14 maggio 2009

Cos’è Timimus (Rich & Vickers-Rich, 1994) ?



Un commento nel precedente post chiedeva informazioni su Timimus (Rich & Vickers-Rich, 1994), un presunto ornithomimosauro australiano. Dato che ho un debole per i theropodi del Gondwana, ho eletto la domanda a post vero e proprio.

Timimus hermani è basato su un femore (lunghezza circa 44 cm, intermedia tra quelle di Deinonychus e Ornithomimus) dal Gruppo Otway del limite Aptiano-Albiano dell’Australia. Un altro femore, di circa 20 cm, rinvenuto a meno di 1 metro dall’olotipo, è attribuito ad un esemplare giovanile della stessa specie. Purtroppo, a parte l’immagine che mostro ed una brevissima descrizione di alcuni caratteri diagnostici, questo theropode non ha ricevuto particolare attenzione. Tuttavia, l’ipotesi degli autori, di attribuirlo ad Ornithomimosauria, merita un esame dettagliato, dato che, finora, non esiste alcuna prova di un ornithomimosauro nel Gondwana (Elaphrosaurus, dal Giurassico Superiore dell’Africa Orientale, in passato attribuito a questo clade, è oggi universalmente riconosciuto come un membro di Ceratosauria). Gli autori attribuiscono Timimus ad Ornithomimosauria sulla base delle seguenti caratteristiche:

1- Testa del femore compressa anteroposteriormente, invece che ovale o subsferica.

2- Trocantere anteriore del femore significativamente più alto del trocantere maggiore.

Inoltre, essi ritengono che esso sia un Ornithomimidae primitivo (e non un Elmisauridae, gruppo che essi ritengono appartenere a Ornithomimosauria, sebbene sia interno a Oviraptorosauria) perché:

3- La base del trocantere minore è relativamente elevata (prossimale) sul femore.

4- Il solco intercondilare craniale distale è assente.

I caratteri 1 e 2 non sono esclusivi degli Ornithomimosauri, essendo presenti in altri Coelurosauria (Tyrannosauridae, Oviraptorosauria, Alvarezsauridae, Paraves).

Pertanto, Timimus è attribuibile a Coelurosauria, ma non è possibile, per ora, stabilire a quale sottogruppo di coelurosauri sia attribuibile. Il carattere 3 esclude buona parte delle forme più basali di Coelurosauria mentre il 4 esclude le forme più derivate all'interno di Tyrannosauroidea e Ornithomimosauria.

Dalla foto è evidente che il trocantere minore è “spatoliforme”: questo tratto restringe ulteriormente il campo delle possibilità, dato che questa forma di trocantere (plesiomorfica per i neotetanuri) esclude i Therizinosauridi, gli Oviraptoridi, gli Alvarezsauridi ed i Paraviali.

In conclusione, Timimus è probabilmente un Coelurosauria non-Maniraptora, di incerta posizione sistematica, forse non riconducibile ad alcuna linea laurasiatica già nota.

Bibliografia:

Rich T. H. & Vickers-Rich P., 1994. Neoceratopsians and ornithomimosaurs: dinosaurs of Gondwana origin?. National Geographic Research and Exploration 10(1):129-131

7 commenti:

  1. Timimus, an alvarezsaurid?
    A Compsognathid akin to Brazilian Mirischia (Albian)?
    A celurosaurian akin to Brazilian Santanaraptor, coeval of Mirischia above.

    Australian dinos would be coherently relatives of Neogondwanan groups (South America-Antarctica-Indomadagascar-Australia)

    RispondiElimina
  2. The same geographical "weirdness" is present in the case of Australian "ceratopsid" Serendipaceratops. An Asiamerican group in Neogondwana? Should it be some kind of Gondwanan pseudo-ceratopsid marginoceghalian?

    RispondiElimina
  3. Based on the known data, I think we cannot say more than Coelurosauria.

    I don't know if Serendipaceratops is a valid taxon, nor if it could unambiguosly be referred to Marginocephalia.
    Someone from the Dark(Ornithischian)Side can help us?

    RispondiElimina
  4. The ulna of Serendipaceratops really isn't that similar to the ulna of Leptoceratops (which is what Tom Rich claims). The former's ulna becomes much narrower toward its distal end, rather than following the relatively straight curve from the olecranon process to the wrist joint of Leptoceratops (did that make sense?). Overall, it is a much slimmer bone, with a shorter olecranon. It is still quite short, but I'm really not comfortable with the assignment to Marginocephalia, much less Ceratopsia, much less Neoceratopsia, much less Coronosauria, MUCH LESS a specific genus.

    As for Timimus, I heard from a colleague up here that it was, at one time, considered a late-surviving ceratosaur.

    RispondiElimina
  5. Thank you Zach,
    Timimus a ceratosaurian? The shape and position of the lesser trochanter is more tetanuran-like.
    Unfortunately, the femur is shown only in cranial view, so, other characters taxonomically useful cannot be seen.

    RispondiElimina
  6. Lukas Panzarin16/5/09 15:50

    Salisbury and Co, back in 2007, presented an abstract where they found a possible relationship between Timimus and unenlagiines.
    Serendipaceratops, not surprisingly, was found to be similar to Minmi. Although Thyreophorans and Ornithopods are relatively widespread in Gondwana, there is, at present, no positive evidence for marginocephalians (well, with the exception of the possibly stem-marginocephalians heterodontosaurs).


    Salisbury S., Agnolin F., Ezcurra M., Pias D.,2007 A critical reassessment of the Cretaceous non-avian dinosaur faunas of Australia and New Zealand. J. Vert. Paleontol . 27, Suppl. 3 138A

    RispondiElimina
  7. Ah, unenlagiine, that would make more sense. Interesting, too.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -