11 aprile 2017

Zhongjianosaurus: microraptorino o avialae?

Xu e Qin (2017) descrivono un piccolo theropode dal Cretacico Inferiore della Cina, ed istituiscono Zhongjianosaurus yangi. Si tratta di uno dei più piccoli theropodi non-pygostyliani noti, con un femore lungo appena 5 cm. L'esemplare mostra una estesa fusione nelle ossa, quindi è ragionevole (in mancanza di analisi istologiche) supporre che sia effettivamente un esemplare adulto.
L'esemplare è semiarticolato, e manca della testa, di buona parte del collo, di parte della mano, dell'intero bacino e di parte del piede. L'assenza della regione del bacino, nonostante che i femori e la coda siano posizionati ancora in relativa connessione anatomica, è piuttosto strano. Considerando che l'animale mostra una inusuale combinazione di caratteri, un piccolo dubbio sulla sua autenticità pare sorgere. Tuttavia, le ossa presenti sono tutte comparabili in dimensione e preservazione, quindi per ora assumo che esso sia genuino e non una chimera.
Il sospetto di una chimera è indotto dalla inusuale combinazione di caratteri.
Zhongjianosaurus ha dimensioni e ossificazioni da aviale pygostiliano, ed in effetti alcuni caratteri sono proprio da aviale: la cresta deltopettorale è pneumatizzata da una finestra ovale, come in Sapeornis e Confuciusornis, il coracoide ha una marcata costrizione prossimale, l'ulna è più robusta e allungata rispetto alla condizione in molti non-aviali, la coda ha solamente 27 vertebre (assumendo che ne manchi solamente una a livello della estremità prossiale), i metatarsi sono fusi prossimalmente. Alcuni di questi caratteri sono presenti anche nei microraptorini: inoltre, Zhongjianosaurus condivide coi microraptorini una finestra coracoidea e l'accorciamento del primo dito della mano: combinati con la presenza di una fossa subglenoidea e di caudali intermedie allungate e racchiuse in una podoteca formata dalle zigapofisi allungate (sinapomorfie dei dromaeosauridi), Xu e Qin (2017) riferiscono questo taxon ai dromaeosauridi microraptorini (sebbene, va notato, senza l'ausilio di una analisi filogenetica). Zhongjianosaurus ha inoltre il margine posteriore dell'ulna affilato come in Mahakala, ed un contatto prossimale tra il secondo e quarto metatarsale, che ricorda l'arctometatarso di molti coelurosauri.
Questo inusuale mix di caratteri richiede una analisi filogenetica. Immesso in Megamatrice, Zhongjianosaurus risulta sister-taxon di Microraptor, confermando l'interpretazione di Xu e Qin (2017). Tuttavia, è interessante notare che per collocarlo in Avialae, come sister-taxon del nodo “Jeholornithidae + Avebrevicauda” e più derivato di Balaur, sia sufficiente un singolo step supplementare.
Credo che solo la scoperta di un cranio potrà dipanare la questione.

Bibliografia:
Xu X, Qin ZC, 2017. A new tiny dromaeosaurid dinosaur from the Lower Cretaceous Jehol Group of western Liaoning and niche differentiation among the Jehol dromaeosaurids. Vertebrata PalAsiatica (in press).

2 commenti:

  1. Che tu possa sapere sulla lastra (immagino che ci sia una lastra) nel posto dove avrebbe dovuto esserci il bacino c'è una traccia che possa lasciare supporre che sia stato eroso?

    RispondiElimina
  2. Sì, è su una lastra, ma la foto non è chiara. L'assenza della controimpronta fa sperare che eventualmente il bacino sia associato a quella lastra.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -