12 febbraio 2015

Buon Compleanno, Zio Charles!

Charles Robert Darwin non fu solamente un anziano con la barba bianca
Non sottovalutate la passione che un bambino può avere per la Natura. Un giorno, quel bambino potrebbe dare all'Umanità, per la prima volta, una spiegazione scientificamente plausibile del nostro posto nell'Universo, del perché esistiamo e del come siamo ciò che siamo.
Il valore della teoria darwiniana è tale che essa, a differenza della maggioranza delle altre teorie scientifiche, va ben oltre il mero ambito in cui fu sviluppata. Nulla in biologia, psicologia, antropologia, paleontologia, storia naturale ha senso senza l'apporto della teoria darwiniana.

8 commenti:

  1. hai ragione, infatti coltivo come posso (passeggiate, libri, telescopio) i miei nipoti (in tutte le direzioni possibili, che siano artistiche, scientifiche o umanistiche...).
    a volte basta solo un episodio a dare una svolta - ricordo con nettezza alcuni singoli eventi della mia infanzia che mi hanno impressionato e plasmato fino ad oggi (il libro sui dinosauri con le illustrazioni di Durian per esempio, la prima volta che sono riuscito a puntare m42 con un telescopio giocattolo, un'ammonite trovata ai bordi di un sentiero,la sinfonia Praga di Mozart...)
    Emiliano

    RispondiElimina
  2. Darwin che uomo grandioso ...

    RispondiElimina
  3. D'accordo parlare di Darwin, ma non sarebbe anche ora che si parlasse decisamente di più di Ulisse Aldrovandi, il padre delle scienze naturali e della geologia. Assieme a Francesco Calzolari probabilmente sono stati i primi studiosi, seri, di fossili.
    Alessandro (Bologna)

    RispondiElimina
  4. Lo so, ma purtroppo nemmeno a settembre viene ricordato, tantomeno qui a Bologna...sigh. E' che ormai Darwin mi esce dalle orecchie.
    Alessandro (Bologna)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma dai, è come dire Einstein ( o Platone o che so, Michelangelo) mi esce dalle orecchie... stiamo parlando di una delle figure più importanti della storia del pensiero (e non solo, ovviamente). non bisogna ridurre la storia del pensiero al mito del genio, d'accordo, ma qualche genio (che non può mai prescindere dal contesto in cui opera, naturalmente) esiste davvero.

      Emiliano

      Elimina
  5. Darwin al pari di Galileo fece molta paura tra i "conservatori", ovvero tutti quelli restii ad abbandonare il pensiero antiscientifico che voleva la bibbia come libro dal quale prendere spunto per la descrizione del reale. Mostrare al mondo ciò che implica andando a fondo l'Evoluzione, ovvero che tutta la vita sulla Terra abbia avuto un'origine comune fu per l'epoca eroico e straordinario.

    RispondiElimina
  6. Si, lui nacque nel 1809 e quasi 200 hanni fa ha fatto quello che ha fatto e nel 2015 ancora c'è gente che crede in queste cose..

    http://www.gotquestions.org/Italiano/dinosauri-Bibbia.html

    "code come cedri"... "la prova che i dinosauri hanno convissuto con gli uomini"... davvero roba da matti, davvero non mi spiego come possa una religione creare persone con una totale assenza della concezione della realtá, persone che non riescono a distinguere ed elaborare mentalmente i fatti che che le circondano!!!

    Riccardo Cori

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -