15 settembre 2008

La posizione filogenetica di Chilantaisaurus tashuikouensis Hu, 1964


Con grande piacere, recentemente è stata effettuata la revisione di uno tra i più grandi ed enigmatici teropodi noti, Chilantaisaurus tashuikouensis Hu, 1964 (Benson & Xu, 2008): ringrazio l’instancabile Marco Auditore per avermi mandato questo articolo fresco fresco di pubblicazione elettronica.
La revisione di questo teropode gigante (lunghezza di omero e femore rispettivamente di 580 e 1190 mm, paragonabili a quelle di Cristatusaurus e Acrocanthosaurus) ha permesso di confermarne la validità sulla base delle autapomorfie dell’omero (cresta deltopettorale più lunga craniocaudalmente che profonda prossimodistalmente, recante una marcata cicatrice ossea sul margine craniale; condilo ulnare inclinato obliquamente rispetto alla diafisi dell’omero). Questo teropode è stato attribuito a vari cladi di tetanuri basali, in particolare agli allosauroidi ed agli spinosauroidi, una posizione, quest’ultima, che le recenti analisi di Megamatrice avvaloravano. Benson & Xu (2008) analizzano le precedenti analisi aventi Chilantaisaurus tashuikouensis tra gli ingroup, rilevando errori di codifica presenti e valutando la robustezza dei risultati emersi, tuttavia, non propongono una posizione precisa per questo taxon, aldilà di dire che è un Tetanurae con probabile affinità con Neotetanurae. Essi rimandano ad una dettagliata analisi in preparazione (Benson, in prep.) per chiarire l’eventuale posizione di Chilantaisaurus. Dato che io dispongo di una dettagliata analisi filogenetica avente tutti i taxa citati in Benson & Xu (2008), ritengo che Megamatrice sia un ottimo test per valutare le ipotesi proposte sulle affinità di questo enigmatico teropode gigante. Sulla base della ricca serie di informazioni presenti nello studio di Benson & Xu (2008), ho ricodificato questo teropode in Megamatrice, alla quale ho aggiunto due nuovi caratteri (così che ora essa ne analizza ben 1025). Il risultato di questa nuova analisi propone come più parsimoniosa posizione per Chilantaisaurus tashuikouensis: esso non risulta più uno spinosauroide, bensì è un allosauroide sinraptoride basale, sister-group di Siamotyrannus. Aspetto interessante di questo risultato, è che Megaraptor, il sister-group di Chilantaisaurus nelle precedenti analisi di Megamatrice, rimane sempre uno spinosauroide basale, ma avente come proprio immediato sister-group Eustreptospondylus! Se confermato, questo dato darebbe molte informazioni utili a tutti coloro interessati ad una ricostruzione fedele di Megaraptor... (non dico altro, per ora...).
Bibliografia: Benson & Xu, 2008 - The anatomy and systematic position of the theropod dinosaur Chilantaisaurus tashuikouensis Hu, 1964 from the Early Cretaceous of Alanshan, People’s Republic of China. Geological Magazine: 12 pp.
NOTA AGGIUNTA IL 16-09-08: L'ultimissima analisi di Megamatrice (1026 caratteri) ha un risultato più "tradizionale" di quello esposto qui sopra: Eustreptospondylus torna con i torvosauridi, mentre Chilantaisaurus forma un'irrisolta politomia con Megaraptor e gli spinosauridi. Ciò indica che è ancora prematuro definire l'esatta posizione in Tetanurae di Chilantaisaurus. In questi giorni mi applicherò per migliorare la risoluzione di questo interessante teropode.

Nessun commento:

Posta un commento

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -