23 ottobre 2012

Un nuovo ceratosauro europeo!

Sánchez-Hernández e Benton (in press) descrivono i resti frammentari di un theropode di taglia medio-piccola dalla Formazione Camarillas, del Cretacico Inferiore (Barremiano) della Spagna. Il theropode di Camarillas è rappresentato da un dente (ammesso che non derivi da un saprofago che consumò la carcassa), alcune vertebre presacrali, i centri sinsacrali, alcune vertebre caudali, lo sterno, parte dello scapolocoracoide e la parte prossimale della tibia.
Il dente presenta la parti adiacenti alle carene che sono appiattite, dando alla sezione del dente una forma caratteristica che ricorda i denti dei neoceratosauri. Le vertebre presacrali non mostrano forami pneumatici, ma basse fosse. Il canale neurale è ampio. Le fosse prespinali sono profonde. Il sinsacro presenta 6 vertebre. Le caudali mostrano robuste spine neurali relativamente alte. La scapola appare robusta. Il coracoide presenta un ridotto processo prossimoventrale. La tibia ha una superficie prossimale lunga il doppio dell'ampiezza, ed ha una cresta cnemiale moderatamente sviluppata che presenta una fossa laterale. La combinazione di questi caratteri suggerisce che il theropode di Camarillas sia un Ceratosauria basale, ipotesi supportata anche da Sánchez-Hernández e Benton (in press) .
In Megamatrice, il theropode di Camarillas è codificabile per 62 caratteri: l'analisi lo colloca in un nuovo clade alla base di Abelisauroidea, assieme agli enigmatici Chuandongocoelurus e Austrocheirus. Pertanto, se questo risultato fosse confermato, esso colmerebbe il grande vuoto temporale tra quei due theropodi (il primo del Giurassico Medio, il secondo del Cretacico Superiore), ed indicherebbe la persistenza per buona parte del Mesozoico di un clade di abelisauroidi basali, finora sconosciuto.


Bibliografia:
Sánchez-Hernández, B. and Benton, M.J. In press. Filling the ceratosaur gap: A new ceratosaurian theropod from the Early Cretaceous of Spain. Acta Palaeontologica Polonica http://dx.doi.org/10.4202/app.2011.0144

5 commenti:

  1. Interessante. Dimensioni delle barrette nere dell'immagine?

    HK

    RispondiElimina
  2. Something bothered me while reading the description of the new theropod: on the 23rd page of the description the authors list "a ventral groove in the anterior caudals" as a neotheropod trait, but later on the same page they list "a sharp ventral groove (double ventral keels) on at least the proximal caudal centra" as a specifically ceratosaurian trait and one of the characters that confirm that the Camarillas theropod is a ceratosaurian. Do they refer to two different characters, or is it a mistake on their part?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. The presence of a ventral groove or sulcus in the anterior caudals is shared by several neotheropods. Usually, this groove is not particularly deep and with gently defined margins. In non-abelisaurid Ceratosauria (and in Coelophysidae) this groove is deeper, with sharply defined margins.
      Thus, the authors referred to two distinct conditions: the PRESENCE of the sulcus (Neotheropod feature) and the DEEPENING of the same sulcus (Ceratosaurian feature).

      Elimina
  3. Thank you for clarification!

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -