12 settembre 2009

Pochi... ma buoni!


Qual'è lo stato attuale della ricerca italiana sui theropodi mesozoici? Sebbene sia un campo di ricerca praticamente inesistente in Italia, esiste un piccolo gruppo che, nonostante tutte le ben note limitazioni tipiche della ricerca paleontologica nostrana (che non voglio discutere qui), sta portando avanti, spesso con ottusa ostinazione, se non con eroica follia, alcune ricerche che, si spera, saranno pubblicate nel prossimo futuro (ovvero, da qui ad un paio di anni: ricordo ai non addetti ai lavori che una pubblicazione scientifica è l'esito finale di un lungo lavoro di raccolta dei dati, studio, analisi, revisione ed infine pubblicazione). Alcune di queste ricerche sono ben avviate, altre ancora in gestazione, e quindi, per correttezza, non saranno esposte nel dettaglio. La lista, lo ammetto, potrebbe essere incompleta, e si basa su ciò che so direttamente o tramite conoscenze dirette, voci di corridoio e legami indiretti. Mi scuso per l'involontaria omissione di altri studiosi: se vogliono contattarmi, sarò felice di includere le loro ricerche.

Lo studio theropodologico italiano sicuramente più interessante in arrivo è la ridescrizione, molto dettagliata e completa, di Scipionyx samniticus, ad opera di Cristiano Dal Sasso & Simone Maganuco. Ho avuto il privilegio di vedere alcuni stralci dell'opera, e non vi voglio anticipare nulla, a parte che si tratta di una monografia pregevole.
Un'altro studio in preparazione riguarda il theropode di Saltrio, ad opera di Dal Sasso. Anche in questo caso, ho potuto vedere alcuni frammenti della ricerca, ma, per correttezza, non anticiperò nulla.
Paolo Gandossi sta compiendo alcuni studi in Patagonia, tra cui materiale theropode. Insieme ai colleghi argentini sta portando alla luce un probabile nuovo abelisauroide.

Federico Fanti, oltre alle sue ricerche in Canada, ha effettuato alcuni scavi in Mongolia, nel team di Currie. La sua speranza è di poter completare questi studi, tra cui un interessantissimo fossile che, per quel che vale la mia opinione, potrebbe appartenere ad una nuova specie di theropode.

Un paio di altre ricerche, per ora in stallo, riguardano almeno due enigmatici theropodi, estremamente interessanti. Purtroppo, per ora non posso dirvi altro. Un'altra ricerca, ancora solamente un embrione di progetto da organizzare in autunno, include alcuni resti di theropodi, anche se si occupa principalmente di altri vertebrati...
Spero non mi accuserete di vanità ed arroganza se concludo con me stesso. Nel mio piccolo, a parte Megamatrice, che continua ad essere aggiornata in attesa del momento idoneo per una pubblicazione assieme a Simone Maganuco, sono stato contattato da un gruppo di ricerca non italiano per partecipare alla descrizione di un nuovo theropode. Si tratta di un fossile molto interessante, ed è stato veramente un onore essere incluso nel team che lo sta studiando... Sarà sicuramente l'oggetto di molti post su questo blog.

Non posso dire altro... Spero di aver in parte soddisfatto le esigenze di alcuni di voi, senza avervi troppo angosciato con i molti "non posso dire altro"... Come negli altri casi citati: Wait for the papers!

7 commenti:

  1. Ciao, anche se non hai anticipato nulla, è comunque utile il tuo quadro generale.
    Mi fa piacere che ti abbiano coinvolto nel progetto di cui hai scritto. Da ignorante, mi pare che tu sia molto preparato in questo. Non vedo l'ora di saperne di più!

    Giulala
    (colui che vive ai margini della paleontologia, a cui piace tanto la fantapaleontologia e la paleoarte).

    RispondiElimina
  2. Complimenti a tutti!

    Non vedo l' ora di leggere tutte queste nuove scoperte e studi.

    Loana

    RispondiElimina
  3. Ciao, sai se sarà il 2011 l'anno di 'Saltriosaurus'?

    RispondiElimina
  4. Non ho detto che sarà il 2011, ho detto che SO SE (o SE NON) sarà il 2011.

    RispondiElimina
  5. Tranquillo Cau, ho capito la 'sfumatura' nella risposta. Comunque spero sia il 2011.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -