10 giugno 2011

Estremismo

Avvertenza: secondo il metro di valutazione di alcuni miei lettori, questo post è "polemico". Se il vostro gusto non tollera questo genere di post, vi suggerisco di non leggerlo.
Navigando nella rete, ogni tanto mi imbatto in commenti su Theropoda.blogspot (e sul suo autore). Ovviamente, i commenti spaziano da quelli positivi fino a quelli negativi. Mentre ringrazio i primi per l'affetto, sono molto più interessato ai negativi. Essi si dividono in due tipi: giudizi negativi sull'autore del blog e giudizi negativi sulle idee espresse nel blog. Sinceramente, trovo ridicolo il primo genere di critiche. Dire che sono "arrogante" solamente perché non ho problemi a dire in faccia ad uno che è un palese ignorante nelle cose che dice, è più una misura della suscettibilità dell'obiettivo delle mie parole, piuttosto che una misura della mia presunta "arroganza". (Quella che per i forti è sicurezza di sé, spesso per i deboli è arroganza verso di sé). Ad ogni modo, chi mi conosce dal vivo confermerà che sono molto più simpatico di come appaio nel blog.
Al contrario, i commenti negativi sul contenuto del blog sono interessanti, perché possono aiutare a migliorare il blog. 
Alcune volte, però, li trovo totalmente sbagliati. Uno di quei commenti è molto interessante: secondo questo ignoto anonimo commentatore di forum straniero, questo blog sarebbe ESTREMISTA.
Estremista...
L'estremismo implica che ci sia una "normalità" e che Theropoda.blogspot sia fuori da tale normalità.
Vediamo di riassumere i concetti base di Theropoda, e da quelli, per estrapolazione, ricavare la "normalità" di cui questo blog sarebbe una forma di estremismo.
1- La paleontologia è una scienza vincolata ai fatti e non una mitologia vincolata alle opinioni.
2- Se non esistono prove di un fenomeno (caccia di gruppo nei theropodi, intelligenza superiore e supervelocità in Velociraptor, cure parentali in giovani inetti nei dinosauri mesozoici) è meglio non sostenere queste idee.
3- Quando si cita un'ipotesi o una scoperta, è obbligatorio menzionare le pubblicazioni scientifiche che la analizzano.
4- La paleoarte deve essere sempre fondata sulla paleontologia.
Penso che questi siano, in riassunto, i concetti base che (spesso pedantemente) esprimo nel blog. Siccome il blog è "estremista", quelle sono fondamenta della paleontologia estremista. Ovvero, la paleontologia "normale" sarà fondata su concetti opposti a quelli elencati sopra:
1- La paleontologia è sopratutto un'opinione perché i dati sono pochi.
2- Se un'ipotesi è ritenuta possibile, non importa che non abbia prove.
3- Le ipotesi scientifiche sono appunto "ipotesi", non serve che abbiano una fonte: chiunque può proporre un'ipotesi paleontologica.
4- La paleoarte è un'arte, e quindi libera da ogni vincolo.
Se davvero credete che i punti appena citati abbiano un qualche fondamento, allora sì, per voi io sono un estremista (ed arrogante!), un estremista fanatico del metodo scientifico e della vera paleontologia. 
Se Jurassic Fight Club per voi è "scientifico", allora sono felice che mi consideriate un estremista...

PS: se state aspettando il nuovo theropode gigante, abbiate pazienza, a breve sarà rivelato.

16 commenti:

  1. Ciao, Andrea. Sono Annarita di Scientificando (http://scientificando.splinder.com). Ti seguo da un po' pur non commentando (il tempo tiranno!)e sono una fan assoluta del tuo modo di comunicare la Scienza!

    Qui c'è vera qualità...per cui, comprendo il senso del post, ma non darei più attenzione a chi non è in grado di apprezzare i contenuti che proponi.

    Tu saresti estremista? Il tuo blog sarebbe estremista? Sai che ti dico? Che adoro gli estremisti del tuo livello!

    Con stima e simpatia.

    annarita

    RispondiElimina
  2. Grazie mille, Annarita!
    Alla fine, in modi non tanto diversi, credo che siamo guidati dalla stessa volontà di diffondere la mentalità scientifica in Italia.

    RispondiElimina
  3. Andrea, da profano interessato alla divulgazione di alto livello ti posso dire che spero che in futuro tu spenda più energie nella scrittura di post fantastici come (ne cito tre a memoria) quelli sul Tempo Profondo, il Dinosapiens, il metabolismo theropoda, ed un pò di meno nel combattere le errate credenze dei "bimbominkia", come tu li definisci.
    D'altronde in quest'era dell'informazione chi è davvero interessato non ha scuse per fermarsi ai luoghi comuni della cultura popolare sui theropodi.
    E poi secondo me quello che un pò ti frega in alcuni post di questo secondo tipo è una certa mancanza di senso dell'umorismo (te lo ha fatto notare anche Tupaia in risposta ad un tuo commento di un suo post...), magari dovuta anche alla passione, ma che alla fine fa venire il dubbio al lettore che tu ce l'abbia personalmente con qualcuno di questi bimbominkia!

    Ciao, Gianluca

    RispondiElimina
  4. "Dinomaniaci", li chiamo "dinomaniaci", non "bimbominkia".
    Comunque, hai ragione. In realtà c'è l'ho a morte con uno in particolare, con te, Gianluca.
    ...se non si è capito, era una battuta! ;-)
    Tupaia ce l'ha con me perché crede che non mi piacciano i primati basali (tutt'altro!);-)
    Comunque, credo che i post contro le "credenze" siano apprezzati di più da chi non sapeva che quelle fossero credenze, ma credeva fossero fatti. Probabilmente, per chi è già abbastanza informato e "di alto livello" risulteranno noiosi. Ma non per questo meno necessari.

    RispondiElimina
  5. Lunga vita e prosperità all'estremismo

    erodoto

    RispondiElimina
  6. Concordo con Gianluca... non sei estremista, sei rigoroso. E' ben diverso. E per fortuna che lo sei, aggiungo. Occhio però alla mancanza di senso dell'umorismo. Ti ho conosciuto di persona e so che ne hai da vendere, ma nel blog (e nelle risposte ad altri blog, vedi Tupaia) questo non traspare. Fino, a volte, a confondersi con l'arroganza. Per evitare un rischio (?) del genere l'unica cosa da fare è moderare il più possibile i toni. Restando fermi sulle proprie posizioni, obviously. ;)
    Comunque è grazie a blog come il tuo che molte "jurassicparkate" stanno venendo riconosciute come tali da tanta gente. Continua così, solo con più "relax" ;)

    Ah, e per il teropode gigante ipercarnivoro superpredatore come fosse antani, quanto si deve aspettare?

    RispondiElimina
  7. Temo che il termine "estremista" derivi da una diffusissima concezione del mondo, che vede nel relativismo (nel senso più becero del termine) la sua sintesi. In questo limbo non ci sono idee giuste o sbagliate, ci sono solo opinioni, che non vanno toccate, perché le opinioni "meritano rispetto in quanto tali". E ok, ci sta che non vengo a spararti un colpo in testa perché la pensi diversamente. Ma se dici una cosa sbagliata o stupida ho tutto il diritto di fartelo notare. Molte persone non hanno ben afferrato cos'è il metodo scientifico: non capiscono che se si definisce una struttura organica e coerente e ci si muove all'interno, e solo allora, si possono dare tutti i giudizi del caso, senza sfumature.
    Io sono uno studente di biologia della triennale, quindi non oso commentare il lato tecnico del blog, ma riesco perfettamente a capire che quello che certi scambiano per arroganza o "estremismo(?)" non è altro che rigore scientifico, che per quanto mi riguarda è il complimento più grande si possa fare a un divulgatore di scienza. Per il poco che vale, continua così. Ne servirebbero di più di persone come te, al posto di quei falsi profeti dell'informazione incondizionatamente libera.

    Mattia

    RispondiElimina
  8. Aldilà del caso di Tupaia, a cui ho solo chiesto di omettere il mio nome dal testo di un suo post perché mi pareva fuori luogo, vorrei sentire quali sono i casi di "assenza di umorismo".
    Comunque, ripeto, io perdo le staffe quando incontro lettori che in modo ottuso e recidivo insistono su argomenti palesemente inconsitenti.
    Lì davvero non ho umorismo.

    RispondiElimina
  9. Andrea, io non ti conosco di persona...ma una cosa so per annosa esperienza bloggistica in questo campo difficile: ciascuno di noi è la sintesi irripetibile di tanti elementi che non possono non riversarsi nel taglio che offriamo all'utenza.

    Non ravviso in te né estremismo né arroganza, ma solo onestà intellettuale e passione per il tuo lavoro, elementi fondamentali nella comunicazione scientifica.

    E' facile dare consigli da fuori. Si vuole come al solito la moglie ubriaca e la botte piena ovvero affermare il giusto, ma anche con toni che piacciono, che non urtino la delicata suscettibilità di chi legge!

    La verità è verità e non ha bisogno di filtri.

    Tu, con la tua personalità limpida e il coraggio delle tue affermazioni ti stai guadagnando un posto ben preciso nella blogosfera scientifica. Un posto che è sinonimo di competenza e onestà intellettuale. E di questo c'è estremo bisogno...

    Non voglio e non ho da dare consigli se non quella breve riflessione, circa l'inutilità di sprecare energie, che ho già palesato nel primo commento su questo blog.

    Con stima.

    Annarita (http://scientificando.splinder.com)

    RispondiElimina
  10. Continua così Andrea, se sono qui è perché amo la scienza e non le "boiate" :-)

    RispondiElimina
  11. I miei post preferiti sono quelli che sfatano i miti. Non sopporto le divulgazioni che mischiano tutto e non mi permettono di capire cosa è scienza e cosa speculazione pura.
    Io non ho gli strumenti conoscitivi per dividere le due cose.
    Grazie a questo blog ho potuto riconoscere, almeno in parte, l'allegra paleontologia che trovo in rete.

    RispondiElimina
  12. Annarita,
    mi hai tolto letteralmente le parole di bocca .
    Estremista ? Non importa , mi va bene così . Non per niente vengo quasi tutti i giorni qui .

    Cristian

    RispondiElimina
  13. Il fatto è che senza comunicazione non verbale, come avviene su Internet, si perdono le sfumature di alleggerimento. E' altrettanto vero che si creano fraintendimenti molto più facilmente che non "di persona". Un esempio che ti posso fare è proprio questo: "Aldilà del caso di Tupaia, a cui ho solo chiesto di omettere il mio nome dal testo di un suo post perché mi pareva fuori luogo, vorrei sentire quali sono i casi di "assenza di umorismo".
    E' il tono generale sulla difensiva che può risultare fuorviante. Bada bene, ho scritto "può", non "è": la sensazione è soggettiva, e ciò che a una persona appare "arroganza" a un'altra appare "sicurezza", e a un'altra ancora "normalità", e così via. Nel caso del post di Tupaia, io stesso sono rimasto sorpreso dalla tua reazione, e ho pensato "Evidentemente non è stato compreso il tono". Cose che capitano. :)
    Al di là di queste sottigliezze, ben vengano i post da "occhiale correttore", per dirla alla Pastori. Credo siano interessanti ANCHE per chi si occupa di paleontologia a livello professionale: la buona scrittura è SEMPRE una buona lettura, anche se si maneggia già l'argomento.

    RispondiElimina
  14. @ Diego Fondacaro:
    nel mio commento precedente non sono stato molto chiaro, in realtà mi piacciono molto anche i post stile "Billy ed il clonesauro" (tutto sommato mi andai a vedere il capostipite della serie al cinema e non ero neanche più un bambino...), gli unici post di questo blog che non riesco a godermi appieno sono quelli più "tecnici" (per miei limiti, s'intende).
    Mi riferivo più alle discussioni che a volte seguono con Dinomaniaci (ecco l'ho detto giusto! :-))che per la loro fede incrollabile nei raptor squamati sono paragonabili a creazionisti dell'Arkansas!
    Gianluca

    RispondiElimina
  15. Guarda, se c'è una cosa che di te non si può dire è che sei estremista. Io personalmente ti ammiro molto perché sei sempre scientifico, rigoroso e obbiettivo. E comunque i tuoi articoli votati a sfatare i miti (come la tua splendida serie di Billy ) siano estremamente educativi.
    Simone

    RispondiElimina
  16. Anch'io preferisco dimenticare il passato di ignoranza personale, io che fino a due anni fa ero uno dei Dinomaniaci più maniaci che si siano mai visti, fanatico di Jurassic Fight Club e vincitore assoluto di "Turf Wars"..... già, più ignorante di uno Stegosauro. Tuttavia credo che se ben incanalata, questa "mania" possa fruttare in modo positivo e proficuo, come per esempio, è accaduto definitivamente con me e questo blog. In fondo le colpe di questi "Dinomaniaci" sono più attribuibili ai mass-media piuttosto che a loro stessi.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -