01 gennaio 2014

Chiudi gli occhi e pensa a Tyrannosaurus

"Tyrannosaurus" è una parola che quasi tutti conoscono. Sicuramente, tutti i lettori di questo blog conoscono quella parola. Non è necessario fare una ricerca su Google per avere una qualche idea del suo significato. Di conseguenza, è possibile chiedere a chiunque di descrivere ciò che viene in mente udendo la parola "Tyrannosaurus".
Se vi chiedessi di chiudere gli occhi e descrivere cosa vi appare se pensate alla parola "Tyrannosaurus", è sicuro che ognuno di voi avrebbe una qualche immagine, più o meno nitida, più o meno precisa, di "qualcosa". Non sempre è facile descrivere l'immagine evocata da una parola, e non sempre quella immagine "mentale" è traducibile in un'immagine "visiva", ma nondimeno penso che ognuno di noi saprebbe dare una qualche rappresentazione di ciò che la parola "Tyrannosaurus" evoca immediatamente nella propria mente.
Nel mio caso, questa qui sotto è l'immagine più fedele di ciò che la parola "Tyrannosaurus" induce nella mia mente:




7 commenti:

  1. Sarebbe davvero una figata, se nel nuovo film della saga JP, ci fosse un enorme ebook alto sei metri e lungo tredici che semina terrore ovunque! Ovviamente scherzo.

    K,

    RispondiElimina
  2. Beh, sarebbe scientificamente più accurato della creatura che finora è stata mostrata nei primi 3 film.

    RispondiElimina
  3. A tal proposito, in un episodio di JFC (ma qui bisogna ammettere che spesso nei doppiaggi cinematografici e non, tra traduttori non professionalissimi ed esigenze di altro tipo, il vero significato della frase va perso o storpiato) Thomas R. Holtz, Jr. diceva che il Tyrannosaurus di JP era, sino a quel momento (quindi, quando, 3 o 4 anni fa?), la ricostruzione più fedele mai realizzata. Inoltre, collegandoci a qualche tuo post fa, sosteneva che, sempre Tyrannosaurus, doveva essere intelligente più o meno quanto un odierno gatto, e leggendo il tuo post sull'intelligenza... beh...

    Comunque, non so se Thomas R. Holtz, Jr. sia più un personaggio televisivo o più uno scienziato, e se queste castronerie siano merito di un doppiaggio realizzato così un po' a casaccio.

    K.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In una democrazia, il problema non è l'incompetenza dei politici, il problema sono gli elettori che votano quei politici.
      Il problema non è Jurassic Fight Club. Il problema è che c'è chi guarda Jurassic Fight Club.

      Elimina
  4. Ovviamente mi aspettavo una risposta simile, sopratutto perché citavo un paleontologo come Holtz per nome e cognome. Inoltre, sono sicuro che se delle affermazioni simili le avesse fatte uno che fa il paleontologo per hobby sul web, la risposta sarebbe stata decisamente diversa, come già mi è capitato di leggere su questo blog quando qualcuno faceva domande (domande, eh, non affermazioni e tu rispondevi come rispondevi). Insomma, il problema è anche quando chi guarda JFC (che sono certo averlo visto anche tu, in quanto non credo tu parli di una cosa, bene o male che sia, se non la conosci, come faccio io), sente stramberie dette da professionisti, professionisti affermati e importanti, con tanto di scoperte scientifiche e pubblicazioni rilevanti alle spalle, non fanboy. Il problema è anche quello, se non sopratutto quello. Oltre che un purismo che non sai dove inizia e dove finisce, viste le numerose volte in cui inciampa tra un post e l'altro (quelli sulla paleoarte sono quelli che meno capisco, detto in tutta sincerità).

    Nulla di personale, credimi. K.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ovviamente" ti aspettavi una risposta del genere, ma poi rispondi che non capisci questi post. C'è un po' di contraddizione nelle tue parole.
      In ogni caso, tu non citi le parole di Tom Holtz, ma riporti genericamente quello che tu ricordi di aver sentito dire nella traduzione italiana attribuita ad Holtz... c'è una leggera differenza tra le due cose. Quindi, non ha senso che io commenti le parole ipotetiche che tu dici che sono attribuite ad un paleontologo in una versione tradotta. Tu stesso noti che c'è il rischio di una (massiccia) traduzione distorta.
      In ogni caso, ho visto dei frammenti di Jurassic Fight Club qualche anno fa, e ho espresse la mia opinione su quel prodotto in un post di qualche anno fa (http://theropoda.blogspot.it/2009/03/cosa-penso-di-jurassic-fight-club.html). In breve: JFC è una fiction infantile e molto poco scientifica, il tipico prodotto dell'attuale tendenza di certi canali tematici come Discovery e History Channel. Il fatto che qualche paleontologo sia ingaggiato per fare una comparsa in quei documentari non rende quei prodotti una forma di divulgazione, spacialmente alla luce della massiccia post-produzione che distorce le parole dei paleontologi anche nella versione originale (http://theropoda.blogspot.it/2009/12/pessima-divulgazione-no-disonesta-e.html).

      Infine, credo che tu stia fraintendendo molto questo blog. Questo blog non fa divulgazione scientifica, non fa paleontologia e non è un corso di studi sui dinosauri. Questo blog è solo il luogo dove esprimo le mie opinioni personali su temi che spaziano da argomenti scientifici "seri" a argomenti frivoli, più o meno legati alla paleontologia. Per una spiegazione di cosa questo blog sia e cosa non sia, ti rimando a questa pagina, in particolare la parte finale: http://theropoda.blogspot.it/p/gli-obiettivi-del-blog.html

      Elimina
  5. Quando chiudo gli occhi e penso a quel dinosauro mi viene in mente la copertina del primo fascicolo sui dinosauri della DeAgostini.

    HK

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -