25 maggio 2016

Omaggio al progetto Saurian

Non sono mai stato un appassionato consumatore di videogiochi. Io sono della generazione del Nintendo 8bit, per intenderci, che sicuramente impallidisce di fronte alle nuove generazioni videoludiche.
Tuttavia, se quello di cui vi parlo fosse stato disponibile quando ero ragazzino, sarebbe stato il mio preferito. Parlo di qualcosa che va oltre il mero videogioco, altrimenti non ne parlerei in questo blog. Il progetto Saurian, del quale ho sentito parlare in questi ultimi anni mentre procedeva nello sviluppo, si propone di immergere il giocatore in una simulazione dell'ambiente del tardo Maastrichtiano della Laramidia, nella quale egli "gioca" il ruolo di un dinosauro. La cura ed il dettaglio scientifico per questo progetto è superbo, ed è proprio il motivo per cui sento il dovere di omaggiarlo. Non parlo solamente della presenza del piumaggio nei theropodi (io avrei osato piumare anche gli altri dinosauri...), ma della cura anatomica, morfologica e - nei limiti della speculazione - comportamentale. Un aspetto che ho molto apprezzato dal trailer, è il rimarcare che un dinosauro mesozoico aveva ecologie differenti a seconda del suo stadio di crescita, e che tale ontogenesi ecologica è stata presa in considerazione per lo sviluppo degli animali virtuali.

Ovviamente, il videogioco è una emanazione dei suoi sviluppatori, e dei supervisori scientifici, e va considerato sempre e comunque un videogioco. Eppure, per quanto non debba essere preso come "documentario" o "ricostruzione", esso ha comunque la potenzialità di suscitare interesse e curiosità verso tematiche scientifiche. E lo fa in modo esteticamente molto accattivante.
Non mi dispiacerebbe se nella prossima generazione di paleontologi qualcuno dichiarasse di aver scoperto la scienza paleontologica dalla - evidente - scienza che sta dietro questo videogioco.

13 commenti:

  1. Te lo segnalai anche un po' di tempo fa e mi abbozzasti solo una risposta che le mani degli ornitischi erano fatte bene ;)

    C'è di buono anche che pur essendo un progetto atipico e di carattere "serio" stia attirando abbastanza attenzione da aver praticamente quasi raggiunto l'obiettivo su Kickstarter

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dico spesso, la mano dei dinosauri è la parte peggio ricostruita, più fraintesa e meno dettagliata che si vede nella paleoarte, anche in opere di paleoartisti professionisti: saper ricostruire la mano di un ornitischio è tra i massimi complimenti che posso dire per approvare un'opera. ;-)

      Elimina
  2. Scusate ragazzi ma è uscito questo gioco? Se si per quale piattaforma

    RispondiElimina
  3. Mi stavo giusto domandando che opinione ne avessi ahah

    RispondiElimina
  4. In una parte del trailer si vede quello che, se non erro, è un esemplare di Dakotaraptor adulto arrampicato ad un albero (che poi si lancia ed atterra al suolo): hai giustamente parlato di limiti della speculazione, pertanto, ti chiedo se secondo te in quel caso siano rimasti nei limiti o si siano presi una licenza di una certa maniera. Nel senso, un animale adulto con una lunghezza stimata di 5-6 metri, con un balzo del genere di 8 o 10 e con un peso (immagino) di 250 kg o più, avrebbe potuto procurare danni di qualche sorta all'animale, come fratture e così via? - Cristian

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In un videogioco ho visto un uomo uccidere centinaia di persone con un mitragliatore, saltare da una casa all'altra e altre super-attività irreali.
      Io non so se quello che vedi è un Dakotaraptor, né so se è adulto, né so se quella scena mostra solo l'azione di un giocatore che fa fare super-attività irreali al suo personaggio.

      Elimina
    2. Hi, I am one of the developers at Saurian.
      That is an adult Dakotaraptor you see climbing and jumping down in the video BUT this is just a placeholder. In the final game only the juveniles will be able to climb/WAIR up trees and they will use their wings to parachute down. These behaviours are in references to the Manning et al. (2006) and Parsons & Parsons (2006, 2009, 2015) studies on Deinonychus. The reason we use an adult in the trailer is because we do not have an in-game model for the younger stages yet.

      Elimina
    3. Andrea, forse ho posto male io la domanda o forse non l'hai compresa tu. Voglio dire, avrebbe potuto essere un punto di una possibile rubrica "guida paleontologica ad una fruizione consapevole del videogame Saurian"... nel senso, se fosse stata quell'altra rubrica, alla domanda "potrebbe Spinosaurus sfondare una recinzione di acciaio con la sola forza della testa?", la ovvia risposta sarebbe stata negativa. Fine. Ad ogni modo, Tom mi ha chiarito le idee, quindi, non penso ci sia altro da aggiungere.

      Elimina
  5. PS: non chiedetemi cose di questo tipo in merito a quello che si vede nel video. Il mio post è esaustivo su quello che volevo dire dei meriti di questo videogioco. Lascio a ben altri esperti fare recensioni sui videogioco "realistici".

    RispondiElimina
  6. Ho già conosciuto questo gioco da un pezzo. Deve essere sicuramente straordinario !! :-D Farà felice sia me che tutti gli altri appassionati di dinosauri (paleontologici) rimasti delusi dalle sciatterie di Jurassic World e dalle spazzature di Discovery Channel. Finalmente una prima possibilità di mostrare dinosauri più accurati e "naturali" (a parte qualche dettaglio che giustamente merita di osare e migliorare...) invece che rimanere bloccati ai dinosauri "vintage" o ai "mostri" spielberghiani (alla faccia dei dinomaniaci!) .

    Comunque, il dromeosauridae del trailer è un Dakotaraptor adulto (mi sono già informato sul sito del gioco).


    Davide, da Torino.

    RispondiElimina
  7. Non so da quanto sognavo un World of Warcraft sui dinosauri...

    RispondiElimina
  8. È da giorni che provo sotto ad un video supporto di saurian a spiegare ad un "dino-fan"(se può essere chiamato cosi uno che gioca ad ark)quanto le sue idee siamo totalmente insensate...bah, quasi quasi ci rinuncio, per molti aspetti i dinomaniaci sono peggio della Chiesa del'700.Comunque riguardo al gioco devo dire un ottimo lavoro, solo una piccolissima domanda per la mia ignoranza: pachicephalosauria aveva veramente una coda così robusta? Non avevo mai visto una ricostruzione con una coda del genere.La pensavo più longilinea (muscolarmente).

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -