15 luglio 2009

Pausa dalla estrema frammentarietà: Nothronychus graffami (Zanno et al., 2009)


Temo che molti di voi si stiano un po’ stancando di un’intera settimana dedicata esclusivamente ad una singola vertebra caudale distale... Tenete duro ancora per un post... No? Vi serve una pausa? Cosa può compensare il vostro appetito theropodologico messo così duramente a dieta di ossa meglio del più completo scheletro di Therizinosauridae scoperto finora? Zanno et al. (2009) pubblicano oggi la descrizione di una nuova specie del therizinosauro americano Nothronychus, N. graffami (la specie tipo è invece N. mckynlei). Questo nuovo theropode condivide con Nothronychus mckinley una serie di caratteri, principalmente nell’ischio, ed è quindi attribuito allo stesso genere, ma si distingue per almeno 5 caratteri, oltre a 4 altri caratteri unici che lo distinguono da tutti gli altri therizinosauri. Nothronychus graffami è un animale superbamente completo (per gli standard dei theropodi), che preserva quasi tutto lo scheletro ad eccezione del cranio. Questo dato rende N. graffami un tassello chiave per comprendere l’anatomia e l’evoluzione dei therizinosauri. Per ora, non ho ancora avuto modo di immetterlo in Megamatrice (la mole di dati che mi porta è tale che impiegherò alcuni giorni per inserirli tutti), ma è plausibile che inciderà significativamente sulla topologia di quel clade.

Un altro aspetto discusso nel dettaglio da Zanno et al. (2009) è l’evoluzione della dieta erbivora-fitofaga-vegetariana nei coelurosauri (tratto che raggiunge la massima espressione proprio nei therizinosauridi): di questo tema molto interessante parlerò dettagliatamente in un prossimo post.


Ringrazio Lindsay Zanno per avermi inviato una copia del suo studio.


Bibliografia:

Zanno L.E, Gillette D.D., Albright L.B. & Titus A.L., 2009 - A new North American therizinosaurid and the role of herbivory in ‘predatory’ dinosaur evolution. Proceedings of the Royal Society B. Published online before print July 15, 2009, doi: 10.1098/rspb.2009.1029

4 commenti:

  1. Lo studio "rompe" l'"Oviraptoriformes" di Sereno sostenendo che in realtà questi cari erbivori artigliati non sian il sister taxon di Oviraptorosauria ma sian molto più basali, persino più basali degli alvarezsauridi. Che ne pensi andrea?

    RispondiElimina
  2. L'inclusione nelle analisi di nuovi taxa basali di ambo le linee ha mostrato che le somiglianze tra oviraptoroidi e therizinosauridi sono probabilmente convergenze. Già Senter 2007 aveva questo risultato, e Megamatrice lo produce da almeno 2-3 anni.

    RispondiElimina
  3. Grazie. Mooolto bene, questo risultato si supporta a vicenda con la scoperta di Eshanosaurus. Così le linee fantasma precedenti al lias si riducon di molto, e ciò è un bene

    RispondiElimina
  4. _Eshanosaurus_ potrebbe NON essere così antico come ritenuto finora: l'esatta collocazione dello strato da cui proviene il fossile è incerta, e la formazione da cui proviene è data in modo ambiguo, dato che comprende strati del Giurassico Medio e del Cretacico Inferiore.
    Un destino analogo, ma opposto, è capitato a _Anchiornis_ e l'heterodontosauro _Tianyulong_: entrambi attribuiti al Cretacico Inferiore, ora sono collocati nel Giurassico Medio-Superiore.

    Attendiamo nuovi studi prima di esperimerci sull'età di _Eshanosaurus_.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -