09 gennaio 2012

2012, more than just Maya's prophecy

Il 2012 non sarà la fine del mondo. Non occorre un esperto in culture precolombiane, un astrofisico o un veggente per dire ciò. Basta il buon senso. E anche se mi sbagliassi, cosa che dubito altamente, nessuno resterebbe qui a farmi la paternale...
Dal canto mio, il 2012 sarà un anno molto avvincente dal punto di vista delle mie ricerche.
A metà dell'anno uscirà un articolo di cui sono coautore dedicato ad un gruppo di vertebrati molto noto tra i paleontologi ma del tutto ignoto ai profani.
Nel frattempo, ho in programma alcuni studi, che forse vedranno la pubblicazione entro la fine dell'anno.
Oltre ad occuparmi dei miei gruppi preferiti, theropodi e coccodrilli, mi avventurerò per la prima volta sull'altro lato del mondo saurischio. Tornando ai theropodi, sarò coautore in un articolo molto interessante su un gruppo tra i più amati. A quanto so, sarò il primo italiano a pubblicare qualcosa di quel gruppo.
Infine, tornerò negli abissi della paleoItalia, ingaggiato per qualcosa di veramente spettacolare.

Ovviamente, per conoscere tutto ciò, dovete restare lettori fedeli di Theropoda!

5 commenti:

  1. Si prospetta un'ottima annata!

    RispondiElimina
  2. Sono molto lieto di sapere che hai queste ricerche in corso. Non so se è permesso, ma ti auguro una lunga e luminosa carriera nell'ambito della paleontologia.

    RispondiElimina
  3. spero scriverai ancora qualcosa sui sauropodi, e ornitischi.

    RispondiElimina
  4. Suspense, insostenibile suspense....

    Complimenti

    Valerio

    RispondiElimina
  5. Non vedo l'ora di sapere l'identità del gruppo "ignoto ai profani"!
    Simone

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -