21 marzo 2011

_Pamparaptor micros_ (Porfiri et al. 2011)... un altro Unenlagiino dalla Formazione Portezuelo?

Abstract. Pamparaptor micros (Porfiri et al. 2011) is a new small paravian from the Portezuelo Formation, based on an incomplete foot. Although the authors refer it only to Deinonychosauria, it shows a combination of features supporting its inclusion in Unenlagiinae. Up to date, it is the fourth unenlagiine taxon from that Formation, after Unenlagia comahuensis, Neuquenraptor and U. paynemili. Since not all taxa can be compared to each other based on the available specimens, it is plausible that the unenlagiine disparity in the Portezuelo Formation has been inflated.
Pamparaptor micros (Porfiri et al. 2011) è basato su un piede incompleto dalla Formazione Portezuelo. Esso mostra una combinazione di caratteri deinonychosauriana (subarctometatarso, mensola posteriore nel IV metatarsale, riduzione in lunghezza del II metatarsale, II metatarsale che si sovrappone prossimoposteriormente al III) ed è attribuito dagli autori ad una piccola specie di Deinonychosauria, lunga meno di 1 metro. Sebbene inizialmente attribuito ad un esemplare immaturo di Neuquenraptor, esso è chiaramente differente nella morfologia. Immesso in Megamatrice, Pamparaptor risulta un Unenlagiinae, più derivato di Neuquenraptor e Buitreraptor e in politomia con Austroraptor e le due specie di Unenlagia (U. comahuensis e U. paynemili).

La tassonomia degli Unenlagiinae dalla Formazione Portezuelo salirebbe quindi a quota 4 specie in 3 generi (le due specie di Unenlagia, 1 di Neuquenraptor e 1 di Pamparaptor). Tuttavia, più autori ritengono che questa situazione sia una sovrastima della reale disparità unenlagiina nella formazione. Ad esempio, molti ritengono Neuquenraptor un sinonimo di U. comahuensis, sebbene le evidenze dirette siano scarse.
Il problema principale con gli unenlagiini dalla Fm. Portezuelo è che non sono tutti confrontabili direttamente.
Ad esempio, le due specie di Unenlagia sono chiaramente distinguibili per l'omero, il pube e l'ileo. Unenlagia comahuensis però non può essere distinta direttamente da Neuquenraptor, mentre quest'ultima si distingue da U. paynemili per le proporzioni del secondo dito del piede. Neuquenraptor e Pamparaptor sono distinguibili tra loro per le morfologie del piede. Tuttavia, Pamparaptor non può essere confrontato direttamente con le due specie di Unenlagia (l'unguale inizialmente considerato parte del piede in U. paynemili appartiene alla mano). Pertanto, l'interpretazione più parsimoniosa delle evidenze indica che esistono almeno 2 distinti unenlagiini nella Fm. Portezuelo, ma non ci dà indicazioni inequivocabili sul fatto che ne esistano 3 o 4. Infatti, nulla vieta che i piedi chiamati Neuquenraptor e Pamparaptor rappresentino le due stesse specie che in base a omero, pube e ileo abbiamo chiamato U. comahuensis e U. paynemili. Le dimensioni ridotte di Pamparaptor rispetto agli altri non sono garanzia che appartenga ad un taxon nuovo, dato che lo stadio ontogenetico dell'olotipo di P. micros è incerto.
In conclusione, anche se non escludo che possano esistere 4 specie distinte di Unenlagiini nella Fm. Portezuelo, considerando la ridotta confrontabilità tra gli esemplari noti, non si può nemmeno escludere che in realtà le specie note siano solo 2. Anche Megamatrice avvalora l'esistenza di 2 specie distinte (Neuquenraptor risulterebbe distinto filogeneticamente dalle altre 3, anche se l'ipotesi non è molto robusta e potrebbe variare con nuovi dati) ma non conferma né smentisce un numero maggiore.

Bibliografia:
Porfiri JD, Calvo JO, Santos D 2011. A new small deinonychosaur (Dinosauria: Theropoda) from the Late Cretaceous of Patagonia, Argentina. Anais da Academia Brasileira de Ciências 83(1): 109-116.

3 commenti:

  1. Nel post scrivi: "Anche Megamatrice avvalora l'esistenza di 2 specie distinte"
    Da quel che ho capito le specie sono valide se l’olotipo o materiale associato che le rappresenta hanno una combinazione unica di caratteri e/o caratteri unici. O questa condizione c'è o non c'è. Non ci può essere una condizione intermedia.
    A parte il fatto che i caratteri di questi esemplari non sono sovrapponibili e che sono stati trovati in strati simili, quali sono i criteri con cui Megamatrice basa questa ipotesi? Ci sono degli indici a supporto?

    (Chiedo scusa in anticipo se ho usato termini tecnici a sproposito)

    RispondiElimina
  2. Semplicemente, Neuquenraptor risulta imparentato con Buitreraptor, mentre i restanti unenlagiini della Portezuelo FM. risultano imparentati con Austroraptor. Quindi, se quasta filogenesi è corretta, Neuquenraptor non è parente diretto con i restanti unenlagiini della Portezuelo, e quindi dobbiamo ammettere l'esistenza di almeno 2 linee (che possiamo chiamare "specie") nella Portezuelo: quella di Neuquenraptor e quella dei restanti. Ecco perché Megamatrice ammette l'esistenza di (almeno) 2 specie distinte.

    RispondiElimina
  3. Chiarissimo come sempre. Grazie

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -