09 agosto 2014

Coming Soon: Spinosaurus Revolution

Artwork (c) Davide Bonadonna

Pensavo che tutto dovesse rimanere ancora in silenzio per un po', ma noto che il sito della National Geographic Society ha di fatto già aperto la breccia, e quindi si può iniziare a menzionare l'evento (ed ho chiesto conferma in proposito). Il 12 settembre prossimo, a Washington, sarà inaugurata una mostra relativa a Spinosaurus, organizzata proprio dalla National Geographic Society. Questa mostra è legata ad una serie di nuovi studi su Spinosaurus, svolti negli ultimi anni, e di cui ero al corrente. Il motivo di questo mio post introduttivo è che il team che ha svolto questa ricerca, oltre a Paul Sereno (USA) e Nizar Ibrahim (Germania-Marocco), ha una importante componente italiana: Cristiano Dal Sasso, Simone Maganuco, Davide Bonadonna e Marco Auditore.
Tutto sarà rivelato da qui ad un mese: abbiate pazienza, ma ci sono buoni motivi per pensare che Spinosaurus sia molto più straordinario di quanto solitamente viene immaginato.

17 commenti:

  1. chissa' perche' me l'aspettavo. sinceramente pero' pensavo che ci stessi kavorando anche tu.
    colgo l'occasione per ricordarti che ci sono un po' di conbg soon in sospeso... :)
    emiliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mamma mia quanti errori di battitura con lo smartphone, scusatemi
      Emiliano

      ps
      avevo pensato che covassi uno studio su _spinosaurus_ dato l'elevato numero di post che hai dedicato a questo dinosauro

      Elimina
    2. Non c'è un legame. Ciò che sta nel blog non è necessariamente legato a ciò che sta nelle mie ricerche. In questo caso sopratutto.

      Elimina
    3. si, ovvio, è solo segno di un interesse per un argomento specifico, però in questo caso vedendo molte intuizioni avevo fatto un pensierino :)
      Emiliano

      Elimina
  2. What?!
    The largest theropod they say?

    RispondiElimina
  3. Che carini, mi organizzano la festa di compleanno ;-)

    RispondiElimina
  4. Strano e un peccato direi, che non ti abbiano interpellato, sia te che Federico, soprattutto per il lavoro che avete fatto qui:
    http://theropoda.blogspot.it/2014/06/i-theropodi-dal-cretacico-inferiore.html
    Non so se ti puoi sbilanciare, ma sono stati trovati nuovi reperti di Spinosaurus?
    Alessandro (Bologna)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Attendiamo la pubblicazione dello studio.
      Non ho altro da dire.

      Elimina
  5. My comment was meant sarcastically, NG first words on it are about it being superior to T. rex and its vast size and the anatomy part follows later. I think NG can do better than that.

    RispondiElimina
  6. Quindi, dici che sarà la volta buona che il mito di Spinosaurus di 18 o anche più metri verrà definitivamente sfatato?

    Cristian.

    RispondiElimina
  7. Sul sito della National Geographic si continua ad insistere su un animale di oltre 50 piedi (15 metri) di lunghezza e 6 tonnellate di peso.
    Non so quali nuovi reperti straordinari abbiano ora a disposizione i curatori della Mostra, ma temo che si tratti della solita americanata ad effetto.
    Così la stupenda ricostruzione scheletrica mostrata nella foto, e che dovrebbe costituire uno dei pezzi forti della mostra, non ha, secondo me, più valore delle chimere presentate nei vari episodi cinematografici di JP.
    Se non si commette una forzatura eccessiva nel ricostruire un esemplare completo al 60-70%, da profano, mi sono sempre chiesto che valore abbia tentare un'operazione del genere nel caso in cui si disponga di meno del 10% dei frammenti, provenienti magari da esemplari diversi, raccolti in località diverse, tempi diversi e chissà, forse anche da specie diverse.
    Opere così spettacolari servono indubbiamente ad attirare il grande pubblico (e rimpinguare le casse degli enti organizzatori) e a suscitare grande attenzione per la paleontologia, ma temo che alla lunga possano rendere un pessimo servizio alla divulgazione scientifica...

    RispondiElimina
  8. Mi correggo: 50 piedi sono 12 metri e mezzo! Allora forse si sono convinti anche loro...

    RispondiElimina
  9. Già, Luigi, dici bene. Stamane ho pensato anche io di fare un salto al link e sono rimasto, non dico scioccato, ma comunque, sorpreso da una cosa del genere, e quindi mi chiedo: Spinosaurus era davvero il mostro di JP o è l'ennesima mistificazione portata avanti da nomi di rilievo? (guarda le varie paleo-fiction e capirai di che parlo: nomi eccellenti della paleontologia che prestano il proprio nome e la propria persona per alimentare miti e speculazioni che, per me, gettano fango su quella che è veramente la paleontologia come disciplina accademica e sui dinosauri, ormai ritenuti colossi mostruosi macina soldi da racconto leggendario). Alex

    RispondiElimina
  10. Dannatissime unità anglosassoni! Mi sono confuso coi pollici: 50x30 = 1500
    Parlavano proprio di 15 metri...

    RispondiElimina
  11. Suggerisco a tutti di aspettare l'uscita delle pubblicazioni scientifiche associate a questa mostra, e non badare troppo a quello che è visibile sul sito di Nat Geo.

    RispondiElimina
  12. Lo scheletro nella foto (anche se un po' piccola) mi da l'impressione di essere sbilanciato in avanti, o forse sono gli arti posteriori un po' piccoli a dare questa impressione. Aspettiamo la divulgazione dei nuovi dati.
    Luca.

    RispondiElimina
  13. Well Andrea is right:
    Keep calm and Wait for the paper.(I should make a Meme Graphic out of this. I am such a humerus person ;-) )
    Afterwards we can discuss the difference between the Exhibition and the paper.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -