30 luglio 2011

Jurassic Park, Terra Nova, Theropoda Blogspot ed il fraintendimento emotivo

Fin dai miei primi post su Juras... ehm, Billy e il Clonesauro, ho ricevuto commenti che mostravano un palese fraintendimento delle mie parole. In breve, le critiche difendevano qualcosa che io non ho mai attaccato.
Se io vedo un film, serie televisiva, documentario, spot, poster o altro dove c'è un dinosauro scientificamente scorretto, mi sento il dovere ed ho il diritto di scrivere un post che spiega perché quel dinosauro è sbagliato dal punto di vista scientifico. Tale post parla del dinosauro, non del film, serie televisiva, documentario, spot, poster o altro nel quale quel dinosauro è inserito. Il post critica la ricostruzione presente, ma non fà alcuna critica al contesto mediatico in cui è immerso il dinosauro. Quindi, quando ricevo critiche di chi difende il contesto, o lo giustifica affermando che, dopo tutto, tale contesto era di intrattenimento e non di scienza, io resto basito. Chi ha mai criticato il contesto? Mi chiedo se i miei lettori capiscono le parole che scrivo, oppure, piuttosto, sfogano qualcosa che avevano dentro di sé che però non ha niente a che vedere col tema del post.

I dromaeosauridi di Jurassic Park sono senza penne e coi polsi pronati. Sono, quindi, scorretti. Lo sono oggi e lo erano nel 1993. Ciò è un fatto vero, quindi dirlo non è peccato, eresia o cattiveria. Essi sono errati sia che amiate il film sia che lo odiate. Al tempo stesso, nei miei post non ho mai, mai, MAI detto che Jurassic Park sia un brutto film o non sia da vedere. Non l'ho mai detto perché non sono un critico cinematografico, ma, sopratutto, perché non sarebbe il mio vero pensiero. Io ho visto JP centinaia di volte, perché è un bel film, e perché rivederlo riporta un attimo in vita me stesso quindicenne che, nel 1993, vide al cinema (per la prima volta nella storia) dei dinosauri credibili (per quanto scorretti) e provò un'enorme emozione.
Allo stesso modo, se dico che in un telefilm c'è un Carnotaurus inventato con arti fasulli, sto forse dicendo che quel telefilm non deve essere visto? No, non è mio interesse stroncare un telefim. Anche perché, sinceramente, chi è quel demente che guarda un telefilm solo per i dinosauri presenti, trascurando tutto il resto?
Con i miei post credo di fare un servizio a quella minoranza di persone interessate ai dinosauri e che vogliono anche sapere, non solo emozionarsi. Emozionarsi è un sacrosanto diritto ed uno dei pilastri della vita umana: non è mio interesse criticarlo. So benissimo che il 98,5% di chi guarda un film del genere non è minimanente interessato alla scientificità delle ricostruzioni. I miei post sono per il restante 1,5%. Loro si emozionano ma vogliono anche sapere se e quanto sia corretto il dinosauro che li emoziona. Ed io soddisfo la loro richiesta di conoscenza. Ci si può emozionare totalmente per un film, anche se si sa che i dinosauri del film sono errati... altrimenti si è degli eterni bambini che non sanno separare le realtà dalla finzione. Pertanto, d'ora in poi, cari lettori, evitate di difendere cose che non ho mai pensato di attaccare.

19 commenti:

  1. Ciao,
    posso chiederti chi sarebbero le persone che hanno frainteso i tuoi post su quel particolare Telefilm?
    Proprio ieri ho scritto su internet alcune parole di critica verso chi si rifiuta di guardarlo, basandomi però su dei commenti che ho letto su alcuni forum (cosa che eventualmente posso dimostrare), non riferiti solo ai dinosauri. In realtà (come ho scritto) sono anch'io molto ostile alle ricostruzioni di Terra Nova, spiegavo soltanto che per giudicare la qualità del telefilm bisogna valutare altri aspetti. Le stesse persone che hanno scritto che "Terra Nova è brutto", per esempio, stravedono per un telefilm britannico che ha danneggiato l'immagine di almeno una ventina di dinosauri, ricostruiti anche peggio del Carnotamarrus.
    Non vorrei che questo post sia stato generato da un fraintendimento di ciò che ho scritto: in caso, non mi sono basato affatto sulle tue opinioni.

    Santino

    RispondiElimina
  2. Ma quel telefilm non è nemmeno uscito... come fa la gente a dire che è brutto?

    Cau hai memoria di ricostruzioni digitali di dinosauri 'fedeli' o comunque scientificamente valide?

    RispondiElimina
  3. Santino, mi riferivo a questo commento di Hulkolagus, del 26 luglio nel post sul "Carnotamarrus":
    http://theropoda.blogspot.com/2011/07/terra-nova-e-gia-vecchia-episodio-2.html?showComment=1311698524095#c2093631535394790425

    Ah, Hulkolagus, ovviamente non voglio che tu intenda il mio post come una censura nei tuoi confronti, ci mancherebbe. Qualunque tuo commento sarà sempre benvenuto. Era per far capire qual'è il motivo dei miei post, che spesso mi paiono fraintesi.

    RispondiElimina
  4. @Hulkolagus:"Cau hai memoria di ricostruzioni digitali di dinosauri 'fedeli' o comunque scientificamente valide?"

    Il Tarbosaurus della serie derivata da Walking with Dinosaurs con Therizinosaurus è quasi perfetto. Forse perché non essendo il T.rex, gli animatori erano liberi dal peso della responsabilità di farlo "cattivo".
    Idem, i gorgonopsidi della serie di WWD ambientata nel Permiano. Molto curati.

    Per mia fortuna, ci sarà sempre brutta roba digitale su cui scrivere post... ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del Tyrannosaurus di Walking With Dinosaurs che te ne è sembrato?

      Andrea

      Elimina
  5. Credo che questi problemi potrebbero risolversi (almeno in parte) il giorno in cui saranno coinvolti più paleontologi e anche dei paleoartisti, come consulenti per film/telefilm.

    Riguardo alle cose brutte, uno Spinosaurus che si è salvato dalle stesse critiche rivolte al Carnotaurus di Terra Nova e che viene definito "bello":
    http://images.wikia.com/primeval/images/0/03/Spinosaurus_promo.JPG

    Felici incubi.

    RispondiElimina
  6. Non avevo mai visto questo "spinosauro" prima d'ora. Se ti riferisci alla serie Primaeval (come deduco dal testo dell'immagine linkata nel tuo commento), non l'ho mai vista, quindi non posso scrivere post su cose che non conosco.
    Terra Nova dichiara esplicitamente di essere ambientata nel Mesozoico, quindi quelli che mostra "devono" essere dinosauri. Se fosse una serie ambientat su altri mondi, non mi sarei preso la briga di commentarla.
    Riguardo al tuo commento sulle consulenza dei paleontologi/artisti nelle serie, credo che funzionerebbe solo se i paleontologi fossero i registi e produttori dell'opera. Come dimostrano episodi passati poco piacevoli (le distorsioni delle parole di Wedel nella serie Clash of the Dinosaurs) i paleontologi sono poco o nulla considerati, anche perché è difficile spiegare ad un grafico 3D come realizare un animale dal punto di vista muscolare e locomotorio... parlano lingue diverse.
    L'ideale sarebbe che a realizzare una serie del genere fosse un paleontologo come Simone Maganuco... ;-)

    RispondiElimina
  7. Ciao, trovo molto interessante questo post, anche perché – non essendo un esperto ma avendo questa passione dall’infanzia – preferisco una ricostruzione corretta a una più scenografica, quindi le tue spiegazioni mi sono più che preziose. Infatti seguo regolarmente il tuo blog, anche oggi commento per la prima volta.

    Quando uscì Jurassic Park ne rimasi incantato, ma quando anni dopo feci presente ad alcuni amici che Velociraptor non è esattamente così, accennando (tra le altre cose) alle piume, risposero che non importava e che probabilmente “avrebbe fatto meno paura”. A parte il fatto che non sono d’accordo (un “tacchino predatore” fa paura a prescindere), la risposta mi deluse parecchio, ma immagino che se non hai questa passione i “dettagli” perdano drammaticamente d’importanza.

    Quindi, grazie per chiarire le mie vaste lacune. Ogni dritta su ciò che è corretto e ciò che non lo è mi aiuta a far luce sul quadro generale.

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Il mio commento nell'altro post si riferiva principalmente a questa frase:

    --Terra Nova si conferma la prossima fonte di esempi sulle grossolanità e imprecisioni mediatiche spacciate per "ricostruzioni"--

    Cioè non penso che chi ha concepito questo prodotto commerciale volesse spacciare per 'ricostruzioni accurate' queste creature digitali. Siamo di fronte ad un qualcosa di FANTAscientifico con viaggi nel tempo e simili. Forse hai frainteso anche tu il mio messaggio, dato che non sono assolutamente in disaccordo con questi post in cui evidenzi gli errori fatti da grafici e/o paleontologi nelle ricostruzioni dei 'dinosauri'.

    "Walking with dinosaurs" della BBC era una serie di documentari che aveva l'unico scopo di divulgare la scienza in TV tramite ricostruzioni di dinosauri spacciate per accurate. Secondo me sarebbe più consono, sempre se lo vuoi o se ti interessa farlo (se non lo hai già fatto)'criticare' questo genere di prodotti che probabilmente hanno una responsabilità superiore nella diffusione della paleontologia tra le persone non addette ai lavori. 'Walking with dinosaurs' a mio parere rimane comunque uno dei prodotti migliori nel suo genere, soprattutto se paragonato alla spazzatura in circolazione da qualche anno a questa parte.

    PS: il tarbosauro piaceva anche a me.

    RispondiElimina
  10. Mi sento di fare un commento perchè dal post capisco che un mio precedente commento fà parte della categoria "fraintendimenti" di cui hai parlato . So benissimo che l'intento di questi post NON è quello di screditare le serie televisive o film di cui parli , ma bensì tuttaltro. Io , in quel post sul carnotamarrus ho scritto che non avrei guardato terranova non perchè tu mi hai fatto passare la voglia , ma per altre ragioni .Nel bene e nel male Terra nova è fantascienza , inutile girarci intorno. Io , non essendo grande estimatore della fantascienza , appena ho saputo che la serie è ambientata nel mesozoico ho detto : "forse ci darò un'occhiata" . Ma poi , sapendo che ci sono questi fanta-dinosauri ho deciso di non guardarla , perchè sapendo della presenza di Spielberg mi aspettavo dei dinosauri non al livello di WWD ma almeno alla JP . Per questo ho rinunciato , ma non perchè tu me ne hai fatta passare la voglia . Stai tranquillo , non ho frainteso i tuoi post .

    P.S. anche per me il Tarbosaurus era veramente buono.

    Cristian

    RispondiElimina
  11. Hulkolagus, sbagli in pieno.
    la responsabilità è maggiore in un prodotto che coinvolge 100 persone al 50% piuttosto di un prodotto che coinvolge 4 persone al 90%.
    le tedenze e il mercato sono fatti dalle masse.
    in un mondo perfetto in cui un'oligarchia intellettuale governa il suo proprio ambito allora avresti ragione tu. ma non è il nostro mondo.

    ps:non so quanto era sbagliato walking with dinos- ma sicuramente divulga una idea di mesozoico più corretta di molti altri prodotti.

    Troco

    RispondiElimina
  12. Per me sbagli tu (in pieno). Non si può giustificare sempre con la solita solfa delle persone/pecore. Se uno ha un po' di sale in zucca sa discernere cosa è bene da cosa è male. Poi se la 'massa' preferisce basare le proprie conoscienze scientifiche su materiale che scientifico non è è un altro paio di maniche... Probabilmente la 'massa' ha la necessità di sfamarsi SOLO con il lato 'ludico'della paleontologia e forse ad essa NON INTERESSA quello scientifico. L'importante è che continueranno ad esserci le poche (?)'pecore nere' che sanno apprezzare la 'verità'.

    PS: Cau, nel 2013 avrai un po' da lavorare:
    http://www.badtaste.it/articoli/walking-dinosaurs-dinosauri-3d-dicembre-2013

    RispondiElimina
  13. Mi sa che vi state inoltrando in un terreno scivoloso di cui nessuno di noi è esperto.
    Hulkolagus, la verità è che la grandissima maggioranza di chi è "appassionato di dinosauri" in realtà è ignorantissimo sulla materie e sa solo le solite banalità divulgate dai soliti 3-4 libri.
    Scommetto che se non menzionavo le braccia sbagliate del carnotamarro di TerraNova nessuno delle cosidette "pecore nere" che citi lo avrebbe notato.
    Cosa significa?
    Non significa niente. Godetevi TerraNova per quello che è, ma lasciate a chi ne sa di scrivere che le braccia del Carnotamarro non sono basate su dati scientifici.
    E, concludo, chi se ne frega se TerraNova non è ispirato dai paleontologi? L'importante è che in tv verrà dichiarato ambientato nel Mesozoico, e quindi la massa penserà di vedere dinosauri veri. Ecco come stanno i fatti: tutto il resto è irrilevante. E' irrilevante che io lo dica, è irrilavante che voi ne facciate tesoro o no. Il problema è che molti di voi si fanno problemi di cose non importanti (TerraNova)e non si fanno problemi di cose importanti (ovvero, dire di essere interessati ai dinosauri ma in realtà sapere poco al punto da non notare i palesi errori nel carnotaurus di TerraNova).

    RispondiElimina
  14. le molte persone/pecore sono qulle che vanno a votare, sono quelle che sostengono il mercato, sono quelle che formano il mondo in cui viviamo.
    se i dinosauri sono roba per bambini è colpa delle masse. e alla radice è colpa dei produttori che non hanno mai fatto prodotti seri per le masse, ma solo prodotti fanciulleschi (jurassic park, terranova, etc). le masse sono in grado di votare un politico che propone i tagli alla cultura, gli stessi tagli che hanno rischiato di far chiudere alcuni musei di storia naturale in italia. vedi tu, se non sono importanti le masse, vedi tu se non vale la pena di istruirle un pochettino.
    e non sottovalutarle: ognuno tra i candidati ignoranti se sollecitato sulle giuste corde si domostra sensibile e ascoltatore come il più istruito intellettuale. ma se noi non ci disturbiamo a sollecitarli come possiamo sperare che loro lo facciano da soli?
    prendiamoci le nostre colpe per una volta.

    troco

    RispondiElimina
  15. Sono d'accordo con Troco.

    Il lavoro dei paleontologi deve essere remunerato e l'unico modo per farlo e di vendere il prodotto del loro lavoro.
    Gli appassionati di paleontologia sono i clienti, coloro che comprano il prodotto del lavoro dei paleontologi.

    La paleontologia è grandemente imitata. Per usare un pessimo esempio, la paleontologia vera è imitata come i prodotti italiani all'estero.
    Chi non conosce il vero prodotto è convinto di mangiare italiano e ad un prezzo inferiore.

    Se i paleontologi vogliono vendere il frutto del loro lavoro è necessario formare un pubblico in grado di apprezzare e riconoscere la vera paleontologia.
    Questo pubblico pretenderà di acquistare vera paleontologia o, comunque, paleontologia certificata da un professionista.

    Questo blog è in prima linea su questo fronte.
    Io per esempio, da quando leggo qusto blog, quando scelgo un documentario o un libro verifico sempre se è stata prevista la consulenza scientifica di un professionista.

    RispondiElimina
  16. Io ammetto di essere fan di JP, ma fin da bambino sapevo che il velociraptor era sbagliato (per via delle dimensioni e del muso, le penne se non sbaglio non erano ancora state scoperte, o perlomeno ufficializzate, per i polsi, vabbé quelli non li notavo ai tempi). Voglio dire che ci si può godere un film anche sapendo che i dinosauri rappresentati sono imperfetti. Ad ogni modo se devo essere sincero un errore grossolano è quello dello pteranodonte di JPIII che cattura il ragazzo con gli artigli come se fosse un rapace, ma (correggimi se sbaglio Andrea) gli pterosauri non avevano zampe adatte ad afferrare le prede, senza contare che da quel che ne so il patagio era troppo pesante per permettere il volo battuto il che rende la cosa ancora più improbabile. Invece una ricostruzione veramente brutta è il pristichampsus di Primeval, che in una scena ha un'andatura (e un fisico) da essere umano.
    Simone

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -