01 aprile 2015

Sue era una femmina, un maschio... o entrambi?

Il ginandromorfismo è una particolare condizione di compresenza nel medesimo individuo delle caratteristiche di ambo i sessi, compresenza che si manifesta con un'estrema asimmetria lungo l'asse sagittale del corpo. Detto in parole povere, un lato dell'animale è maschile, l'altro lato è femminile. Il ginandromorfismo è famoso in varie farfalle, nelle quali un'ala ha la colorazione maschile mentre l'altra porta la livrea femminile. Inoltre, essa è documentata in alcuni uccelli; in particolare, in specie in cui il dimorfismo sessuale è molto marcato essa si manifesta in modo spettacolare, con un lato dell'animale che porta colorazioni ed ornamentazioni vistose tipiche del maschio mentre l'altro lato del corpo ha la livrea più dimessa della femmina. Il ginandromorfismo negli uccelli è veramente stupefacente, perché non è solamente una manifestazione di attributi esteriori, ma un vero e proprio stato asimmetrico dell'intero organismo: le cellule di un lato del corpo hanno i cromosomi sessuali maschili, l'altro lato ha quelli femminili!
Data la presenza di ginandromorfismo negli uccelli attuali, nasce la domanda se questo fenomeno si manifestasse anche nei dinosauri mesozoici.
Per un caso veramente stupefacente, pare che il fossile di dinosauro più famoso al mondo possa effettivamente essere stato un individuo ginandromorfo!
L'esemplare di Tyrannosaurus rex universalmente noto con il soprannome “Sue” è famoso per essere, tra gli esemplari articolati e ben conservati, il più grande esemplare attualmente ricostruito. Il soprannome “Sue”, preso dal nome della scopritrice del fossile, ha spesso indotto la domanda se l'esemplare fosse effettivamente una femmina. Sebbene ci siano state in passato argomentazioni basate su alcuni caratteri osteologici per sostenere un genere femminile nei fossili (argomento che pare essere stato ripreso proprio in questi giorni per due esemplari di Khaan), la monografia sull'esemplare “Sue” (Brochu 2003) concludeva che non era possibile affermare che Sue fosse una “lei” né che fosse un “lui”, e che quindi si potesse solamente dargli del “it” [nota per i lettori non-italiani: in italiano non esiste il genere neutro].
Tuttavia, in una recente analisi di dettaglio delle strutture pari dello scheletro (quelle che sono presenti specularmente su i due lati del corpo), Herms e Frodit (2015) mostrano una consistente asimmetria nella morfologia dei vari elementi controlaterali, asimmetria che non può essere ricondotta esclusivamente a deformazione diagenetica (ovvero, alla fossilizzazione). In particolare, il lato destro del cranio presenta un maggiore grado di ornamentazione subcutanea nel mascellare e nasale, una cresta lacrimale più pronunciata, un ramo ventrale del lacrimale più espanso mediolateralmente, un'orbita più ridotta, una maggiore fusione tra ramo orbitale del postorbitale e processo posterodorsale lacrimale, una più marcata ornamentazione del postorbitale, il prefrontale più compresso, il ramo laterale del frontale più robusto, il parietale più depresso, la fossa sopratemporale più espanza e incisa dalle cicatrici muscolari, il quadratojugale più espanso dorsalmente, la finestra infratemporale più compressa, il quadrato più pneumatizzato, il basisfenoide più inflato, la base del ramo palatino dello pterigoide più robusta, il vomere più ampio, la sutura tra le ossa postdentari del tutto obliterata, il sopradentale più rugoso, il surangolare più ampio ed il processo retroarticolare più robusto. In breve, il lato destro parrebbe avere caratteri distinti dal lato sinistro, e tale asimmetria è riconducibile, specialmente per le ornamentazioni craniche, a dimorfismo sessuale. Ovvero, abbiamo dimorfismo sessuale, simmetricamente, nel medesimo individuo, quindi siamo di fronte ad un ginandromorfo.
Cranio di "Sue" in vista dorsale con indicate le strutture asimmetriche riconducibili a ginandromorfismo (Modificato da Herms e Frodit 2015).

Ulteriore sostegno a questa ipotesi viene dalle ossa del bacino. Il pube destro presenta una maggiore area per l'inserzione della muscolatura ipoassiale. Per contro, l'ischio sinistro mostra una maggiore area per l'inserizione della muscolatura ipoassiale. Questa asimmetria nel grado di sviluppo muscolare della regione pelvica suggerische una differente organizzazione della regione urogenitale, che, pertanto, è un ulteriore sostegno all'ipotesi ginandromorfa per Sue.
La definitiva conferma di questa ipotesi proviene dall'analisi con il microscopio elettronico a scansione sugli ungueali dei piedi. Il piede sinistro presenta sulla superfici dorsali degli ungueali delle evidenti tracce dell'astuccio corneo. In analogia con le techiche di indagine sulle tracce di tegumento nei dinosauri piumati, è stato possibile dedurre alcune caratteristiche chimico-fisiche del tegumento, in particolare a livello della pigmentazione della superficie cornea. L'analisi degli ungueali destri non mostra alcuna traccia di questi pigmenti. Inoltre, l'analisi con la spettroscopia di massa indica che il pigmento sull'ungueale sinistro è un polimero idrocarburico con picco di irraggiamento lungo le più basse frequenze del visibile. In breve, si tratta di smalto rosso. Smalto per le unghie. Dato che si trova solamente negli ungueali sinistri, ciò conferma che il lato sinistro di Sue era femminile, mentre quello destro era maschile.

Bibliografia:
Brochu C. (2003). T-Rex: The Most Badass Killing Machine Ever. Period. JVP: 23:1-275.
Herms A., Frodit J.F. (2015). Was “Sue” a “she”, a “he”... or both? Gynandromorphism in a fossil dinosaur. FLoP One: e2015.

19 commenti:

  1. be' straordinario...
    Emiliano

    RispondiElimina
  2. sarebbe interessante capire quale sia il lato maschile e quale il femminile... si possono fare ipotesi?
    Emiliano

    ps un animale in queste condizioni ha la possibilità di riprodursi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'immagine è chiara su quale lato sia femminile e quale maschile...

      Elimina
    2. oddio per te, non ne dubito - ma non per me che non sono uno zoologo nè un paleontologo :) vediamo se ci becco: destra maschile sinistra femminile...
      e sulla possibilità di riprodursi?
      Emiliano

      Elimina
    3. Non amo infierire su chi già sta infierendo su di sè... guarda la data del post...

      Elimina
    4. si si ci sono arrivato... :) ti ringrazio per la cavalleria....
      Emiliano

      Elimina
  3. il ginandromorfismo ha qualcosa a che fare con il cambio di sesso col passre dell' età come nei pesci o è un fenomeno diverso ? Grazie, Davide

    RispondiElimina
  4. Pesce d'aprile?

    Riccardo Cori

    RispondiElimina
  5. Aahahah! FLoP One è geniale! Buon pesce d'aprile a tutti!!!!
    Giuseppe

    RispondiElimina
  6. 'azz ci sono cascato come un pollosauro.... è vero che fa sempre il pesce d'aprile il nostro... che figurona :)
    Emiliano

    la lezione è quella di leggersi sempre la bibliografia....

    RispondiElimina
  7. Peccato che sia uno scherzo, Sue sarebbe stata una fantastica icona per la galassia queer!

    RispondiElimina
  8. Notando FlopOne e data la (stranamente) scarsa rappresentazione paleontartistica della scoperta
    ti ho sgamato subito. L'anno scorso era andata peggio...mi ci vollero ore per capire lo scherzo.
    Comunque il ginandromorfismo non è una sorta di ermafroditismo simultaneo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spiegami un ermafroditismo non-simultaneo...

      Elimina
    2. credo si riferisca a quegli animali che cambiano di sesso in funzione dell'età o dei rapporti numerici fra i due sessi (mi pare di ricordare che alcuni "pesci" cambino di sesso se non c'è equilibrio numerico fra maschi e femmine)

      io comunque mi sono screditato a vita abboccando senza indugio...

      Emiliano

      Elimina
    3. Sì intendevo quello che ha detto Emiliano.
      Sarebbe l'ermafroditismo sequenziale ovvero quando un individuo cambia sesso
      nel corso della propria vita.

      Elimina
  9. No, il ginandromorfismo è un altro fenomeno. Consiglio di rileggere l'inizio del post ed il link nella prima riga del post.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -