15 maggio 2009

EBFF in Casuarius?**


Ricordate le EBFF, le allungate strutture tegumentarie simili a setole appiattite, descritte recentemente in Beipiaosaurus (Xu et al., 2009)? Oggi, cercando alcune foto del mio animale moderno preferito, Casuarius (ovviamente, un theropode), ho trovato questa stupenda foto di un maschio adulto*, ed ho notato alcune “penne” setolose allungate, dall’aspetto vagamente cilindrico-appiattito, chiaramente più lunghe e spesse delle altre. La somiglianza con le EBFF è, almeno per me, intrigante. Si tratta di strutture omologhe? Qualche ornitologo può darmi informazioni o collegamenti utili per risolvere questo dubbio? Se è una colossale svista, non ho problemi ad essere smentito pubblicamente.


*Ecco un'immagine convincente per ricostruire un maniraptoriano mesozoico, non certo gli immondi salamandroraptor bipedi del cinema...


**NOTA AGGIUNTA IL 16 APRILE: Probabilmente, le strutture da me interpretate come EBFFs, possono più semplicemente essere interpretate come calami delle penne remiganti semplificati, privi di vessillo. In effetti, l'assenza di queste strutture nei casuari giovani porta a interpretarle come modificazioni secondarie delle remiganti, piuttosto che vestigia di strutture tegumentarie più antiche (Prum, 2005). Nondimeno, è interessante notare l'analogia tra questi tipi di penna.



Bibliografia:

Prum R.O., 2005 - Evolution of the Morphological Innovations of Feathers. Journal of Experimental Zoology, 304B:570–579.

Xu X., Zheng X. & You H., 2009 - A new feather type in a nonavian theropod and the early evolution of feathers. Proc. of the National Academy of Sciences 106: 832-834.

7 commenti:

  1. Whoa. My mind...is being blown. That's too cool! But I have another question: The majority of the cassowarry's feathers seem to be single, unbranched filaments. Or are they "brush" feathers (stage 2, I believe), with several filaments erupting from a single follicle?

    RispondiElimina
  2. R.O. Prum, JOURNAL OF EXPERIMENTAL ZOOLOGY (MOL DEV EVOL) 304B:570–579 (2005):
    "For example, cassowaries (Casuarius) are flightless ratites with highly
    simplified wing feathers, or remiges, that are
    essentially 15–25cm long, hollow structures with
    a series of pulp caps dividing the central passage.
    Because an entire cassowary wing feather is
    essentially an undifferentiated, emergent calamus, the distal and basal tips of a cassowary wing feather show the superior umbilicus and inferior
    umbilicus, respectively, which can be easily seen
    at the ends of any cassowary wing feather.
    Cassowary wing feathers are replaced periodically
    during molt, further demonstrating the tubular
    continuity of all the feathers grown from a follicle."


    So, I think these structures are not EBFF, but secondarily reduced remiges calami.

    RispondiElimina
  3. Senza dubbio sono calami, ma almeno in apparenza la somiglianza con le EBFF sono notevoli.Le EBFF non potrebbero avere una natura "simile" a quella del corno del Rinoceronte? Il corno di questo Mammifero è costituito infatti da una massa agglutinata di cheratina, la stessa proteina fibrosa che si ritrova nei peli e nei capelli di tutti i mammiferi.Magari le EBFF sono derivate da un' associazione strettissima di filamenti di protopenne?
    Intanto guardate qui che "Raptor" :
    http://img219.imageshack.us/img219/9255/casuario1ya6xy9.jpg

    Loana

    RispondiElimina
  4. Per rispondere a questa domanda bisognerebbe trovare stadi intermedi tra filamenti e EBFF, oppure rinvenire un EBFF conservato tridimensionalmente e analizzarne la struttura.

    La foto è uno dei motivi per cui dico spesso che si capisce molto meglio un dromaeosauro guardando un casuario invece che un felide.

    RispondiElimina
  5. In THE EVOLUTIONARY ORIGIN AND DIVERSIFICATION
    OF FEATHERS di Prum e Brush c'è scritto
    Specialized tubular feathers that are identical
    to the predictions of Stage I grow from the
    central crown patch of male African peafowl
    (Afropavo congensis, Phasianidae) and from
    the entire crown of the Bornean bristlehead
    (Pityriasis gymnocephala, Corvoidea).

    Io ho tradotto così

    Penne tubolari specializzate identiche alle previsioni dello Stadio I crescono dalla corona centrale del pavone africano maschio (Afropavo congensis, Phasianidae) e dall'intera corona del Bornenao bristlehead (Pityriasis gymnocephala, Corvoidea).

    Può essere utile?

    RispondiElimina
  6. Diego, non ho capito la domanda.

    RispondiElimina
  7. Nella foto hai mostrato delle penne somiglianti alle EBFF. Ho voluto segnalare quali penne attuali gli autori dello studio indicano come simili al primo stadio del loro modello.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -