03 ottobre 2012

Lucertole coi denti differenti... e mani simili

Ricostruzione in vivo della testa di Heterodontosaurus (da Sereno 2012)

L'attuale versione di Megamatrice, la mia analisi filogenetica dei theropodi Mesozoici, include anche un doveroso corpus di generi di dinosauromorfi non-theropodi il cui scopo è quello di polarizzare nel modo più robusto possibile le trasformazioni delle condizioni nei 1523 caratteri attualmente inclusi. Inoltre, data l'incertezza su quali taxa siano alla base di Theropoda, la radice dell'analisi è stata posta molto in basso (fuori da crown-Archosauria), per non influenzare aprioristicamente la composizione del gruppo oggetto dell'analisi. Nel contingente dei non-theropodi sono presenti 3 generi di ornithischi, a doverosa rappresentanza diplomatica dell'altro lato di Dinosauria. Questi generi sono stati scelti sulla base di criteri quali la completezza morfologica e la posizione prossima alla base di Ornithischia. Attualmente, il contingente ornithischiano include Pisanosaurus, quasi universalmente riconosciuto come il più antico e basale tra gli ornithischi noti, Heterodontosaurus, per la sua quasi completezza e ampia descrizione della morfologia, ma anche perché relativamente basale, e Tianyulong, incluso sia per le sue valenze nella codifica di caratteri tegumentari, sia per la sua probabile affinità con Heterodontosaurus: una scelta, questa ultima, finalizzata a stemperare l'importanza di Heterodontosaurus nell'analisi come "ornithischio basale tipo". In futuro, è possibile che includerò altri ornithischi basali.
I tre ornithischi citati sopra sono tra gli argomenti della corposa monografia su Heterodontosauridae pubblicata da Sereno (2012). In particolare, nuove immagini e dati su Tianyulong mi hanno permesso di aumentare le codifiche per questo taxon in Megamatrice. Tra le nuove informazioni, rilevanti per le mie esigenze filogenetiche spicca un arto anteriore quasi completo, veramente inusuale nella sua morfologia. L'arto anteriore di Tianyulong è infatti relativamente corto, e presenta un terzo dito (e corrispettivo metacarpo) più corto del secondo dito, un carattere vagamente "neotheropode", che si associa ad altri caratteri simili ai neotheropodi presenti negli heterodontosauridi, come la possibile presenza di un recesso premascellare nella fossa antorbitale, e la fibula ridotta in diametro.
Le nuove codifiche non cambieranno la posizione dei 3 ornithischi rispetto al resto dei taxa inclusi, ma sicuramente incideranno sulle interrelazioni in quella zona relativamente instabile quale è la base di Saurischia e di Theropoda...

Bibliografia:
Sereno PC (2012) Taxonomy, morphology, masticatory function and phylogeny of heterodontosaurid dinosaurs. ZooKeys 226: 1–225.

12 commenti:

  1. Of topic (in parte) ecco un bell esempio di cattivo giornalismo as usual
    http://video.repubblica.it/tecno-e-scienze/canini-da-vampiro-e-aculei-da-riccio-il-dinosauro-nano/106791?video=&ref=HRESS-7

    Tutti gli stereotipi pacchiani e le imprecisioni possibili su un dinosauro accanto alle ottime immagini della ricostruzione di Heterodontosaurus.

    valerio

    RispondiElimina
  2. Stavolta completamente of topic, si vede che è gironata.
    Ma ti sei già occupato di "Allosaurus jimmadseni" su theropoda vero?
    E dove?
    Anche se non mi sembra ci sia una descrizione formale lo hai inserito in megamatrice?
    Risulta un allosauro tipico o "merita" un genere nuovo (se ne puoi parlare)?
    L'esemplare quanto è completo?
    Se è un normale allosauro modifica il range temporale di _A. fragilis_?

    Valerio

    RispondiElimina
  3. Allora spero presto lo farai...

    Valerio

    RispondiElimina
  4. Quegli spuntoni che escono dalla pelle sono protopiume. C'è consenso sulle protopiume alla base di Dinosauria? Che mi sembra fosse l'ipotesi da te preferita.

    RispondiElimina
  5. Quelle strutture sono basate su Tianyulong. Non c'è consenso tra gli studiosi se siano omologhe alle protopiume dei theropodi. Occorrono altri dati, sopratutto sui dinosauromorfi basali e sui sauropodomorfi, per stabilire se siano un carattere comparso alla base dei dinosauri o evolutosi due volte separatamente, in ornithischi e theropodi.

    RispondiElimina
  6. Andrea,I know you cannot tell details yet, but if I may ask, is it a big or small change at the base of Theropoda?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Big" and "small" are subjective to the personal expectation about taxon interrelationships. Probably, they are "small" since no non-theropods turned out as theropods and vice-versa.

      Elimina
  7. Yes, you are right, but giving more detailed figure might be spoiling to much,
    but thank you anyway, I appreciate your comment.
    For me, a big change would alredy correspond to, purely hypothtically speaking, a new clade of 3 taxa being found, or a taxon moving for several(again,subjective) nodes.
    But I do not think my personal view of big and small are of any further interest,
    so I apologize for even talking about it, after all it is your blog.

    RispondiElimina
  8. Finora ogni volta che ho visto quella (bellissima) ricostruzione di Heterodontosaurus in altri siti c'era scritto sempre che in realtà era basata su un altro Eterodontosauride (Pegomastax africanus).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli altri siti si sbagliano, come spesso accade a chi non controlla la fonte originale (in questo caso, Sereno 2012). La ricostruzione è quella di Heterodontosaurus. I resti noti di Pegomastax sono troppo frammentari, a differenza di Heterodontosaurus, per dare una ricostruzione accurata.

      Elimina
    2. Grazie x il chiarimento, è davvero impensabile che digitando "Pegomastax" su google immagini almeno le prime 10 immagini siano quelle di un altro genere. Questa sì che è pessima divulgazione, altro che Wikipedia...

      Elimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -