26 ottobre 2009

Le massime offese per un theropode: Thagomizer & Tail Club! - Seconda Parte

Nella prima parte di questo doppio post ho esposto la mia ipotesi sull'evoluzione di strutture offensive all'apice distale delle code di almeno tre cladi di dinosauri non-theropodi (Eusauropoda, Stegosauridae e Ankylosauridae), come adattamento difensivo proprio verso i grandi theropodi predatori. Da questo punto di vista, è interessante (ma meriterebbe uno studio quantitativo rigoroso, quindi per ora è solo poco più che una congettura) osservare che l'origine di questi tre cladi sia approssimativamente coincidente con l'origine dei primi grandi tetanuri (Giurassico Inferiore-Medio, origine e diversificazione di Stegosauridae e Eusauropoda) e con l'evoluzione dei grandi Tyrannosauridae (Cretacico Superiore, diversificazione del sottogruppo di Ankylosauridae muniti di tail club). Aldilà di queste speculazioni un po' gratuite, abbiamo veramente delle prove concrete che queste strutture anatomiche servissero come armi di difesa ed offesa verso i theropodi? In almeno due casi, parrebbe molto probabile.
Carpenter et al. (2005) descrivono una vertebra caudale prossimale di un esemplare maturo di Allosaurus. La vertebra mostra una vistosa perforazione su un processo trasverso, perforazione avvenuta in vita, dato che presenta i bordi rimarginati. Forma e dimensione della perforazione sono perfettamente adatte ad alloggiare la punta di una spina caudale del thagomizer di Stegosaurus, ornithischio proveniente dalla stessa formazione. La presenza in alcune punte caudali di stegosauridi di lesioni ossee dovute ad intense sollecitazioni meccaniche, e stime della forza muscolare impartita dalle code di questi animali, avvalorano pertanto l'ipotesi che il thagomizer fosse utilizzato come arma contro i theropodi.
Xing et al. (2009) descrivono una scapola di Yangchuanosaurus, allosauroide del Giurassico Medio-Superiore cinese. La scapola presenta vistose lesioni e rimarginazioni, ed un esame di tipo traumatologico indica la causa delle lesioni in un violento impatto. La presenza nella stessa formazione di eusauropodi mamenchisauridi, muniti di tail club, ed il fatto che il raggio d'azione della coda di questi sauropodi adulti sia allo stesso livello della regione pettorale di un grande theropode, avvalora, sebbene non dimostri inequivocabilmente, l'ipotesi che le lesioni nella scapola dell'allosauroide furono prodotte da un colpo inferto da un sauropode armato di tail club.

Bibliografia:
Carpenter K, Sanders F., McWhinney L.& Wood L, 2005. Evidence for predator-prey relationships: Examples for Allosaurus and Stegosaurus. in Carpenter, Kenneth(ed) (a cura di) The Carnivorous Dinosaurs, Indiana University Press, 325–350
Xing, L.-D., Dong, H., Peng, G.-Z., Shu, C.-K., Hu, X.-D., and Jiang, H. 2009. A scapular facture in Yangchuanosaurus hepingensis (Dinosauria: Theropoda). Geological Bulletin of China 28(10):1390-1395.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -