24 febbraio 2014

Bohaiornithidae? Seconda parte: Longusunguis kurochkini




Nel precedente post di questa coppia, ho parlato di Parabohaiornis martini, ed ho testato la monofilia di Bohaiornithidae in Megamatrice.
Un secondo taxon, sempre descritto da Wang et al. (2014), è Longusunguis kurochkini. La validità di questo nuovo enantiornithe è data dalla combinazione unica di caratteri e da alcune autapomorfie, tra cui un recesso pneumatico antorbitale, probabilmente omologo alla finestra mascellare, posizionato posteroventralmente nella fossa antorbitale (quasi sul ramo ventrale del mascellare).
L'immissione di Longusunguis in Megamatrice ha modificato alcune relazioni in Enantiornithes.
In particolare, Bohaiornithidae sensu Wang et al. (2014: “The most recent common ancestor of Shenqiornis mengi and Bohaiornis guoi, and all its descendants”) risulta molto più inclusivo, dato che comprende anche i taxa di grado cathayornithide e gli avisauroidi (cerchio rosso). Una soluzione per non rendere Bohaiornithidae troppo inclusivo può essere di ridefinirlo ancorandolo a Bohaiornis ed escludendo gli eponimi di altre “famiglie” enantiornithine (soluzione scelta nel disegno con il ramo rosso). L'immissione di Longusunguis ha rimosso gli “iberosornithi” da Bohaiornithidae, ponendoli (compreso Shenqiornis) nella regione avisauroide (freccia azzurra).

Notare che, rispetto all'analisi precedente svolta per Parabohaiornis, Alexornis non risulti affine ai bohaiornithidi, e quindi il discorso sulla sinonimia tra Alexornithidae e Bohaiornithidae menzionato nel precedente post in questo caso non ha ragione di essere, mentre Alethoalaornis risulta in Bohaiornithidae, rendendo di fatto questo ultimo un potenziale sinonimo junior di Alethoalaornithidae. Questi esempi rimarcano la debolezza e sostanziale inutilità di cladi aventi come eponimi taxa molto frammentari o poco descritti (come Alexornithidae e Alethoalaornithidae).
A parte le fluttuazioni dei taxa pià frammentari, pare comunque che una struttura generale e ricorrente stia emergendo anche in Enantiornithes.

Bibliografia:
Wang M., Zhou Z.-H., O’Connor, J.K., & Zelenkov, N.V. (2014). A new diverse enantiornithine family (Bohaiornithidae fam. nov.) from the Lower Cretaceous of China with information from two new species. Vertebrata PalAsiatica, 52(1): 31-76.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -