11 novembre 2009

L'uomo discende dalle scimmie, ed il dinosauroide discende da...

Curiose convergenze si intrecciano tra theropodi fantasy di diverse fazioni.
La paleo-zoo-blogosfera è oggi attraversata da un comune senso di fastidioso prurito, dovuto al ritorno cronico di un parassita mentale di natura falsamente theropodologica chiamato "Dinosauroide di Russell". Per quelli di voi che non sanno cosa sia il dinosauroide, vi rimando ai post di Darren Naish (qui), ed ad un mio vecchio post ultrazionale.
Riassumendo, io non condivido minimamente l'ipotesi fanta-evolutiva di Russell & Séguin (1982) sull'evoluzione di un theropode umanoide a partire dai troodontidi. Ciò principalmente perché, come altri, non trovo logicamente sostenibile che la forma umanoide sia condizione necessaria all'evoluzione di un'intelligenza evoluta paragonabile alla nostra. L'intelligenza potrebbe evolvere in organismi aventi tutt'altra anatomia, per niente umanoidi (per "umanoide" intendo un organismo di tipo "animale tetrapode" bipede ed eretto). Inoltre, l'anatomia dei theropodi ha evoluto organismi molto intelligenti, come i corvidi ed i pappagalli, aventi intelligenze paragonabili a quelle dei primati antropomorfi, senza evolvere corpi umanoidi. Pertanto, perché evolvere un corpo umanoide in un theropode? Non se ne vede alcuna ragione, così come nessuno cerca di ipotizzare dei primati con corpi da theropode (immaginate un babbuino tyrannosauro-morfo...). In questo post voglio però accettare, almeno per una volta, l'ipotesi di Russell & Séguin (1982). Immaginiamo che il dinosauroide sia una realtà, ed abbia esattamente l'anatomia descritta da Russell & Séguin (1982). Russell ha creato il dinosauroide estrapolando il corpo, sulla base di alcune assunzioni di evoluzionismo generale, a partire dall'anatomia dei troodontidi. Quindi, filogeneticamente, il dinosauroide di Russell sarebbe un troodontidae derivato. Ma è veramente così? A ben vedere, il dinosauroide di Russell ha un mix anatomico tale che, se fingessimo di non sapere la sua "evoluzione" (così come imposta da Russell & Séguin, 1982) non potremmo automaticamente stabilire da quale clade di theropodi si sia evoluto. Insomma, il dinosauroide chiede di essere incluso in un'analisi filogenetica! E così ho fatto: basandomi sulle informazioni presenti in Russell & Séguin (1982) ho codificato il dinosauroide in Megamatrice.
Il risultato, veramente interessante, sia per le implicazioni filosofiche che paleontologiche, indica che il dinosauroide non è un troodontide, bensì... rullo di tamburi... un aviale confuciusornithiforme! Ebbene sì, il dinosauroide non solo condivide l'anatomia umanoide, ma avrebbe avuto anche una storia evolutiva simile a quella umana: come gli ominidi, anche i dinosauroidi discenderebbero da piccole forme arboricole, in questo caso i confuciusornithidi. A questo punto, non si può che dare atto ad alcuni illuminati studiosi dello scorso decennio di aver visto giusto sulle potenzialità evolutive di Confuciusornis: Hou et al. (1995), nel ricostruire Confuciusornis, gli diedero una postura eretta verticale*, che, sebbene sia del tutto assente e quindi altamente improbabile nei dinosauri, è molto simile a quella dell'ipotetico dinosauroide!
Curiose convergenze di fantascienze...

*Per evitare malintesi sull'idea che abbia imposto un legame tra "dinosauroide" e conficiusornithidi, specifico che nella mia codifica in Megamatrice di Confuciusornis NON ho seguito la ricostruzione di Hou et al. (1995), che ritengo improbabile, né che è presente alcun carattere legato alla postura verticale (eretta) della colonna vertebrale (condizione assente nei dinosauri).

Bibliografia:
Hou, L-H., L. D. Martin, Z-H. Zhou, and A. Feduccia. 1995. A beaked bird from the Jurassic of China. Nature 377:616618.
Russell, D.A. & Séguin, R. 1982. Reconstruction of the small Cretaceous theropod Stenonychosaurus inequalis and a hypothetical dinosauroid. Syllogeus 37, 1-43.

1 commento:

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -