10 agosto 2011

Il Ritorno della Fenice - Samrukia nessovi (Naish, Dyke, Cau, Escuilljé and Godefroit, 2011)

Dimensioni stimate di Samrukia nessovi sulla base della mandibola olotipica (in colore nella posizione naturale nelle silhouettes) secondo una delle due alternative ipotizzate. A, Samrukia (Ipotesi A) - ipotizzato volante; B, Samrukia (Ipotesi B) - ipotizzato attero; C, Confuciusornis. Modificato dall'opera di J. Conway
La mia vita paleontologica sembra essere misteriosamente legata alla Fenice, il favoloso uccello dei miti antichi che risorgeva dalle sue ceneri. Ho battezzato il mio primo genere fossile con il nome di Enantiophoenix. Ora, la Fenice è risorta ancora una volta dal Tempo Profondo ed è tornata a intrecciarsi con la mia vita, stavolta in modo davvero spettacolare.
Questa paleo-storia che mi vede tra i protagonisti ha inizio alla fine di dicembre del 2010. Darren Naish mi scrisse per chiedermi un'opinione su una mandibola fossile quasi completa. Scoperta negli anni '80 del secolo scorso da una spedizione della Germania Est in formazioni tardo Cretaciche nel sud del Kazakistan, la mandibola, dopo varie traversie, era giunta in un Museo del Wyoming (USA). Secondo Darren, la mandibola apparteneva ad un uccello ornithuromorfo, ed era interessato a sapere la mia opinione in proposito (mi fa sempre molto piacere quando ricevo queste richieste, perché sono una implicita dimostrazione di stima per le mia professionalità theropodologica). Anche a me la mandibola sembrava ornithuromorfa, ma per avere una ulteriore conferma codificai la mandibola (sulla base delle immagini e delle informazioni che Darren mi aveva mandato) in Megamatrice. Si tratta di una mia abitudine: quando ho un nuovo theropode tra le mani, la prima cosa che faccio è di codificarlo in Megamatrice. Questa mia "mania" è stata la mia piccola fortuna in questo caso. Il risultato di Megamatrice confermava la mia prima impressione, e l'identificazione di Darren. Gli accennai quindi che la mia analisi preliminare confermava che, nell'intero Theropoda, la mandibola si collocava in Ornithuromorpha.
Mandibola dell'ornithuromorfo gigante in vista laterale, mediale e dorsale. La regione anteriore interna al rettangolo grigio nella vista dorsale è artificiale e fu aggiunta dai primi scopritori del fossile che lo interpretarono come oviraptorosauro.
La faccenda si concluse qui, per alcuni mesi.
All'inizio della primavera 2011, Darren mi riscrisse per propormi di partecipare all'articolo che egli stava preparando sulla mandibola, assieme e Gareth Dyke, Pascal Godefroit e François Escuillié. Il risultato "a larga scala" della mia analisi era infatti ciò che Darren e gli altri cercavano per dimostrare che la mandibola kazaka fosse di un ornithuromorfo e non di un theropode non-aviano. Il motivo di questa necessità? La mandibola kazaka è ENORME per gli standard aviali mesozoici, e nelle dimensioni ricorda più un non-aviale che un aviale. Infatti, l'esemplare è lungo circa 27 cm, ed è possibile che quando completo raggiungesse i 30 cm: esso è quindi comparabile alle dimensioni di un albatros (se l'animale volava) o di uno struzzo (se non volava), ma è gigantesco per gli standard aviali mesozoici. Solo l'enigmatico Gargantuavis è paragonabile in dimensioni (ma non avendo resti mandibolari non può essere confrontato direttamente).
Il risultato delle nostre indagini è stato pubblicato oggi (Naish et al. 2011), ed istituisce il nuovo aviale gigante mesozoico Samrukia nessovi. "Samruk" è la fenice kazaka, mentre "nessovi" rende omaggi a Lev Nessov, paleontologo sovietico prematuramente scomparso nel 1995.

Purtroppo, la presenza esclusiva delle mandibole non permette di stabilire con certezza la morfologia e l'ecologia di Samrukia. Esso era comunque enorme, di dimensioni pari ad almeno 1 ordine di grandezza sopra gli altri aviali suoi contemporanei. Ciò implica che, ecologicamente, Samrukia doveva essere più simile ai coelurosauri non-aviani, in particolare le forme con mandibole allungate e prive di denti, come gli ornithomimosauri e i caenagnathidi. Più di questo, per ora, non è possibile stabilire. Di sicuro, Samrukia conferma l'idea che TUTTI i theropodi, non solo i non-aviali, ebbero tendenza al gigantismo nel Mesozoico.
Come accennato all'inizio del post, il mio ruolo nell'articolo è stato quello di fornire le fondamenta filogenetiche quantitativamente robuste per l'attribuzione di Samrukia a Ornithuromorpha: ho prodotto una versione "ridotta" di Megamatrice con "solo" 1025 caratteri (circa il 75% del totale) su 75 taxa theropodi rappresentativi dei principali cladi, in particolare quelli che, come Samrukia, hanno perso i denti dentali. A quanto mi risulta, questa è l'analisi filogenetica sui theropodi Mesozoici più ampia (come prodotto taxa x caratteri) pubblicata finora nella storia della paleontologia!
Strict Consensus degli alberi più parsimoniosi risultati dall'analisi di 1025 caratteri in 75 taxa theropodi per determinare le affinità di Samrukia. In numeri ai nodi sono i Bremer Supports.
L'ampia politomia in Ornithuromorpha comprendente Samrukia è dovuta alla frammentarietà del gigante kazako, che non può essere comparato direttamente con alcuni ornithuromorfi, generando instabilità. Tutti i dati relativi all'analisi sono presenti nelle informazioni supplementari all'articolo (tra cui una fugace menzione a Megamatrice...).
Concludendo, spero che future scoperte nel deserto kazako possano rinvenire altri resti di Samrukia, così che si possa dare un aspetto più chiaro e ricostuire la vita della gigantesca fenice Cretacica. Da parte mia, è stato un grande piacere collaborare in questa ricerca, e ringrazio i miei co-autori, in particolare Darren e Gareth.

Bibliografia:
Naish D.W., Dyke G.J., Cau A., Escuillié F. and Godefroit P. 2011. A gigantic bird from the Upper Cretaceous of Central Asia. Biology Letters doi:10.1098/rsbl.2011.0683

6 commenti:

  1. Complimenti e congratulazioni!

    Che differenza c'è tra Ornithuromorpha ed Euornithes?

    In realtà la classificazione degli uccelli non mi è ben chiara, e non comprendo cosa si intende per Ornithuromorpha.

    Potrebbe essere un Patagopterygiformes?

    Valerio

    RispondiElimina
  2. Euornithes è uno "stem-based": tutto ciò che è + vicino agli uccelli moderni che a Enantiornithes. Ornithuromorpha è un nodo: Passer + Patagopteryx.

    Megamatrice completa dà un risultato particolare, ma per ora non ne parlo...

    RispondiElimina
  3. Grazie per il chiarimento

    P.S.
    Forse il David di Michelangelo non è un buon sostituto della siluette umana, sopratutto per rendere le proporzioni, visto che era noto come "il gigante" prima che venisse terminato ed è alto 4,1 m (più di 5 con la base)...

    Bella anche la posizione assunta da Archeopterix in questa matrice.

    Valerio

    RispondiElimina
  4. Non vorrei disturbarti in "vacanza" sulle Alpi ma hai visto:

    http://dinosaursabbatical.blogspot.com/

    http://www.paleoincidentproject.com/
    http://www.paleoincidentproject.com/prepshop.html

    In rete ho trovato anche articoli giornalistici del 2007, ma nulla di affidabile, ne sai qualche cosa di più?

    Valerio

    RispondiElimina
  5. Andrea, so che a te non piacciono questioni nomenclaturali ma mi è venuto un dubbio. La vostra magnifica creatura è stata chiamata S. nessovi, giusto? quando l'ho letto ho subito pensato ad un altro dinosauro, Levnesovia transoxiana (Sues & Averianov, 2009), battezzata in onore dello stesso scienziato. Il problema è che si chiama Levnesovia e non Levnessovia, perchè, nella publicazione dice che il nome corretto è Lev Nesov. Ora, o ci sono due paleontologi russi uguali (perchè no?!) oppure qualcuno dei due sta sbagliando. Non lo dico per sottolineare errori, ma credo sia giusto correggere anche questo.

    MCasti

    RispondiElimina
  6. Non ne ho idea dato che il nome non l'ho scelto io. Può anche darsi che entrambi siano validi, dato che non so come tradurre un nome russo in latino e se c'è una regola per le doppie consonanti.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -