23 agosto 2012

Panoplia Dromaeosauridae, Atto Primo: Adasaurus, finalmente!

Primo post dedicato alla recente monografia di Turner et al. (2012) sulla revisione di Dromaeosauridae.
Questo studio, che è un'estensione della tesi dottorale del primo autore, ha come oggetto principale la revisione tassonomica dei Dromaeosauridae ed il loro inquadramento filogenetico rispetto a Paraves e Coelurosauria. I dettagli filogenetici, per ora, non saranno affrontati, dato che sto progressivamente inserendo le informazioni deducibili da questo lavoro nella mia analisi (sia aggiornando che aggiungendo dati).
La serie di post invece si dedicherà ai risultati più interessanti, ed alle novità emerse, relativi ad alcuni dei taxa discussi nella monografia.
Il primo post parte subito con quella che considero la perla principale della monografia, la ridescrizione di Adasaurus mongoliensis. Per la prima volta, a quanto mi risulta, è possibile avere fotografie di questo enigmatico dromaeosauride istituito quasi 30 anni fa, ed in particolare, per la prima volta in assoluto sono disponibili immagini del cranio di questo theropode. Non immaginate la soddisfazione che ho provato nel vederlo, finalmente: un cranio veramente inatteso e notevole per la sua morfologia!
Cranio di A. mongoliensis in vista laterale (A, B), posteriore (C) e dorsale (D). Da Turner et al. (2012).


Il cranio preserva solamente la metà posteriore, ancora articolata. Anche se parzialmente conservato, esso è chiaramente distinguibile da quello di ogni altro dromaeosauride (e theropode) per la combinazione unica di caratteri, e per alcune autapomorfie, come la forma incurvata del lacrimale, il ramo suborbitale dello jugale molto alto (circa 1/3 dell'altezza del cranio in quel punto, un record in tutto Theropoda) e che presenta un margine orbitale dritto, il quadrato con un processo laterale posto dorsalmente, ed un forame surangolare ipertrofico. Un aspetto a mio avviso interessante del cranio di Adasaurus è che esso appare vagamente "tyrannosauroide": la barra postorbitale è più robusta del lacrimale, lo jugale è robusto (non solo per un maniraptoriforme) ed il forame surangolare è ipertrofico: tutti caratteri che si osservano nei tyrannosauroidi derivati. La robustezza della zona orbitale, e la forma della stessa orbita, suggeriscono qualche peculiarità funzionale: è auspicabile che esso sia studiato sotto il profilo biomeccanico. Anche se non abbiamo evidenze della dentatura, è plausibile che la regione orale fosse probabilmente robusta. Notare come il lacrimale incurvato ricordi Austroraptor.
Ricostruzione del cranio di Adasaurus in vista laterale (Da Turner et al. 2012).

Adasaurus conserva anche un bacino articolato alle sacrali, discretamente completo, che differisce molto dalle immagini che erano state pubblicate in passato su questo taxon; ed un piede completo, caratterizzato da un elevato grado di ossificazione (per un theropode non-aviano) ed un ridotto unguale del secondo dito (per un deinonychosauro).
Rispetto alle informazioni disponibili precedentemente su questo esemplare, si tratta di un progresso notevole sia sul piano tassonomico-filogenetico che morfo-funzionale.

Bibliografia:
Alan H. Turner, Peter J. Makovicky, and Mark A. Norell, 2012. A Review of Dromaeosaurid Systematics and Paravian Phylogeny. Bulletin of the American Museum of Natural History. Number 371 :1-206.

4 commenti:

  1. Adasauro, era da quando ero piccolo che non ne sentivo parlare. Felicissimo di leggere nuove informazioni sul suo conto.

    Simone

    RispondiElimina
  2. Io avrei un piccolo dubbio:
    Quando nel post scrivi che il fossile ha un elevato grado di ossificazione
    (per un theropode non-aviano) intendi dire che sebbene l'osso sia cavo vi è una
    insolita quantità di spessore osseo che circonda la parte cava?
    Grazie.

    Giulio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, intendo che articolazioni che nella maggioranza dei theropodi non-aviani noti sono di solito aperte/libere, in Adasaurus sono fuse. Ad esempio, i tarsali distali ed i metatarsi sono fusi in un unica struttura.

      Elimina
  3. Ok.
    Grazie.
    Post molto interessante.

    Giulio.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -