathers are attached, projected in the direction opposite to the 1st finger.

    Theropod skulls are lighter than ornithischian ones, due of their large fenestrations. The neck vertebrae show the muscle sites, but it's not easy to understand how deep these muscles were. Very deep muscles above the neck vertebrae seem very poorly plausible. At the same time, the neck ribs, running below the vertebrae, indicate that the neck was not too deep ventrally.

    RispondiElimina
  13. Dopo aver letto il tuo post ho provato a disegnare un Deinonychus, emm puoi elencarmi gli errori? Vorrei perfezionarmi un po' per eventuali lavori futuri. Ho esagerato a scurire le aree corrispondenti alle fosse antorbitali? Ho fatto due versioni, cambiando occhio ed estensione del piumaggio. In 'B' ho aggiunto piume davanti all'occhio, potrebbe essere più verosimile rispetto ad 'A'?

    http://i46.tinypic.com/24wzwo4.jpg

    RispondiElimina
  14. Andrea,

    I breed dogs, my dogs are VERY active. We don't remove the dewclaws, but these things get caught on other dogs during play, collars, crates, ect. they rip off all the time. These nails are small and hard, I'm just having a hard time believing a large feather would fair better in an attack on another animal. Perhaps they were reduced or something. I'm not saying they didn't have them or anything but if they were large then they'd seem a hinderance to me, not an advantage. Just an observation.

    But haven't those recent Hadrosaur 'mummies' shown that the necks were thicker than originally thought? I'm just trying to see if I'm doing my necks to thick, is there some sort of ratio that can be used? Or is it best guess?

    Best,

    Brett

    RispondiElimina
  15. Brett,
    Probably, the main weapon of a large dromaeosaur was its head, and not its arms. This is supported by the more developed maxillary ventral ramus compared to smaller taxa (as Velociraptor and Microraptor: see the picture in my Achillobator post). This is supported also by the difference in tooth denticles among "velociraptorines" and "dromeosaurines". Therefore, I think the latters were more adapted for biting than other dromeosaurids. In all predatory theropods, the skull and teeth are the main weapon, and the neck acted as the "arm": the true forelimbs are mainly used for anchoring and propping. This is supported by the fact that the theropod forelimbs cannot reach the level of the snout, so the first area of the body that reached the prey was the mouth, not the hand. The Velociraptor vs Protoceratops fossil shows the body of the theropod projected below the ceratopsian, because that's the only way the arms of the predator could reach the prey.
    Also, the range of motion of the arms, the position and range of motion of the claws, all these show that the movement of the hand was mainly toward the centre of the body of below it: during all these motions, the feathers are always lateral and outside the range of motion of the hands and far from the position of the prey.
    So, the feathers of the arms were little touched and disturbed during the attack even when the arms were used in pulling or anchoring.

    The hadrosaur neck was different from the theropod one. It has been suggested by Paul (and I agree in part) that the neck of the hadrosaur was similar to horses, where the yellow ligament links the nuchal region of the head to the dorsal spines, producing a relatively deep and rigid neck. The theropod neck was more bird-like.

    RispondiElimina
  16. Andrea, mi chiedevo dov'è che si potessero ammirare nel loro complesso le tue tavole, ce ne sono alcune veramente belle ma di cui pubblichi solo ritagli, hai una galleria da qualche parte qui sul web?

    RispondiElimina
  17. Alcune cose si possono vedere qui:
    http://www.fossiliveraci.org/paleoartisti-in-vetrina/111-la-vetrina-di-andrea-cau

    Per il resto, non esiste una galleria delle mie tavole.

    RispondiElimina
  18. Ecco ad esempio è un peccato non poter ammirare il tuo spinosaurus nel suo complesso, sembra veramente bello anche solo dai dettagli che hai mostrato. Perché non valuti l'idea di aprire una galleria su deviantart come il buon Shartman? Sarebbe una finestra in più anche per Theropoda. ;)

    RispondiElimina
  19. Temo che i miei Velociraptorinae abbiano la seconda malattia elencata... diciamo che l'ho fatto per evidenziare le differenze delle fenestre tra i quattro taxa, non voleva essere esattamente una ricostruzione fedele degli animali in vita (anche perchè in quel caso avrei aggiunto il colore).

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -