02 ottobre 2009

Non dire _Spinosaurus_ finché non l'hai nel sacco (dei revisori)

A me personalmente non piace che ci sia già in giro l'abstract e che di quello già si parli tanto (ho già visto in giro dei disegni, in cui tra l'altro non hanno capito nulla... ma d'altronde senza figure non era scontato), nel senso che non è un articolo peer reviewed ma solo un riassunto preliminare su una cosa che va ancora studiata bene includendo anche gli altri esemplari noti.

(Maganuco, pers. com. 2009-pubblicata col permesso dell'autore)

Di cosa parla questo blog? Di theropodi mesozoici! E cosa sono i theropodi mesozoici? Sono una teoria scientifica sul significato di certi resti fossili. E cos'è una teoria scientifica? Un insieme di concetti elaborati dalla comunità scientifica. E cos'è la comunità scientifica? Un insieme di esseri razionali che comunicano tramite un codice chiamato letteratura scientifica.

Quindi, in definitiva, questo blog parla di letteratura scientifica, ovvero, di un sottoinsieme della letteratura umana i cui confini, non proprio nettissimi, sono difesi dalla stessa comunità scientifica tramite una barriera autoreferente chiamata revisione. Tutto questo borioso inizio per dire che Theropoda.blogspot parla solo di pubblicazioni soggette a revisione (peer-reviewed).
Un genere di pubblicazione che è appena oltre il confine della letteratura scientifica vera e propria è la comunicazione tramite presentazioni e conferenze, quasi sempre diffusa con brevi riassunti raccolti insieme durante Conferenze Scientifiche o Congressi. So che mi state odiando, quindi vado direttamente al sodo.
Recentemente, si è svolto il Primo Congresso sulla Paleontologia dei Vertebrati del Nordafrica. Durante il Congresso, Dal Sasso et al. (2009) hanno presentato i risultati preliminari di uno studio sul rostro di Spinosaurus descritto da Dal Sasso et al. (2005). Dato che lo studio, che si è servito di tecniche di osservazione non-invasive per analizzare l'interno del rostro, ha rilevato interessantissime strutture di natura neurovascolare, è partita l'inevitabile schiera di rumors e ipotesi speculative su qualcosa che, finora, non è stato ancora tradotto in una pubblicazione scientifica.
Io non mi unirò al club dei rumoristi, ed anzi, per chiudere questo post, suggerisco a tutti di seguire la sacrosanta legge di Holtz, ovvero, di parlare solo nel momento opportuno:

"WAIT FOR THE PAPER!"


Bibliografia:


Dal Sasso C., Maganuco S., Buffetaut E. & Mendez M. 2005. New information on the skull of the enigmatic theropod Spinosaurus, with remarks on its size and affinities. Journal of Vertebrate Paleontology, 25 (4): 888-896.

Dal Sasso C., Maganuco S. & Cioffi A., 2009. A neurovascular cavity within the snout of the predatory dinosaur Spinosaurus. First International Congress on North African Vertebrate Palaeontology, 25-27 May 2009 Marrakech (Morocco), 22-23.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -