18 marzo 2012

Il (non) pube di Ligabueino

Ossa appartenenti all'olotipo di Ligabueino andesi e interpretate come pubi (da Bonaparte 1996).

Ligabueino andesi Bonaparte 1996 è un piccolo abelisauroide dal Cretacico Inferiore argentino. Si tratta di un singolo individuo di cui sono preservati alcune vertebre, falangi della mano, ossa del cinto pelvico e il femore. Ho potuto osservare l'esemplare in dettaglio (così da poterlo codificare per molti più caratteri di quelli deducibili solo da Bonaparte 1996), ed è notevole per le sue ridotte dimensioni, che possono essere legate allo stadio non completamente maturo: lo dedussi dal fatto che sebbene la sutura neurocentrale nella sola caudale nota sembri fusa, non è così nelle presacrali (la stessa interpretazione è sostenuta da Carrano et al. 2010).
Lo scopo di questo post è proporre a tutti i sistematici dei theropodi in ascolto di rivalutare l'interpretazione di una coppia di ossa dell'olotipo, da Bonaparte (1996) in poi considerati i due pubi coossificati (manca la regione prossimale).
Confrontando l'esemplare con pube e ischio di Masiakasaurus (da Carrano et al. 2010), appare evidente che i fantomatici "pubi" sono di fatto degli ischia. Ritengo questa re-interpretazione più parsimoniosa che ipotizzare che Ligabueino avesse i pubi strettamente connessi medialmente per buona parte dell'intera lunghezza, senza alcun grambiule pubico ed un piccolo piede distale, quando l'interpretazione come ischio lo rende molto simila a quelli noti negli abelisauroidi.
Pube e ischi fusi di Masiakasaurus in varie viste (da Carrano et al. 2010). Notare come le ossa di Ligabueino (in alto nel post) siano più simili agli ischia che ai pubi di Masiakasaurus.
Pertanto, suggerisco a tutti i sistematici dei theropodi di rimuovere le codifiche pubiche in Ligabueino e di aggiungere le codifiche ischiatiche deducibili dall'esemplare.

Ringrazio Federico Agnolin per l'aiuto fornito con l'olotipo di Ligabueino.

Bibliografia:

Bonaparte, J.F. (1996). Cretaceous Tetrapods of Argentina. Münchner Geowissenschaftliche Abhandlungen (A), 30:73–130.
Carrano, M.T., Loewen, M.A. and Sertic, J.J.W. (2011). New Materials of Masiakasaurus knopfleri Sampson, Carrano, and Forster, 2001, and Implications for the Morphology of the Noasauridae (Theropoda: Ceratosauria). Smithsonian Contributions to Paleobiology, 95: 53pp.

2 commenti:

  1. Scusa l'impertinenza, ma perché non scrivi tu un articolo in tal senso?

    RispondiElimina
  2. Domanda lecita. Tuttavia, più che un articolo sarebbe una mera nota. Inoltre, mi baso sulle foto che ho dell'esemplare, non sulla sua osservazione dal vivo, quindi esiste un (piccolo) margine di possibilità che mi stia sbagliando.
    Spero che il post induca qualcuno tra coloro che avranno l'occasione di visionare il materiale dal vivo in Argentina a guardare nel dettaglio l'esemplare per confermare o smentire tale idea.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -