27 maggio 2014

Valdoraptor, Thecocoelurus e il taxon da Angeac in Megamatrice - Update

In attesa che il taxon da Angeac sia pubblicato, e le sue eventuali affinità con Thecocoelurus e Valdoraptor siano analizzate in modo rigoroso, ecco cosa accade ad includere tre OTU in Megamatrice basati, rispettivamente, sull'olotipo di Thecocoelurus, sull'olotipo di Valdoraptor, e sul materiale da Angeac pubblicato da Allain et al. (2014). 
NOTA IMPORTANTE: questo risultato è preliminare, dato che parte dall'assunto, necessario per l'analisi, che questi tre OTU siano considerabili come unità tassonomiche distinte (assunto che si può ritenere valido, dato che i tre taxa sono geograficamente e stratigraficamente distinti), ed inoltre, limitato a ciò che finora è attualmente pubblicato da Angeac. Molto probabilmente, questo risultato cambierà quando l'intero materiale francese sarà pubblicato e quindi codificabile.

Valdoraptor. Basato su un metatarso frammentario e poco illustrato, questo taxon è quello più incerto e problematico. Immesso in Megamatrice, Valdoraptor risulta un Dinosauromorpha incertae sedis. Tra le varie posizioni alternative ugualmente parsimoniose, difatti, c'è anche una collocazione in Lagerpetidae, ipotesi che dal punto di vista stratigrafico è estremamente improbabile. In base ai dati noti, Valdoraptor quindi potrebbe anche essere un ornithischio. Ritengo quindi che, fino a una pubblicazione dettagliata dell'esemplare ed una sua comparazione anche con gli ornithischi, sia prematuro attribuirlo a qualche clade particolare in Dinosauria.

Thecocoelurus e il taxon da Angeac. Questi due OTU formano un clade con altri due OTU frammentari senza nome (uno sudamericano ed uno australiano), clade che a sua volta è più vicino a Limusaurus rispetto a Masiakasaurus, Noasaurus ed Abelisauridae. Questo risultato quindi suggerisce che Thecocoelurus e il taxon da Angeac possano essere congenerici (cosa che comunque è soggettivamente influenzata dal genericometro) ed entrambi siano ceratosauri gracili di "grado elaphrosauro".

Ripeto: questo è un risultato preliminare, in attesa della pubblicazione "completa" sul taxon da Angeac.

UPDATE: Quando il problematico Valdoraptor è escluso dall'analisi, Thecocoelurus e il taxon da Angeac risultano in una politomia con gli ornithomimosauri più derivati di Shenshousaurus.

Bibliografia:
Allain R, Vullo R, Le Loeuff J, Tournepiche J-F. 2014. European ornithomimosaurs (Dinosauria, Theropoda): an undetected record. Geologica Acta 12: in press.

4 commenti:

  1. Due to the results of my study, I'm curious which characters of Thecocoelurus and Falcarius are coded with different states.

    RispondiElimina
  2. See edit: when Valdoraptor is excluded from analysis, the Thecocoelurus and Angeac couple turn out among ornithomimosaurs.
    Based on Naish and Martill fig. 2B, Thecocoelurus seems camerate and not camellate as in Falcarius. Also, according to Zanno 2010, Falcarius pneumatisation appears as more extensive than in Thecocoelurus. The neural canal in Thecocoelurus is larger than in Falcarius, compared to centrum size.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I agree Thecocoelurus seems camerate, now that you point that out. But that's unlike ornithomimosaurs and neoceratosaurs as well. Pneumatization being more extensive is too vague without further specification. Neural canal size is correlated to individual size, so is expected to be larger in the smaller Thecocoelurus. What was camerate in the Cretaceous anyway? Just dromaeosaurids?

      Elimina
    2. Agree that neural canal ratio is allometry-biased. Also, it is possible that the camerate-camellate transition is ontogeny-related and positional-influenced (we found this in Tataouinea, with anterior sacrals camellate and posterior sacrals semicamellate). So, I feel that several alternative placements of the Thecocoelurus holotype are subequal in steps.

      Elimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -