06 dicembre 2011

Un theropode gigante dal Sudafrica

Galton e Molnar (2011) descrivono un dente parziale (base della corona) sudafricano, probabilmente dalla Formazione Kirkwood (Cretacico Inferiore). La particolarità dell'esemplare è la dimensione, comparabile a quella dei denti di Tyrannosaurus rex adulto. 
Purtroppo, data la frammentarietà dell'esemplare, non è possibile determinare a quale sottoclade di Theropoda appartenga (la presenza di macrodenticoli nelle carene esclude comunque Spinosauridae). La scoperta, comunque, aggiunge evidenze all'ipotesi che theropodi giganti si siano evoluti numerose volte indipendentemente tra il Giurassico Medio e la fine del Cretacico.


Bibliografia:
Galton, P.M. & Molnar, R.E. (2011): An unusually large theropod dinosaur tooth from the Kirkwood Formation (Lower Cretaceous) of South Africa. – N. Jb. Geol. Paläont. Abh., DOI: 10.1127/0077-7749/2011/0204; Stuttgart.

7 commenti:

  1. I'm always amused by papers which try to sound important by presenting obvious conclusions. Ever since 1915, we've known giant theropods evolved convergently and sequentially. It's like the 'Microraptor ate birds' paper. Was there ever any doubt small theropods ate birds? Even Knight illustrated it, way back in 1914.

    RispondiElimina
  2. Rimango sempre affascinato da come i ricercatori estraggano informazioni da pochi resti frammentari.
    In base a quali caratteri gli autori hanno identificato il dente come teropode?

    RispondiElimina
  3. Diego: grandi dimensioni, sezione trasversale ellittica, carene con denticoli e probabile età Cretacica.

    RispondiElimina
  4. Le conlusioni tratte da Cau non mi sembrano poi così ovvie data la frammentarietà della documentazione fossile africana per quel che riguarda i teropodi, e se emorgano nuovi ritrovamenti a supporto di "conoscenze" che datano dal 1915 è giusto riportale anche insieme all'ipotesi che avvalorerebbero, in questo caso con maggior forza; non mi pare proprio che in Sudafrica si scopra un teropode gigante ogni volta che si scava in terra.

    Andrea Ubayy

    RispondiElimina
  5. Ciao Andrea

    Parlando di megaterópodos

    Ho analizzato il MPM teropode Eocarcharia 2594 e nel confronto con una dimensione gigante penso, anche maggiore del secondo esemplare di Giganotosaurus. Tuttavia quando ho Acrocanthosaurus confrontare la dimensione è ridotta troppo, dato che a quanto pare l'osso frontale è ben sviluppato nel Acrocanthosaurinae sottofamiglia.

    E 'anche possibile che il fronte non appartengono allo stesso individuo come Eocarcharia altre parti, per esempio. Se è possibile confrontare per vedere se siamo d'accordo sulla questione.

    D'altra parte vorrei commentare che il Tyrannosaurus LACM 23844 non è così robusta come Sue e vorrei conoscere le dimensioni dei vostri denti. dove si possono vedere?

    Cordiali saluti

    RispondiElimina
  6. Rexisto,
    nei post dedicati a MPM 2594 ho detto che l'esemplare è un osso solo e quindi non ha senso fare confronti dettagliati con gli altri carcharodontosauridi: senza altre ossa noi possiamo dire solo che era un grande theropode di dimensioni simili a Carcharodontosaurus, Giganotosaurus e Acrocanthosaurus. Misure dettagliare non hanno senso.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -