15 aprile 2016

Apatoraptor

Olotipo di Apatoraptor (fonte: Wikipedia).

Ero a conoscenza che un esemplare articolato di Caenagnathidae canadese era attualmente in studio. Con piacere, l'esemplare è stato pubblicato in questi giorni, e riferito al nuovo taxon Apatoraptor pennatus (Funston e Currie 2016), letteralmente "il rapace ingannatore con le penne". La natura ingannatrice del genere è dovuta all'iniziale interpretazione del fossile come appartenente ad un ornithomimide, interpretazione scartata con la completa preparazione e studio del fossile.
L'olotipo di Apatoraptor comprende la metà anteriore articolata di un theropode di taglia medio-piccola. Buona parte del cranio è andata perduta, con solo parte del palato e della mandibola preservata. La conformazione della mandibola è tipica dei Caenagnathidae, con una lunga finestra mandibolare bordata da un lungo processo posteroventrale del dentale, e la fusione di surangolare, angolare ed articolare. Il collo include almeno 11 vertebre (le prime dorsali sono "cervicalizzate"), mentre la mano presenta un mix di caratteri presenti in altri oviraptorosauri derivati. L'ulna presenta tracce di papille ulnari: si tratta della prima evidenza di questa struttura in un oviraptorosauro, e conferma quanto già sapevamo dalla scoperta di Caudipteryx, ovvero che anche gli oviraptorosauri presentano vere penne remiganti come i paraviani.
Immesso in Megamatrice, Apatoraptor risulta membro di Caenagnathidae, come risultato anche a Funston e Currie (2016). A differenza dell'analisi svolta in quello studio, io provvisoriamente non riferisco elementi non-sovrapponibili con gli olotipi ad i taxa Chirostenotes ed Elmisaurus: questa decisione conservativa probabilmente spiega alcune discrepanze tra la composizione di Caenagnathidae risultata nelle due analisi.

Bibliografia:
Gregory F. Funston and Philip J. Currie (2016). A new caenagnathid (Dinosauria: Oviraptorosauria) from the Horseshoe Canyon Formation of Alberta, Canada, and a reevaluation of the relationships of Caenagnathidae. Journal of Vertebrate Paleontology doi:10.1080/02724634.2016.1160910

2 commenti:

  1. Avrei alcune domande
    - Immagino che cervicalizzate significa che quelle vertebre hanno caratteristiche delle vertebre cervicali pur essendo dorsali. Quali caratteristiche?
    - Nell'immagine il ramo che si prolunga in alto e verso destra è il braccio?
    - Perché nell'analisi hai omesso "elementi non-sovrapponibili con gli olotipi ad i taxa Chirostenotes ed Elmisaurus"?

    Ti ringrazio in anticipo per la risposta

    RispondiElimina
  2. -tra le altre cose, vertebre più allungate, parapofisi più ventrali nel centro e coste corte.
    - sì.
    - perché se non ho elementi ossei sovrapponibili con l'olotipo non posso sapere se questo esemplare riferibile appartiene veramente a quella specie oppure ad una simile (ovvero, è un altro caenagnathide ancora senza nome nella medesima formazione). Seguo questo criterio per evitare di creare possibili chimere. Ad esempio: se l'olotipo di Elmisaurus è un piede, non posso riferire automaticamente un cranio isolato a quel taxon, mi serve uno scheletro con almeno il piede preservato, per avere evidenza che abbia i caratteri diagnostici di Elmisaurus (che sono nel piede) e quindi sia riferibile a quel taxon.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -