24 marzo 2013

Deinonychus by Loana Riboli

Come avrete sicuramente notato, il blog ha una nuova livrea. Assieme a Rinchenia di Marco Auditore, ora è presente una ricostruzione in vivo di Deinonychus realizzata dalla nostra insuperabile Loana Riboli.
Si tratta del dettaglio di un grande quadro avente come tema la rivalutazione critica del famoso sito comprendente Deinonychus e Tenontosaurus, che Loana sta realizzando sotto la supervisione scientifica mia e di Simone Maganuco.
La livrea piumata di questo Deinonychus vuole anche essere una risposta iconografica alle recenti affermazioni di un regista di un filmetto che uscirà nelle sale il prossimo anno...
Ringrazio Loana per aver concesso l'utilizzo dell'immagine, che arricchisce enormemente il blog!

11 commenti:

  1. Riboli gli ha fatto l'occhio "malvagio", ma il piumaggio è reso molto bene; veramente bello.

    Non vedo l'ora di vedere l'opera completa.

    Valerio

    RispondiElimina
  2. Non ha l'occhio "malvagio", ma delle creste lacrimali per distinguere, tra i vari dettagli, adulti da giovani.

    RispondiElimina
  3. Comunque mi intriga anche il paesaggio sullo sfondo.
    Non vedo l'ora di vederlo completo, complimenti all'artista. Bella la resa delle felci secche, che danno l'idea di siccità senza l'esagerazione (con tutta la vegetazione riarsa) che si vede spesso.

    Of topic, ma quando vedremo dell'erba cretacea in un'opera di paleorate?


    Valerio

    RispondiElimina
  4. Dove si potrà visualizzare l'opera finita ?
    Grazie.

    Giulio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Visualizzare"?
      Non so dove Loana esporrà l'opera. Io farò il possibile per dare all'opera la giusta visibilità.

      Elimina
  5. Il piumaggio è molto irregolare... solitamente i paleoartisti ritraggono i Maniraptoriformes con un manto piuttosto uniforme e non particolarmente lungo a parte le zampe anteriori e l'estremità caudale, in un modo analogo a quello di
    Sino(callio/sauro)pteryx... Effettivamente essendo i Deinonychosauria dei Coelurosauria avanzati ed imparentati ai primi Aviali dovevano presumibilmente avere questo tipo di piumaggio, no? E comunque forse l'occhio può sembrare "malvagio" più per il colore rosseggiante piuttosto che per l'osso lacrimale (o almeno questa è la mia impressione).

    RispondiElimina
  6. Bellissimo, anch'io non vedo l'ora di gustarmi l'opera completa.
    L'unica cosa che non mi piace è l'occhio del Deinonychus; espressioni "cattive" a parte, non è forse un pò troppo grosso?

    RispondiElimina
  7. Ma a quale "filmetto" ti riferivi? Se è Jurassic Park 4, uscirà con tutta certezza nel 2015. (quindi non il prossimo anno)
    E poi magari questa volta i deynonichus (anche se li chiamano velociraptor, date le dimensioni preferisco chiamarli deynonichus) di JP avranno una ricostruzione più fedele (con piume e tutto) rispetto a quelli visti nei JP precedenti, nudi e crudi come le lucertole.

    RispondiElimina
  8. Ho un dubbio sul Deinonychus di Loana Riboli: la sua posa è corretta e pienamente plausibile? Mi riferisco al suo braccio destro, tenuto così alto, quasi parallelo al terreno. Leggendo Carpenter (2002), mi era sembrato di capire che un simile movimento fosse impossibile per Deinonychus, ho capito male? Potrei benissimo aver frainteso la descrizione, ma la ricostruzione a pagina 13 (71 sulle pagine) del pdf mi sembra abbastanza chiara:

    http://download.springer.com/static/pdf/271/art%253A10.1007%252FBF03043773.pdf?auth66=1386955592_e5ed12dd393faed9b90d477ba98503ed&ext=.pdf

    Roberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il disegno è corretto.

      Elimina
    2. Ottimo! Ti posso chiedere in che modo ho frainteso Carpenter? O se è stato il suo studio ad essere smentito, ma temo sia più probabile che a sbagliarmi sia io...

      Roberto

      Elimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -