31 marzo 2009

Gli Eudromaeosauri: istruzioni per non confondere i gradi morfologici con i cladi evolutivi

Eudromaeosauria è il nome del gruppo di dromaeosauridi "veri e propri", ovvero, il clade (meno inclusivo) comprendente Saurornitholestes, Velociraptor, Dromaeosaurus e Deinonychus. Molto probabilmente, sono membri di Eudromaeosauria anche taxa come Atrociraptor, Achillobator e Utahraptor, mentre non è universalmente condiviso da tutti gli studiosi l'eventuale status eudromaeosauro per Adasaurus, Tsagaan e Bambiraptor. Al contrario, nessuno dubita che Unenlagiini e Microraptori non appartengano a Eudromaeosauria. Questo nome è stato introdotto recentemente da Longrich & Currie (2009), e ritengo che sia molto utile nelle discussioni tassonomiche, dato che include un gruppo la cui natura monofiletica è universalmente riconosciuta.
Sebbene sia un gruppo di comprovata natura monofiletica, non bisogna cadere nella facile generalizzazione che gli eudromaeosauri siano variazioni sul tema di un unico modello, quasi sempre plasmato su Deinonychus o Velociraptor. La diversità anatomica tra questi dromaeosauri è significativa, ed in particolare è possibile distinguere una serie di "gradi anatomici", tra forme con crani gracili ed allungati, denti aventi denticoli specializzati e unguali del piede molto falciformi e forme con crani più corti e robusti, denticoli semplici e unguali ridotti. L'immagine mostra come la disparità morfologica nei crani degli eudromaeosauri sia paragonabile a quella che nei moderni fissipedi distingue un canide (in questo caso, uno sciacallo) da uno ienide. Attualmente, confrontandole con le caratteristiche presenti negli altri deinonychosauri, è probabile che la morfologia "gracile" sia la condizione primitiva degli eudromaeosauri e che quella "robusta" si sia evoluta a partire dalla gracile. Esiste la possibilità che la condizione "robusta" sia comparsa indipendentemente più volte a partire dal tipo gracile: ciò può essere stabilito solamente da una dettagliata analisi filogenetica.
Pertanto, non cadete nella facile generalizzazione di distinguere frettolosamente tutti gli eudromaeosauri in "velociraptorini" e "dromaeosaurini", assumendo che i primi sono i "gracili" ed i secondi sono i "robusti": il gruppo gracile è quasi sicuramente un gruppo PARAFILETICO (cioè, un gruppo innaturale stabilito sulla base di caratteri primitivi condivisi dagli antenati comuni di tutti gli eudromaeosauri), ed il secondo, i robusti, potrebbe essere POLIFILETICO (cioè un gruppo innaturale comprendere linee evolutive distinte originate da forme gracili differenti, simili solo per convergenza).
Bibliografia:

Longrich N.R. & Currie P.J., 2009 - A microraptorine (Dinosauria–Dromaeosauridae) from the Late Cretaceous of North America, PNAS.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -