28 agosto 2011

Un pappagallo cretacico in Megamatrice

Questo post nasce da un commento di Jaime Headden nella Dinosaur Mailing List che mi menziona. Lo stesso Headden ha parlato ampiamente dell'oggetto di questo post, una sinfisi dentale dal Cretacico terminale del Nordamerica attribuita ad un possibile psittaciforme (pappagallo) Cretacico! 
La mia opinione sul fossile è che esso non sia uno psittaciforme. Concordo con Headden che possa appartenere ad un aviale basale convergente con i pappagalli. Tuttavia, molti ritengono che sia un caenagnathide. Come allude il primo link in alto, solo un'analisi filogenetica può stabilire le affinità theropodi dell'esemplare. Premetto subito che Megamatrice non può testare la prima ipotesi su questo fossile, ovvero lo status psittaciforme, dato che essa non include cladi Cenozoici. Pertanto, ammettendo che l'esemplare NON sia psittaciforme né neornithe, Megamatrice colloca il piccolo dentale cretacico alla base della linea Protarchaeopterygidae in Oviraptorosauria. Ovvero, ammettendo valido questo risultato, il dentale reppresenta un oviraptorosauro molto basale, un "relitto" del basso Cretacico, analogo a Hesperonychus per i dromaeosauridi*.
Tuttavia, dato che il fossile in questione è solo una sinfisi dentale, è possibile che questo risultato sia provvisorio.

*Il concetto di "relitto" per questi taxa tardo-cretacici è relativo alla nostra attuale conoscenza: essendo noti sopratutto nel Cretacico Inferiore, i microraptorini (e possibilmente i protarchaeopterygidi) tardo-cretacici risultano "inattesi" e quindi ipotizzati "rari", da cui "relitti". In realtà, è possibilissimo che fossero altrettanto abbondanti nel Cretacico Superiore e che la loro distribuzione nota sia solo un artefatto preservazionale.

1 commento:

  1. Thank you, Andrea! An interesting result, at any rate.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -