08 settembre 2008

Censimento (Frivolo) su Theropoda: Il tuo nome, un teropode, un motivo.

Sei un lettore persistente di questo blog? Un lettore occasionale? Se hai un teropode preferito, o che comunque vuoi associare a te, lascia un commento. Per partecipare: lascia un commento con il tuo nome e/o soprannome (così da evitare voti multipli), + il genere/specie scelto ed una possibile giustificazione (breve) del motivo della tua scelta.

Per incentivare, inizio io: tutti i commenti verranno aggiunti al testo del post.

Andrea Cau - Enantiophoenix electrophyla - La mia prima specie di teropode.

Filippo Bertozzo/Charon Neolambeo - Cryolophosaurus ellioti - ha un suo stile con quella "corona": il re dei ghiacci!

Fabio Manucci/"Meuso" - Majungasaurus crenatissimus - Dove tira la tendenza. Sto leggendo articoli sugli abelisauroidi

Elia Smaniotto/Smnt2000 - Spinosaurus aegyptiacus. Il più affascinante e coccodrilliano (adoro i coccodrilli!!!XD) fra tutti i teropodi giganti.

Leonardo Ambasciano - Troodon formosus Leidy, 1856 a.k.a. Stenonychosaurus inequalis Sternberg, 1932 a.k.a. Paronychodon lacustris Cope, 1876a.k.a. Polyodontosaurus grandis Gilmore, 1932 a.k.a. Pectinodon bakkeri Carpenter, 1982... e Megalosaurus bucklandi gen. Buckland, 1824; sp. Ritgen 1826. NOTA: due preferenze geomitologiche, la 1a orientata al futuro [a-l'ipotesi ottantiana del "dinosauroide" b-il ritrovamento di un/più esemplare/i completo/i per terminare la confusione sui taxa frammentari e/o odontici+exemplum di come procede la più 'sherlockholmesiana' delle scienze cfr. l'interpretazione pachicefalosauriana di Sternberg, la rivalutazione di Currie (Troodon inequalis?!?),etc...], la 2a rappresentante la scaturigine dell'inchiesta scientifica moderna.

Domenico Di Fraia - Tyrannosaurus rex. Il primo che vidi , il primo di cui mi innamorai , gli sono legato affettivamente... Potenza e raffinatezza riassunte in un fantastico animale!

Alessio Capobianco/Deltadromeus - Deltadromeus agilis. Non so esattamente perchè... Forse per la sua "misteriosità", o forse perchè da piccolo, quando sentivo parlare di lui come un Celurosauro di 8 m di lunghezza, mi immaginavo un Dromeosauridae gigantesco...
Alessandro Chiarenza/Alefrisk/Meuso Omega - Larus michahellis (Gabbiano reale mediterraneo), ogni volta che lo vedo volare sopra il litorale della mia città,i suoi parenti estinti si muovono dentro di me...sprigiona libertà!

20 commenti:

  1. Hehe, vediamo... la mia preferenza va per gli ornitischi, ma un teropode cui vorrei associare il mio nome c'è:

    Filippo Bertozzo/Charon Neolambeo - Cryolophosaurus ellioti - ha un suo stile con quella "corona": il re dei ghiacci!

    RispondiElimina
  2. Fabio Manucci/"Meuso" - Majungasaurus crenatissimus - Dove tira la tendenza. Sto leggendo articoli sugli abelisauroidi

    RispondiElimina
  3. Smnt20009/9/08 09:41

    Elia Smaniotto/Smnt2000 - Spinosaurus aegyptiacus. Il più affascinante e coccodrilliano (adoro i coccodrilli!!!XD) fra tutti i teropodi giganti.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Leonardo Ambasciano - Troodon formosus Leidy, 1856 a.k.a. Stenonychosaurus inequalis Sternberg, 1932 a.k.a. Paronychodon lacustris Cope, 1876a.k.a. Polyodontosaurus grandis Gilmore, 1932 a.k.a. Pectinodon bakkeri Carpenter, 1982...

    e Megalosaurus bucklandi gen. Buckland, 1824; sp. Ritgen 1826

    NOTA: due preferenze geomitologiche, la 1a orientata al futuro [a-l'ipotesi ottantiana del "dinosauroide" b-il ritrovamento di un/più esemplare/i completo/i per terminare la confusione sui taxa frammentari e/o odontici+exemplum di come procede la più 'sherlockholmesiana' delle scienze cfr. l'interpretazione pachicefalosauriana di Gilmore, la rivalutazione di Currie (Troodon inequalis?!?),etc...], la 2a rappresentante la scaturigine dell'inchiesta scientifica moderna...
    ----------------------------------
    Post Scriptum - Qualora nel futuro dovessi avere l'opportunità di vincere un "Indovina Chi" la richiesta verterà sulla storia tassonomica del genere Troodon/Stenonychosaurus etc...!

    >Post precedente cancellato per inaccuratezza.

    RispondiElimina
  6. Mannaggia qua mi sa che ricado nella banalità !
    Anche dato i miei nick che uso di frequente in forum vari etc tc..

    Domenico Di Fraia : Tyrannosaurus rex , il primo che vidi , il primo di cui mi innamorai , gli sono legato affettivamente...Potenza e raffinatezza riassunte in un fantastico animale!

    RispondiElimina
  7. deltadromeus10/9/08 09:17

    Alessio Capobianco/Deltadromeus: Deltadromeus agilis, non so esattamente perchè... Forse per la sua "misteriosità", o forse perchè da piccolo, quando sentivo parlare di lui come un Celurosauro di 8 m di lunghezza, mi immaginavo un Dromeosauridae gigantesco...

    RispondiElimina
  8. Alessandro Chiarenza/Alefrisk/Meuso Omega: Larus michahellis(Gabiano reale mediterraneo),ogni volta che lo vedo volare sopra il litorale della mia città,i suoi parenti estinti si muovono dentro di me...sprigiona libertà!

    RispondiElimina
  9. la velocità del battere si è mangiata una b in gabbiano XD

    RispondiElimina
  10. Apprezzo moltissimo che qualcuno citi un teropode che non è né un gigante, né mesozoico! Nulla togliendo alle risposte degli altri, dimostra che i teropodi sono apprezzati nel loro complesso, e non solo per le estremità di taglia (che restano nondimeno spettacolari!).

    Leonardo è un caso a parte... è un pazzo e gli si deve rendere onore!

    RispondiElimina
  11. Janmarcuus: Utahraptor ostrommaysorum. Perchè è semplicemente l'animale più spettacolare ed elegante che possa immaginare, punto d'unione tra il mio lato filopreistorico e quello di scrittore!

    RispondiElimina
  12. Big Al, quello di "The Ballad Of Big Al"! Spezzacuore la sua storia, mi assomiglia molto, e poi fin da bambino il mio dino preferito è l'allosaurus!

    RispondiElimina
  13. Se dovessi votare una tripletta sarebbe:
    3° classificato Bayronyx,
    2° classificato Ceratosaurus
    1° classificato Dilophosaurus
    (amo gli artigli, ma nulla è meglio di una cresta vistosa; sono abbastanza vecchio per non essere un succube del Velociraptor-Deinonychus)

    Comunque anche il pappagallo grigio africano, il gufo e gli uccelli pleistocenici dell'oceania hanno il loro fascino, ma l'Arpia delle Filippine è l'uccello recente più bello (a mio modesto parere).

    Tornando ai vertebrati fossili il mio preferito è l'Ichthyosaurus perchè un paio di anni fa ho scoperto una mandibola e una mascella di questo splendido animale.

    Erodoto

    RispondiElimina
  14. Hai trovato un ittiosauro? In Italia? Ed ora dove sono questi resti?

    RispondiElimina
  15. Per trovare i fossili certe volte basta uscire di casa.
    Cercherò di essere conciso, am so già che non ci riuscirò, perchè sto descrivendo un evento importante della mia vita.

    Un paio di anni fa, mentro ero in tesi, ingrassavo, iniziai dunque a correre un oretta al giorno nei dintorni di casa mia.
    Abito a Moltrasio, paese famoso per le cave di sasso di MOltrasio, sul lago di Como, il sasso si fomrò in acque relativemnte profonde del liassico (per il piano dovrei controllare, è uscita di recente una nuova carta geologica di Serra e Del Negro), è una pietra azzurrina e poco fossilifera.

    Correndo correndo sviluppai una malsana pasione per le stradine a gradini in salita, e circa ad un km da casa mia se ne trovano diverse, generalmente a vicolo ceco.
    Non le avevo mai percorse tutte fino in fondo.

    Una bella mattina, stremato dopo la ripida salitona mi fermo a riprende fiato, ad un tratto mi volto, e sul muro di una casa si trova, appesa con quattro ganci metallici, una lastra di pietra. Nella lastra c'è qualcosa....non è possibile, noooooooo.

    Un fossile, anzi un rostro fossile con denti conici (cuore a mille, salivazione azzerata, emozione da bambino) è sicuramente un rettile! Quale? Bho? Ittiosauro, pterosauro, coccodrillomorfo gavialiforme?
    Ad un primo controllo ho già visto qualcosa di simile in "Il grande libro dei fossili", G.Pinna tav. 120.

    Il reperto è lungo una ventina di cm ed è stato tagliato in due, e si presenta così in sezione.
    Citofono immediatamente, nessuna risposta, volo a casa mia, prendo metro e macchina fotografica, avviso (dopo varie peripezie) il proff. Tintori (paleontologia dei vertebrati di Milano).

    La famiglia (che poi sono riuscito a contattare in serata) pensava si trattasse di un pesce fossile del lago (!?!); conservava quel resto da forse più di cent'anni, quando il "fondatore della casata" faceva il cavapietre.
    Il fossile era quindi legalmente loro.

    Tintori, molto cordialmente, arrivò dopo pochi giorni a controllare, e propose alla famiglia (per ben due volte) di sostituire il fossile con un calco, onde poter sciogliere la pietra ed osservare il reperto dall'altro lato.
    Purtroppo non hanno accettato, ed oggi il fossile è stato spostato dal muro esterno a sopra il camino.
    Comunque quelloche si vedeva era sufficente per identificare il fossile con un ittiosauride, quasi sicuramente un Ichthyosaurus, mai segnalato prima nel sasso di moltrasio.

    Per la cronaca anche il mio primo fossile (una ammonite) l'ho visto in un muro del mio paese, in condizioni simili a 4-5 anni, e da allora sono un paleomaniaco.

    Se avessi trovato queso ittio qualche anno prima probabilmente ci saremmo incontrati in università.

    Erodoto

    RispondiElimina
  16. Se hai una foto, potresti inviarmela via e-mail a cauand@gmail.com?

    RispondiElimina
  17. Specifico che il sasso di Moltrasio è noto anche, in ambiente geologico, come facente parte del gruppo del Medolo, e se non sbaglio è del Sinemuriano, contemporaneo quindi al calcare di Saltrio, solo che Moltrasio faceva parte del bacino del Monte Generoso, e quindi di fossili se ne trovano pochini (a meno di andare sui microfossili e le tracce di invertebrati da fondale), comunque nel sasso di Moltrasio della zona tra il Bolletone e la Mara si trovano un po' di Ammoniti, nulla in confronto rispetto alla zona del Buco del Piombo, il mio paradiso d'infanzia.

    Erodoto.

    RispondiElimina
  18. Purtoppo non trovo più la foto, ma già che sono a Moltrasio per votare un salto a rivedere il fossile lo faccio; sempre che ci sia qualcuno in casa.

    Ci aggiorniamo in serata.

    Valerio- Erodoto

    RispondiElimina
  19. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -