25 marzo 2010

_Longicrusavis_ (O'Connor et al 2010), il caos paleornitico e la prima citazione ufficiale di Megamatrice (in partis)

Longicrusavis (O'Connor et al. 2010). Notare la curiosa dislocazione del cranio, a livello della zona sacrale, dovuta al fantomatico "Effetto Harris" (rettangolo rosso a destra)
La radiazione esplosiva degli uccelli Cretacici è ancora tutta da scoprire. Come ho detto altrove, il fatto che una singola regione fossilifera (il Biota Jehol della Cina) stia fornendo così tanti esemplari, specie, morfologie, dimostra che l'intero pianeta, nel Cretacico, doveva essere popolato da un numero incredibile di uccelli (qui intesi come membri di Avialae, ovvero, tutto ciò che ha un legame evolutivo con Passer più stretto che con Deinonychus). La "supremazia" cinese in fatto di aviali basali è dovuta solamente ad un "effetto Lagerstatten", ovvero, al fatto che, per ora, solo in Cina sono stati scoperti giacimenti fossiliferi con quelle particolari condizioni che permettono alle delicate strutture ossee e tegumentarie dei theropodi di taglia medio-piccola di preservarsi.
Un nuovo aviale è stato pubblicato in questi giorni.
Longicrusavis (O'Connor et al. 2010) è un nuovo ornithuromorfo (membro della linea più prossima agli uccelli moderni rispetto agli enantiorniti) dal Biota Jehol. Esso mostra una morfologia molto simile a Hongshanornis, tra cui una forma particolare della mandibola e arti posteriori allungati privi di adattamenti arboricoli. Di fatto, la paleocologia deducibile per Longicrusavis è quella di un uccello limivoro o comunque terricolo capace di nurtirsi lungo specchi d'acqua bassa. O'Connor et al (2010) istituiscono un nuovo clade, Hongshanornithidae, comprendente Hongshanornis e Longicrusavis, sulla base del risultato della loro analisi filogenetica. Aspetto interessante, la loro analisi non identifica un clade "yanornithide" (come invece postulato da Clarke et al. 2006) ed ha una struttura interna di Enantiornithes ben diversa da quella che ottengo con Megamatrice. Questa divergenza di interpretazioni è probabilmente il principale enigma della sistematica paleornithologica mesozoica: come O'Connor (2010) sottolineano, non esiste un unanime consenso tra le principali filogenesi a larga scala aviale pubblicate finora (ovvero, quella usata nel loro studio, quella pubblicata da Clarke et al., 2006 - e successive espansioni-; e quella di Cau & Arduini, 2008). Ciò significa che ancora molto lavoro ci attende per stabilire con maggiore robustezza e dettaglio le relazioni tra gli uccelli mesozoici. Si tratta di una sfida appassionante, che spero di contribuire a risolvere. 
Mi fa piacere che O'Connor et al (2010) citino la mia filogenesi aviale (Cau & Arduini, 2008) tra le più significative esistenti in letteratura: dato che essa fu tratta dalla mia banca data filogenetica dei theropodi (omettendo i taxa non significativi al contesto specifico degli enantiorniti), tale analisi è la primissima  pubblicazione ufficiale di (una parte di) Megamatrice...
Ringrazio Lukas Panzarin per avermi inviato una copia di O'Connor et al (2010).
Bibliografia:
Cau, A., & P. Arduini. 2008. Enantiophoenix electrophyla gen. et sp. nov. (Aves, Enantiornithes) from the Upper Cretaceous (Cenomanian) of Lebanon and its phylogenetic relationships. Atti della Società Italiana di Scienze Naturali e del Museo Civico di Storia Naturale di Milano 149:293–324.
Clarke, J. A., Z. Zhou, & F. Zhang. 2006. Insight into the evolution of avian flight from a new clade of Early Cretaceous ornithurines from China and the morphology of Yixianornis grabaui. Journal of Anatomy 208:287–308.
O'Connor, J. K., Gao K.-Q. & Chiappe L. M. (2010). A New Ornithuromorph (Aves: Ornithothoraces) Bird from the Jehol Group Indicative of Higher-Level Diversity. Journal of Vertebrate Paleontology 30: 311-321.   

5 commenti:

  1. Congratulations for your citation! ^^
    This seems a very interesting paper!

    RispondiElimina
  2. Waitaminute...are you saying I've got my head up my, uh, sacral area...?!? ;-D

    RispondiElimina
  3. Harris Effect.
    Definition: If you're a basal ornithuromorph from China, there is a 95% probability that your head is apomorphycally and absurdly far from your cranial dorsal vertebrae.

    RispondiElimina
  4. Yeah, I figured that's what you meant...! Still, I'm honored to have a patronym, even if it isn't technically a taxon... 8-D

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -