30 giugno 2008

Fine sondaggio sul criterio principale nell'istituzione del nome di una nuova specie

Il sondaggio appena concluso ha dato questo esito:
Il nome di un personaggio chiave nello studio di quel gruppo (7%); La località geografica della scoperta (7%); Le particolarità anatomiche (69%); Le eventuali somiglianze con specie attuali (15%).

La stragrande maggiornanza ha votato per un nome che richiami alle particolarità anatomiche.
A questo proposito cito un esempio: Deinonychus significa "artiglio terribile" e richiama alla forma falciforme dell'ipertrofico unguale del secondo dito del piede di questo genere di teropode. Tuttavia, quella caratteristica non è peculiare del solo Deinonychus, essendo una apomorfia almeno di tutti i dromeosauridi (se non vogliamo considerare anche i troodontidi): Deinonychus fu solo il primo taxon nel quale quella caratteristica fu osservata. Ovvero, se l'intezione emersa dal sondaggio è quella di dare un nome che rispecchi le peculiarità anatomiche della nuova specie, è bene accertarsi che quella caratteristica non diventi condivisa con molte altre specie (ovvero, che cada in obsolescenza, un fenomeno che ho citato ormai innumerevoli volte e che deve essere sempre tenuto a mente in sistematica paleontologica).
Io ho una visione più eclettica e meno "morfogenetica" dei nomi... come avrò modo di mostrare prossimamente...

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -