11 giugno 2014

Coming Soon: la testa fossilizzata di un theropode


Questa non è una ricostruzione di paleoarte.
Questa è un'impronta fossile.

18 commenti:

  1. Ok, sento che potrei morire da un momento all'altro. Inoltre, spero che il coming soon duri molto poco.

    Grazie per il post, ciao! Pippo.

    RispondiElimina
  2. Per come la vedo io, il titolo del post è fuorviante. Theropode di che periodo? Inoltre, vedo un becco ma non denti e la forma della testa mi ricorda più un condor che non altro, quindi, dal basso della mia ignoranza, credo non si tratti di un "dinosauro".

    Emiliano Longo

    RispondiElimina
  3. E' la scansione 3d della testa di un avvoltoio ricavata dalla cavità lasciata dall'uccello vittima delle ceneri di qualche eruzione.
    Luca

    RispondiElimina
  4. Luca, è una supposizione, la tua, o una affermazione? Perché qualunque sia la risposta, sono incuriosito comunque dal fatto che il dott. Cau ne voglia fare un post.

    E. Longo.

    RispondiElimina
  5. Ringrazio i commenti fuorvianti e spoilerosi. A questo punto mi è passata la voglia di scrivere il post dato che siete tutti così bravi a commentare...

    RispondiElimina
  6. Spero che lo spoileratore in questione non sia io, dato che ho solo detto quello, per me (e immagino anche per un qualsiasi osservatore con un minimo di memoria visiva decente) non fosse un dinosauro vero e proprio ma più un uccello moderno. Comunque, per me dovresti scriverlo lo stesso, il post, dato che se fosse anche "solo" una scansione 3D di un condor, sono sicuro che qualcosa di straordinario ed interessante lo avresti comunque da dire.

    P.S., nei prossimi coming soon, disattiva i commenti. Con blogger puoi decidere in ogni post. Saluti, E. Longo.

    RispondiElimina
  7. Longo, fosse un Condor sarebbe, ovviamente, un teropode.

    Valerio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Valerio. Iniziavo a temere che 6 anni di blog fossero stati inutili...

      Elimina
    2. Che gente strana circola in rete, eh? Che dinosauro fosse scritto tra virgolette, vi dice nulla?

      - buongiorno, avrebbe mica becchime per dinosauri, o, se preferisce, per teropodi?
      - tesoro, non dare da mangiare ai dinosauri! (o teropodi, se ti piace di più)
      - Argh, mi sento come un teropode in gabbia! (o dinosauro, se ti piace di più)

      Longo.

      Elimina
    3. Non ha senso scrivere "dinosauro" tra virgolette quando si parla di un uccello.
      Forse che tu sei un "mammifero" tra virgolette o un "vertebrato" tra virgolette?
      Longo, forse sei nuovo del blog, ma ho scritto molti post in passato in cui spiego perché la distinzione tra uccelli e altri dinosauri sia arbitraria e non sostenuta da prove scientifiche, e che un uccello è solo un tipo particolare di theropode, a sua volta un tipo particolare di dinosauro, esattamente come un pipistrello è un tipo particolare di placentale e a sua volta di mammifero. Inoltre, ho spiegato la differenza tra termine vernacolare ("uccello" e "dinosauro") e termine scientifico ("Aves" e "Dinosauria") e del perché la logica con cui usiamo i termini vernacolari è differente ma al tempo stesso corrispondente a quella con cui usiamo i termini scientifici.

      Elimina
  8. nel linguaggio comune, spesso, invece di clarinetto si dice clarino. peccato che il primo sia uno strumento ad ancia semplice battente di origine relativamente recente (inizio del '700), mentre il secondo sia un labiofono (una specie di tromba piccola senza pistoni) in uso fin dal medioevo.
    per restare in campo musicale, invariabilmente si indica il basso tuba come "trombone" quando si tratta evidentemente di due strumenti molto diversi.
    in entrambi i casi mi si accappona la pelle, segretamente quando parlo con inesperti totali, meno segretamente quando parlo con appassionati di musica o sedicenti esperti.
    per usare le parole in modo corretto da qualche parte bisogna pur cominciare, se non si abbandona la falsa dicotomia teropode-uccello nemmeno in un blog scientifico dedicato ai teropodi dove lo si dovrebbe fare secondo te?
    Emiliano (siamo omonimi)

    RispondiElimina
  9. peraltro tutte e tre le espressioni vernacolari restano utilizzabili, dato che la categoria "teropode" è più inclusiva di "uccello" (che è comunque molto generica)

    chiedi forse cibo per carnivori (o mammiferi o tetrapodi o vertebrati) o cibo per cani?
    dai da mangiare ad erbivori ( o ruminanti) o a mucche?
    meni il carnivoro ( o il mammifero) per l'aia o forse il cane?

    Emiliano

    RispondiElimina
  10. Si, sono nuovo, ma afferro solo ora il concetto. E mi dispiace, dott. Cau, se per un attimo ha creduto di aver scritto per anni inutilmente. Che tra l'altro, e forse per lei sarà certamente meno importante, ma a me 'ste cose fanno morire ogni volta che le leggo, scrivere decine e decine di post, senza accorgersi (perché ovviamente non si conosce) della differenza ELEMENTARE tra aldilà ed al di là a seconda del contesto nel quale va inserito, beh...

    La rimando al link di seguito per ulteriori delucidazioni: http://www.treccani.it/enciclopedia/al-di-la-o-aldila_(La_grammatica_italiana)/

    Longo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Longo,
      grazie per il link.
      In futuro eviterò di menzionare impropriamente il regno dei morti.
      Confido che lei non sia un troll che commenta solo per dar lezioni di grammatica o per rimarcare che non gradisce i titoli dei post.

      Elimina
  11. Troll perché nonostante la sua smisurata conoscenza le ho insegnato una nuova cosa oggi, che lei tenta di sminuire facendo una battuta da due soldi? Naaah.
    Sono solo una persona che da bambino adorava i dinosauri come li può adorare un bambino, ma che crescendo, ha capito che quello che circolava tra libri, televisione ed altri media sul tema erano per lo più stupidaggini infantili e prive di ogni logica, finendo quindi per abbandonare quella passione volutamente, fin quando, ormai adulto, da forse appena una settimana, ho casualmente scoperto questo blog, che pian piano spero di leggere, se non tutto, almeno in buona parte. Questo non è servito a farmi capire che definire uccello (nel gergo comune) e dinosauro theropode non ha poi chissà quale differenza? Beh, mi dispiace, colpa mia senza ombra di dubbio, ma deve essere stato un purissimo caso non aver trovato il post che mi avrebbe mostrato la via. Quanti ne avrà scritto, da quando è attivo il blog, più di qualche migliaio? Ecco, e in una settimana, giorno più, giorno meno, saltando tra un post e l'altro, che tratta ora quell'argomento, ora quell'altro, tra termini scientifici che ho scordato ed altri che nemmeno conoscevo, mi dispiace non essermi accorto di ciò.

    Comunque, no, non sono un troll, e non mi permetterei mai. Sono - vorrei - solo essere un lettore curioso, inesperto, che vuole colmare un vuoto che la cellulosa in ogni sua forma non ha saputo riempire, con sete di conoscenze nuove, o al limite, vecchie ma riviste nella maniera corretta.

    Un saluto, E. Longo.

    RispondiElimina
  12. Si impara sempre dagli altri, e difatti ho ringraziato per il suo link. Non ho il dono dell'onniscenza, quindi abbondo in strafalcioni (spesso scazzo i congiuntivi).
    Se resterà un lettore, si abitui alle battute da due soldi, quello è il mio stile. Bene sapere che non è un troll, ne ho già avuti a sufficienza: siccome ci tengo a rispondere a chi commenta, e ciò richiede tempo, è bene sapere da subito se un lettore è affidabile o meno, se vale la pena dedicargli qualche minuto rispondendo alle sue parole.
    In ogni caso, per evitare fraintendimenti (internet è la mamma del malinteso), suggerisco ai nuovi lettori di leggere questo: http://theropoda.blogspot.it/p/gli-obiettivi-del-blog.html

    RispondiElimina
  13. Ovvio, che resterò un lettore del blog, perché dovrei fare altrimenti? Per uno scambio di battute? No, non mi sembra il caso, sopratutto visto cosa offri gratuitamente con questo spazio.

    Comunque, tornando al discorso di ieri e stamane, seguo da diversi mesi lo streaming del nido di un falco pescatore da qualche parte in Estonia. Diverse settimane fa sono state deposte le uova, e tenendo conto che, mi sa, la cova dura attorno alle cinque settimane, i pulcini dovrebbero nascere a giorni, se non lo hanno già fatto direttamente, visto che da qualche giorno, il sito non trasmette più. Comunque, ti lascio il link, così, se torna funzionante, potrai curiosare, e sono sicuro apprezzerai.

    Link allo streaming: http://pontu.eenet.ee/player/kalakotkas2.html

    P.S., un paio di settimane fa ho assistito ad una scena bellissima: il maschio porta del cibo alla femmina intenta nella cova, glielo da, lei lo mangia, poi prende il volo e lascia "l'uomo di casa" all'arduo compito di badare alle uova. Ti confesso che la cosa mi ha emozionato davvero.

    Ciao, E. Longo.

    RispondiElimina
  14. Rettifica: i pulcini sono nati (o almeno, uno di loro). Ho fatto una breve ricerca su Youtube, visto che lo streaming non trasmette immagini e... nulla, è tutto davvero eccezionale, secondo me.

    Per chi volesse, il video è del 10 Giugno 2014, quindi, due giorni fa: http://www.youtube.com/watch?v=g5xV-GtOINc

    E. Longo.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -