01 luglio 2012

The Carnosaurian Empire Strikes Back!

Tanto tempo fa, in una paleontologia lontana lontana...
Il Barone Von Huene, membro del Senato della Repubblica Reptiliana, istituì alcuni dei nomi di cladi di Theropoda che ancora oggi usiamo e definiscono le principali ramificazioni del clade:
Coelurosauria, comprendente forme relativamente gracili e di taglia medio-piccola come coelophysidi, compsognathidi ed ornithomimidi, oltre a comprendere forme di taglia maggiore come Ceratosaurus ed a Tyrannosauridae.
Carnosauria, comprendente allosauridi e megalosauridi.
A quel tempo, va sottolineato, Theropoda come lo intendiamo oggi non esisteva.
In seguito, alla fine della Repubblica, il malvagio Imperatore di Reptilia, Darth Romer, represse con la forza le ipotesi dissenzienti della ormai fatiscente democrazia dinosaurologica, ed impose un Grande Carnosauria, comprendente allosauridi, megalosauridi, ceratosauridi e tyrannosauridi. L'alleanza coelurosauriana fu dispersa in piccoli taxa con poca forza.
Per decenni, nessuno osò mettere in concreta discussione l'autorità imperiale.
Fino ad una nuova speranza.
Dopo oltre 60 anni di dominio incontrastato, una piccola alleanza ribelle iniziò a demolire nelle fondamenta le basi dell'Impero Romeriano.
Ceratosaurus fu tolto a Carnosauria, e reso indipendente. Allo stesso modo, vari membri di quello stato fantoccio che era il debole Coelurosauria inteso in modo romeriano furono annessi a Ceratosauria.
Ma la vera disfatta dell'Impero fu le riscossa dei cavalieri hueneiani, che abbatterono la più forte delle avanguardie carnosauriane, Tyrannosauridae, e la posero all'interno di Coelurosauria. Con la distruzione del legame carnosauriano per Tyrannosauridae, Carnosauria parve disgregarsi rapidamente. In pochi anni, anche le avanguardie megalosauriane retrocedettero, allontanandosi dalla ultima roccaforte carnosauriana nella sua capitale allosauroide.
Oggi, è universalmente riconosciuto solo che Carnosauria comprenda gli allosauroidi. Alcune battaglie tra hueneiani e la reazione dei fautori del Grande Carnosauria hanno reso instabile il confine basale di Carnosauria, ed attualmente non è sicuro se i megalosauroidi siano effettivamente dei carnosauri o forme più basali. Per non creare ambiguità, e per uniformarsi alla riscossa ribelle, molti hanno abbandonato il nome stesso di Carnosauria, per troppi un retaggio di un vecchio Impero del quale si vorrebbe dimenticare velocemente la passata potenza. Allosauroidea rimaneva quindi come ultimo baluardo imperiale.
Tuttavia, sembra che non si possa mettere la parola "fine" a questa saga.
Quando Tyrannosauridae fu strappato a Carnosauria e riconsegnato a Coelurosauria, vendicando Huene, era del tutto sconosciuta la profonda regione inesplorata che, comunque, dovrebbe collegare Tyrannosauridae agli altri coelurosauri. Per quanto inizialmente era parso evidente che la via che conduce a Tyrannosauridae passasse per forme pienamente coelurosauriane, ben presto tale certezza di evidenza iniziò a vacillare. La forza era poco vigorosa nei metatarsi, e in breve si scoprirono dei tyrannosauri privi di tali forze, piccole forme che, sebbene ancora coelurosauriane, non erano così convintamente maniraptoriformi come si era inizialmente sperato. E siccome Coelurosauria è inattaccabile solamente dentro Maniraptoriformes, l'aver spostato la base dei tyrannosauri fuori dall'inespugnabile fortezza di uccelli e ornithomimimidi ha minato la solidità della iniziale riscossa ribelle.
Recentemente, l'Impero Carnosauriano ha mostrato di essere tornato vigoroso. Nuove forme, apparentemente simili a quei ribelli a cui per tanto tempo aveva dato la caccia, sono state scoperte. I Megaraptori, dal profondo delle provincie dimenticate del settore meridionale del vecchio Impero, sono talmente inattesi da poter essere interpretati alternativamente come carnosauri simili a coelurosauri o come coelurosauri simili a carnosauri. Ma se esistono carnosauri simili a coelurosauri, perché non potrebbe lo stesso valere per i tyrannosauridi? E se i tyrannosauridi fossero, alla fine, effettivamente parte dell'Impero di Carnosauria? L'Impero colpisce ancora...

Questa parodia (palesemente lucasiana), serve solo a introdurre metaforicamente il seguente quesito:
Se alcuni carcharodontosauri somigliano a coelurosauri basali (Megaraptora), e se alcuni carcharodontosauridi basali e alcuni tyrannosauridi basali si somigliano in dettagli così inaspettati (vedi Concavenator e Yutyrannus), perché non ipotizzare che, alla fine, la versione "hueneana" sia errata e che la classificazione di Romer, nella sua ottusa semplicità, sia invece (almeno in parte) corretta?
Potrebbe Tyrannosauroidea "tornare" in Carnosauria, dopo 20 anni dalla sua separazione da quel clade, così tanto osannata come una vittoria dei ribelli della nuova sistematica?
Ho effettuato dei test con Megamatrice, imponendo a Tyrannosauroidea (o a sue sottoparti) di essere nidificate dentro a Carcharodontosauria (il clade più derivato di Allosauroidea, in vari aspetti simile ai Tyrannosauridae), per vedere se e quanto tali topologie siano plausibili alternative rispetto all'attuale consenso che colloca Tyrannosauroidea in Coelurosauria (sebbene più basale rispetto a certe versioni degli anni '90).
I risultati non lasciano spazio a revancismi romeriani: tali topologie richiedono da 90 a 100 steps aggiuntivi, ovvero, significano differenze di lunghezza tra le ipotesi con una probabilità di essere meramente casuali (quindi trascurabili in termini di parsimonia) inferiori al 0.01%. Tradotto per chi è poco pratico di queste analisi, spostare i tyrannosauri in Carnosauria sarebbe una pessima spiegazione delle caratteristiche anatomiche dei tyrannosauri, rispetto all'ipotesi che li colloca in Coelurosauria.
Alla luce dei dati attuali, Huene aveva ragione e Romer no. L'Impero non colpisce ancora, almeno per ora...

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -