07 dicembre 2010

APPI 5... cosa vi siete persi!

La foto ufficiale dell'APPI Day 5. (Tra gli altri: Fabio Dalla Vecchia, Alessandro Carpana, Troco, Fabio Pastori, Loana Riboli, Davide Bonadonna, Federico Fanti e Andrea Pirondini - Foto di D. Bonadonna)
Domenica scorsa si è svolto il quinto incontro dell'APPI, ed è stato un grande successo! Chi non è stato presente si è perso un bellissimo pomeriggio (relativamente alla stagione) a base di paleontologia (con gli interventi di Fabio Dalla Vecchia, Federico Fanti e del vostro paleo-blogger), paleoarte (con l'esposizione di opere di Loana Riboli, Fabio Pastori, Davide Bonadonna e Troco), ma anche di goliardica amicizia (oltre alle persone appena citate, aggiungo i meusi e l'insostituibile Andrea Pirondini).

La preparazione della foto ufficiale (foto di D. Bonadonna)
In tutto, più di una sessantina di persone sono giunte, alcune delle quali spero grazie all'informazione data dal Theropoda.
A sinistra: Loana Riboli, Fabio Pastori, Troco, Davide Bonadonna e Fabio Manucci. A destra: Leonardo Ambasciano e Andrea Cau (Foto di F. Pastori e L. Ambasciano)
 In particolare, ho finalmente conosciuto dal vivo Leonardo Ambasciano di Geomythology, giunto da Torino per assistere ai nostri interventi. Il merito di questa giornata va tutto agli organizzatori, ed in particolare al Presidente Alessandro Carpana. Da parte mia, ringrazio Alessandro per l'idea stessa dell'APPI, ormai consolidato punto di riferimento per tutti gli appassionati italiani di paleontologia e paleoarte. Ogni incontro si dimostra più ricco e appassionante dei precedenti. Mi ha fatto grande piacere conoscere persone che sono giunte all'incontro da varie parti d'Italia (Bologna, Milano, Udine, Torino, Pisa, Arezzo, Napoli) anche per sentire la mia presentazione.
Andrea Cau e Davide Bonadonna svelano Neptunidraco al pubblico (foto ed elaborazione di A. Pirondini)
L'unica cosa che posso aggungere è di iscrivervi all'APPI, e di partecipare sempre più numerosi ai nostri incontri!
Tutti i partecipanti dell'APPI di domenica sono pregati di lasciare un commento.
Non di solo paleo vive l'uomo: Fabio Dalla Vecchia e Andrea Cau vs. Troco e Filippo Bertozzo (foto di F. Lemma)

15 commenti:

  1. Olè!
    E' stata una gran giornata davvero,il 2010 non poteva chiudersi meglio di così:tutte le aspettative sono state superate.Vedere gente che viene da tutta Italia per partecipare alle nostre iniziative e constatare come il "gruppo" si vada allargando di volta in volta ci riempie di soddisfazione.Senz'altro bisogna ringraziare l'entusiasmo di chi come te,Andrea,sostiene questa "pazzia" (perchè all'inizio,e tu lo sai,sembrava solo una pazzia bella e buona!) di nome APPI,anche attraverso un blog importante e molto seguito come Theropoda.
    Adesso anche l'Associazione si prende un po' di ferie (si fa per dire...) per ripartire più carica che mai tra pochi mesi...

    Alessandro Carpana

    RispondiElimina
  2. Grande giornata, davvero. Tanta gente in un colpo solo agli incontri non si era mai vista e sappiamo di chi, per cause di forza maggiore, ha dovuto rinunciare. Un bel successo per una piccola realtà che sta mostrando sempre più la sua solidità nelle fondamenta e la sua potenzialità nel futuro.
    Complimenti a tutti e grazie ad Ale per la sua pazzia.

    Davide Bonadonna

    RispondiElimina
  3. Fabio M. Dalla Vecchia7/12/10 17:03

    E' stata una esperienza piacevole ed interessante. Purtroppo non ho potuto parlare con tutti, dato il poco tempo, il notevole affollamento e le cose da fare. Spero di potere concedermi il bis in futuro.

    RispondiElimina
  4. Sono felice di aver potuto assistere all'evento...una giornata memorabile. La PaleoRinascita Italiana (a.k.a. 'Italian Dinosaur Renaissance') procede a gonfie vele.
    Siete un gruppo invidiabile, per l'umanità che dimostrate nei rapporti interpersonali, condivisione di interessi e qualità scientifiche.
    Grazie ancora per tutto!
    Sono onorato di aver potuto conoscere così tante persone (un grazie a Fabio "JurassicItalyBlog" Manucci per avermi fatto da guida) e di aver potuto parlare dal vivo con Andrea "Theropoda" Cau come due vecchi amici (potenza della Rete).
    P.S.@Andrea: peccato non aver potuto suggellare l'evento in chiacchierate da pub post-cena! Incrociando le dita rimando al prossimo evento...
    P.S. generale: il premiato poster di Bonadonna [info: http://www.vertpaleo.org/meetings/2010lanzendorfscientificwinner.cfm] è ancora più emozionante dal vivo - una qualità che si perde nelle foto in Internet (dalle quali già traspariva la precisione del tratto e la ricchezza delle info). Non posso esimermi dal rinnovare i complimenti a Bonadonna, Maganuco e Pirondini.

    Leo

    RispondiElimina
  5. Great (h)appi day, come sempre, se non di più!
    Giornata memorabile, l'affiatamento e l'amicizia che si sono instaurate fra di noi ci portano a ben sperare per il futuro della paleontologia italiana.
    Grazie ancora a tutti, e lunga vita a quella pazzia che risponde al nome di APPI!!!!

    RispondiElimina
  6. @Filippo Bertozzo:
    "[...] l'affiatamento e l'amicizia che si sono instaurate fra di noi ci portano a ben sperare per il futuro della paleontologia italiana".

    - Un grande in bocca al lupo per il tuo progetto ornitopode prossimo venturo!

    Leo

    RispondiElimina
  7. Ciao a tutti. Peccato non aver conosciuto Ambasciano... mannaggia! Pensate che son venute anche due ragazze da Bergamo!
    Grazie mille a Alessandro e Anna per avere creato tutto questo e, caro Cau, sei proprio un simpatico oratore ;-)

    Ciaoooooooooo Andrea/GGD!

    RispondiElimina
  8. @Andrea/GGD:
    Purtroppo il tempo è volato e neanch'io ho fatto in tempo a scambiare due parole con tutti. Non temere, sarà per il/i prossimo/i APPI Day(s)!

    Leo

    RispondiElimina
  9. Prima di conoscere l'APPI, più di un anno fa, immaginavo le associazioni paleontologiche come una sorta di circoli per specialisti invecchiati, raccolti attorno ad un tavolo, magari con una tazzina da tè in mano... Qualcosa di difficilmente accessibile per gli entusiasti. Ogni appuntamento APPI mi ha saputo dimostrare l'infondatezza di questa idea. Si può sostenere la paleontologia anche tramite una realtà rilassata e aperta ad incontri con i non esperti. Essendo la mia curiosità in gran parte focalizzata sull'evoluzione dei tetrapodi, ed in particolare sulle forme mesozoiche, trovo l'APPI doppiamente coinvolgente... Alessandro Carpana, fondatore dell'APPI, è un "uomo dei dinosauri", ha partecipato ad importanti progetti di ricerca e scavo paleontologico in Montana, insieme al famoso Jack Horner, dando avvio ad un importante collaborazione, unica in Italia. Questa è una buona premessa, sicuramente, a cui va aggiunta la partecipazione costante di alcuni dei maggiori paleontologi dei vertebrati e paleoartisti italiani. Oggi, dopo un solo anno, si ha piena conferma delle potenzialità dell'APPI; un vero successo, dimostrato dalla partecipazione di un numero sempre maggiore di persone, perlopiù estranee alla paleontologia. Infine, durante gli ultimi due incontri, ho conosciuto altri appassionati, provenienti un po' da tutta Italia... Sia chiaro: il tempo non trascorre dibattendo di questo o quello studio scientifico. Si scherza, si progetta, ci si rimpinza di torte fritte, sempre circodanti dai lavori dei paleoartisti. Quando cominci a seguire gli appuntamenti APPI, non puoi più farne a meno! ;)

    Fabio Manucci

    RispondiElimina
  10. Evento molto interessante e decisamente piacevole, sicuramente non mancherò alle prossime occasioni. Mi rammarico solo di esser venuto via subito dopo lo "svelamento" della (eccezionale) ricostruzione di Neptunidraco, per impegni personali, mi sarebbe piaciuto soffermarmi di più e approfondire alcune conoscenze. Confido nelle prossime occasioni ;)

    Ah, visto che ci sono, l'opera che ritrae se non ricordo male due tyrannosauroidi in un ambiente innevato, di quale paleoartista è?

    Axel

    RispondiElimina
  11. Ciao Axel, grazie ancora per aver partecipato!
    La tavola è di Troco e ritrae due Megaraptora antartici.

    RispondiElimina
  12. Ciao a tutti!

    E' stata una grande e felice giornata, abbiamo imparato dalle conferenze,ci siamo divertiti moltissimo ridendo e scherzando, abbiamo mangiato bene, conosciuto gente nuova.
    Ringrazio anch'io Ale per la sua pazzia grazie alla quale tutto questo è stato possibile.

    Loana

    RispondiElimina
  13. C'ero anchio !!!!
    vecchio (42 anni) appassionato di Dinosauri da bambino.
    Abito a Monza.

    RispondiElimina
  14. Diego, se sei un lettore fisso di Theropoda avevi il "dovere" di venire a presentarti! Mi avrebbe fatto molto piacere.

    RispondiElimina
  15. Avrebbe fatto grande piacere anche a me, ma eri attorniato da tante persone.
    Ne faccio un "dovere" per la prossima volta.

    RispondiElimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -