02 ottobre 2012

Audacia arcosauriana

Vi azzardereste a disturbare un leone mentre sta mangiando?
Sarebbe un'azione molto stupida, o molto audace. 
Immaginate allora di disturbare ben cinque leoni nello stesso momento, per giunta con i propri cuccioli. Un'azione totalmente incosciente e votata al suicidio, pensereste. Forse per un essere umano, ma non per un grosso coccodrillo.
Copyright: Oli Dreike (2012)

Questa foto è sicuramente impressionante. Ma il video è ancora più spettacolare! Un coccodrillo si fa beffe di ben cinque leonesse. Se non fosse solo una meschina antropomorfizzazione, verrebbe quasi da interpretare il gesto del rettile come una dimostrazione di grande audacia: ed in effetti, il modo sornione con cui il coccodrillo si getta nella mischia, e la sufficienza con cui si ritira paiono quasi un oltraggio al "re degli animali". 
Dal nostro punto di vista umano, occorre grande audacia, totale assenza di paura, per affrontare cinque leoni, o forse la paura è un sentimento troppo "nostro" ed al più consono per un cervello di tipo mammaliano. Ed anche se un coccodrillo è forse più una bellissima macchina da guerra che un eroico guerriero, tutta la mia stima e simpatia va al rettile, solo contro cinque...

La scena non può che farmi pensare che se un singolo arcosauro può tenere testa a cinque grossi mammiferi predatori, immaginatevi un intero pianeta popolato di bellicosi arcosauri di tutte le forme e dimensioni. E forse sarà più chiaro come mai i mammiferi rimasero piccoli e relativamente poco importanti (perlomeno alla scala dimensionale che noi riteniamo più importante e meritevole) per tutto il Mesozoico.

9 commenti:

  1. Che poi il coccodrillo non mi sembrava neanche particolarmente grande .... figurati uno di 3,5-4 mt. che cosa avrebbe combinato . Questo comportamento è da applicare ad arcosauri che vanno dai 25 cm. ai 30 e più mt. e avremo una spiegazione semplice ma chiara del perchè i mammiferi per più di 160 milioni di anni rimasero tanto piccoli .
    Marco

    RispondiElimina
  2. Al di la delle considerazioni antropiche sull'onore e il coraggio, io una volta in un docu del national ho visto una tigre mettere in fuga due coccodrilli di palude, che sembravano belli grossi, solo ruggendo.

    Simone

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Comunque, il video è stupendo. Il modo con cui il cocco se ne va in mezzo ai leoni mi fa troppo ridere (dal mio punto di vista umano, sembra un tizio che si fa il ganzo e se ne va in giro a rompere le scatole XD ). In oltre è un ottimo modo per osservare per bene l'andatura di questi animali.

      Simone

      Elimina
  3. Effettivamente bisogna sempre rifuggire dalla generalizzazioni, i giaguari occasionalmente mangiano i caimani, malgrado gli osteodermi.
    Però io ho anche visto un video in cui un pack di 4-5 coccodrilli nemmeno troppo grossi mandava in fuga una tigre, se non erro in Thailandia.

    Valerio

    RispondiElimina
  4. Although I think of felids as some of the most efficient and clean killers ever evolved the archosaurian juggernaut of thick/armor plated skin, flailing tails, large toothy jaws and pugnacious attitude clearly has advantages in "street brawl" confrontations against thinner skinned, minimal toothed specialized mammalian predators.

    RispondiElimina
  5. Mutatis mutandis anche questa è audacia:
    http://www.repubblica.it/ambiente/2012/10/02/foto/il_braccio_di_ferro_tra_lo_storno_e_lo_scoiattolo-43696633/1/?ref=HRESS-18

    RispondiElimina
  6. Se un coccodrillo può fare questo...
    un arcosauro primitivo ben più grosso di quello chissà cosa poteva fare.

    Giulio.

    RispondiElimina
  7. Se ci fosse stato un tirannosauro di medie dimensioni i leoni sarebbero semplicemente fuggiti.

    RispondiElimina
  8. Sì, forse sarebbero fuggiti, o forse semplicemente mangiati:-)
    Comunque a parte gli scherzi, concordo con l'ipotesi di Gabriele.S

    Giulio.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -