10 maggio 2010

Questo blog è contro la mercificazione della donna... e del dinosauro!

Un dromaeosauridae "nudo" che fa la lap dance (da qui
Nota tecnica per i lettori affezionati: aldilà dell'assenza di piumaggio, questa animazione, apparentemente realistica, ha invece numerosi errori anatomici a livello di arti anteriori (disarticolati), regione pubica (inesistente e più simile a una lucertola che a un dinosauro) e coda (piatta e troppo muscolosa)...

Questo post molto frivolo (e ultrazionale) è una piccola provocazione che spero non farà infuriare troppo alcune persone. L'immagine qui sopra e l'ispirazione della provocazione mi sono state indotte da Tom Holtz. 
Questa la mia provocazione: 
Possibile che l'attaccamento morboso di certi fan del "dromaeosauro senza penne" sia analogo al modo morboso con cui certi uomini hanno l'abitudine di frequentare i locali di spogliarelliste? Siccome non sanno amare le donne "vere e vestite" si rifugiano in posti squallidi dove la donna è ridotta ad oggetto, come piace a loro. Forse, come sempre, esagero nelle mie analogie.  
Eppure, qualcosa di simile potrebbe esserci. Non so voi, ma a me una donna nuda che si struscia contro un palo per denaro ha sempre fatto solo una grande tristezza. Pur essendo un grande estimatore della bellezza femminile, non vedo nulla di attraente e piacevole in certe esibizioni. Analogamente, passando a temi ben più leggeri, un dromaeosauro senza penne mi fa lo stesso effetto pietoso e un po' triste di questi bizzarri galletti nati "nudi" (molto interessanti perché mostrano chiaramente la postura naturale degli arti). 
Viva il piumaggio, sinapomorfia dei dinosauri!

5 commenti:

  1. Viva il piumaggio eccome, e concordo sulle spogliarelliste e in generale su ogni oscena esagerazione che trasforma il sesso da una splendida interazione privata ad un'esibizione, come la terribile violenza perpetuata sui theropodi, che da magnifiche creature del passato vengono degradate a scenografici mostri squamati LOL
    Per concludere, speriamo che nessun zoofilo veda questo post..

    RispondiElimina
  2. Per concludere, speriamo che nessun zoofilo voglia provarci con un casuario maschio adulto.
    Non lo dico per il causario, ma per lo zoofilo.

    RispondiElimina
  3. Specialmente se è lo specifico casuario del video che postasti tempo fa! Potrebbe essere una scorciatoia vertiginosa e poco simpatica verso la circoncisione...

    RispondiElimina
  4. Simpatico quel pollo spennato. Volevo porti una domanda anche se forse vado un po' OT. Secondo te Tyrannosaurus et similia potevano avere una pelle 'spennata' e senza squame simile a quella di questi polli?

    RispondiElimina
  5. Una pelle così, dubito molto. Premetto che che non so la causa precisa di questa forma "nuda" di pollo. Vedendola solo nei polli, e notando come la pelle sia sottile (al punto che ha il colore dei capillari sanguigni) ho il sospetto che sia una manipolazione artificiale, creata dall'uomo, che non si evolverebbe in natura, in quanto molto svantaggiosa.

    Per quel che riguarda la "perdita di penne", so che alcuni, dopo la scoperta di Dilong, hanno proposto che Tyrannosaurus fosse una forma "nuda" come l'elefante africano rispetto agli altri mammiferi suoi parenti con pelliccia. Tuttavia, una tale ipotesi è, attualmente, totalmente speculativa e basata solo su un'analogia non ancora verificata nei fossili. Sappiamo che il protopiumaggio è un carattere presente nei tyrannosauroidi, ma non sappiamo se e quanto fosse esteso in forme giganti subtropicali. Sicuramente, un tyrannosauride polare non aveva vantaggio ad essere nudo, ma nemmeno uno abitante di una zona tropicale, esposto al rischio di scottarsi sotto al sole, aveva vantaggio ad essere nudo come quei polli.
    In un post passato ho discusso nel dettaglio i pro e i contro delle varie ipotesi sulla pelle dei tyrannosauridi.

    http://www.google.it/url?sa=t&source=web&ct=res&cd=1&ved=0CBcQFjAA&url=http%3A%2F%2Ftheropoda.blogspot.com%2F2009%2F01%2Fricostruzioni-scientifiche-ipotizzare.html&rct=j&q=ipotizzare+pelle+daspletosaurus&ei=IiLoS6bZHJrYmwOAyvTZBA&usg=AFQjCNF1logrQgQUmXLw62mdSqLg7GQ9GA

    In attesa di dati concreti (wait for the paper...) mi astengo da esprimere un'idea precisa sulla pelle in Tyrannosaurus: dato che molte alternative sono attualmente plausibili, anche se basate su argomenti differenti, si corre il rischio di esprimere solo delle opinioni un po' gratuite e molto soggettive.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -