18 luglio 2014

Irritator e l'overbite spinosaurino

Ho provato a ricostruire il cranio di Irritator, per stimare di quanto il suo overbite incida nella sporporzione tra rostro (premascellare + mascellare) e parte anteriore della mandibola (dentale). Sebbene in Irritator il dentale sia quasi completamente mancante, può essere stimato a partire dalla parte rostrale (olotipo di Angaturama, che – come sostenuto da molti – probabilmente proviene dal medesimo esemplare dell'olotipo di Irritator).

Primo passo: la metà destra del cranio di Irritator è quella con la minore deformazione. La prendiamo come punto di partenza per la ricostruzione.



Secondo passo: la parte posteriore della mandibola è invece meglio preservata nella metà sinistra del cranio. Ribaltiamo questa parte e usiamola per articolare la mandibola al cranio.



Terzo passo: aggiungiamo l'olotipo di Angaturama, facendo combaciare la parte posterodorsale del premascellare col frammento premascellare in Irritator e la serie dei denti con quelli di Irritator. Notare la quasi perfetta corrispondenza. La parte arancione nel premascellare indica la cresta sagittale che continua la cresta nasale di Irritator. Questa parte dona l'illusione che il rostro di Angaturama sia molto spesso. La lunghezza totale del cranio ottenuto risulta di circa 73 cm, quasi quanto la lunghezza del cranio dell'olotipo di Baryonyx.



Quarto passo: completiamo le parti mancanti e stimiamo le dimensioni del rostro (dalla sutura jugale-mascellare all'apice del premascellare) e del dentale (dal contatto col surangolare al punto in cui la rosetta dentale alloggia sotto la rosetta premascellare). Il rosto è lungo quasi 50 cm, il dentale poco più di 40 cm. Questo risultato indica che in Irritator il rostro è lungo circa il 120% del dentale.



Quinto passo: Un risultato molto interessante si ottiene se si completa la mandibola di Irritator usando l'unico dentale di spinosaurino noto attualmente, quello dell'olotipo di Spinosaurus: la corrispondenza nelle proporzioni tra cranio e dentale è praticamente perfetta!
Questo risultato ci autorizza as usare Irritator per stimare le dimensioni dei crani dell'olotipo di Spinosaurus aegyptiacus e del cranio milanese. Siccome in Irritator il cranio è 179% la lunghezza del dentale, usando questo rapporto col dentale dell'olotipo di Spinosaurus (lungo 75 cm) produce un cranio per l'olotipo di 134 cm. Siccome in Irritator il cranio è 145% la lunghezza del rostro, usando questo rapporto per il rostro milanese (lungo 99 cm) si ottiene un cranio milanese di 144 cm. In base a queste stime, quindi, l'esemplare milanese ha un cranio lungo circa il 107% dell'olotipo di S. aegyptiacus. Tale valore di disparità tra i due spinosaurini giganti rientra nel range di 105-110% che ho stimato in precedenza con altri metodi.


4 commenti:

  1. Bellissimo post, davvero interessante. Scusa per la domanda un pò fuori luogo, ma quindi in Irritator/angaturama la cresta nasale si protendeva fino alla parte superiore del rostro? Scusa ancora per l'ignoranza, e grazie mille

    Marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma perché vi scusate per queste domande? (e poi ci sono quelli che invece fanno domande... idiote... e non si scusano). Sì, Angaturama (come Cristatusaurus) ha una cresta sagittale nel premascellare che è l'estensione anteriore della cresta nasale.

      Elimina
  2. Hi Andrea! You are the Spinosaurus specialist, yet I have this impression that the rostrum of Irritator/Angaturama is too short in your reconstruction of this spinosaurid. I also tried to reconstruct the skull of Irritator/Angaturama myself, based on the Spinosaurus snout from Milan. I got a skull with a much more elongated rostrum due to the fact that the premaxillary process of Spinosaurus is extremely long and the premaxillary body particularly antero-posteriorly elongated, which I would assume to be the case in Irritator/Angarturama as well. What do you think?

    RispondiElimina
  3. Hi Cristophe,
    well, I'm no more a Spinosaurus specialist than any other that studies theropods ;-)
    My reconstructions assumes that there is not much missing part between the Irritator and the Angaturama pieces. The number of maxillary teeth in my reconstruction is 14-15 that I consider as a plausible number using the Milan specimen as a reference. Also, the Irritator specimen has a fragment of premaxillary subnarial ramus: this indicates that we have already most of the anterior ramus of maxilla preserved in the Irritator: otherwise, we must assume a very elongate subnarial ramus, that is the opposite of what we see in both the Milan specimen (where the process is completely reduced) and in baryonychines (where the process overlaps only the anterior third or less of the anterior ramus of maxilla). Thus, I'm confident my version is an accurate interpretation based on the other spinosaurids.
    Furthermore, Irritator skull is about half the size of the Milan specimen, and I assume plausible that allometry produced more longirostrine skull in larger and more mature spinosaurids (and, thus, the Irritator skull is less longirostrine than larger spinosaurids).

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -