09 febbraio 2011

Due nuovi theropodi dall'ultimo JVP

L'ultimo numero del Journal of Vertebrate Paleontology (primo del 2011) è particolarmente ricco per i theropodi, con ben 5 articoli. Di questi, due istituiscono altrettanti nuovi taxa: Albinykus baatar Nesbitt et al. (2011) e Bohaiornis guoi Hu et al. (2011).


Albinykus è un nuovo alvarezsauride parvicursorino dal Cretacico Superiore della Mongolia. Esso proviene dal letti santoniani, ed è quindi più antico rispetto agli altri alvarezsauridi del Gobi noti finora. Albinykus è tra i più piccoli theropodi non-aviali noti, con una massa stimata attorno al kilogrammo. Esso è peculiare per mostrare un grado di ossificazione delle ossa della caviglia molto spinto, analogo a quanto osservato negli aviali più derivati. Si tratta quindi di un ennesimo caso di marcata convergenza tra uccelli e alvarzesauridi (che meriterebbe uno studio approfondito sul perché questi due gruppi abbiano evoluto parallelamente caratteristiche simili nel cranio, nelle vertebre, nello sterno e nell'arto posteriore). Un aspetto interessante dell'esemplare è che, per quanto frammentario, esso è fossilizzato "seduto" nella stessa postura osservata negli oviraptoridi nidificanti ed in alcuni troodontidi, con le gambe piegate sotto al corpo.
Bohaiornis è un nuovo enantiornite dal Cretacico Inferiore della Cina. L'esemplare è molto ben conservato e quasi completo. Esso mostra una morfologia del cranio (alto e corto, dalla dentatura ridotta alla zona rostrale) e dell'ala simile ad Eoenantiornis. Sono curioso di vedere come influirà la sua inclusione in Megamatrice sulla complessa topologia di Enantiornithes.

Ringrazio Maciej Erwin per la segnalazione.

Bibliografia:
Nesbitt, Sterling J. , Clarke, Julia A. , Turner, Alan H. and Norell, Mark A.(2011) 'A small alvarezsaurid from the eastern Gobi Desert offers insight into evolutionary patterns in the Alvarezsauroidea', Journal of Vertebrate Paleontology, 31: 1, 144-153.
Hu, Dongyu , Li, Li , Hou, Lianhaim and Xu, Xing (2011) 'A new enantiornithine bird from the Lower Cretaceous of western Liaoning, China', Journal of Vertebrate Paleontology, 31: 1, 154-161.

2 commenti:

  1. Mi piacerebbe saperne di più sulla postura "seduto" dei teropodi.
    Hai anche qualche opera di paleoarte affidabile da consigliare?

    Erodoto

    RispondiElimina
  2. Il meccanismo di seduta dovrebbe essere questo:

    http://eu.123rf.com/400wm/400/400/uulgaa/uulgaa1009/uulgaa100900015/7844622-struzzo-di-seduta.jpg

    comune alla fine a tutti i theropodi attuali, ovviamente differenziato per ogni genere a seconda delle caratteristiche anatomiche (in particolare se si parla di volatori specializzati).

    Axel

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -