10 giugno 2019

Una motivazione storica (ma non logica) delle teste dei salamandroni bipedi di Billy World (aka "raptor")



In un post recente, ho mostrato che le ricostruzioni dei "raptor" del Franchise di Billy World siano molto inaccurate (e brutte). Alcune di quelle caratteristiche sono palesi cialtronate, delle grossolane sviste dei realizzatori delle ricostruzioni, ignoranti in anatomia dinosauriana, e non meritano ulteriori commenti. Invece, altre hanno una precisa motivazione storica, abbastanza interessante, e meritano di essere commentate nel dettaglio.
In particolare, parlo della forma della testa dei "raptor": come ho notato nel precedente post, le teste sono troppo ampie, corte e squadrate per essere considerate accurate (dettaglio che poi viene accentuato ulteriormente dalla dimensione esagerata degli occhi e da dettagli "gommosi" della pelle). I dromaeosauridi noti da crani completi ed articolati non hanno simili proporzioni. Quale è la fonte delle ricostruzioni che vediamo nei film? In questo caso, è chiara la "fonte" dell'errore.
Credo che la spiegazione più probabile è che i realizzatori degli animali abbiano semplicemente preso come riferimento il cranio di Deinonychus illustrato in Ostrom (1969), il quale è proprio corto, ampio e vagamente trapezoidale come la testa dei "raptor" dei film. Quindi, quella ricostruzione ha un precedente storico dalla paleontologia, non è campato per aria come altre cialtronate di Billy World. La possiamo ritenere una versione plausibile della testa di Deinonychus, e quindi ammetterla come possibile per un film con dinosauri?
Purtroppo, la testa di Deinonychus in Ostrom (1969) è una ricostruzione da elementi trovati disarticolati, non è basata su un cranio completo, e contiene degli errori che sono stati corretti in seguito, tra gli anni '80 e '90.
I resti descritti da Ostrom (1969) non comprendono un cranio completo né articolato. Ostrom dovette assemblare i vari elementi in base alle conoscenze del tempo, e quindi produsse una ricostruzione che, alla luce dei dati aggiunti nell'ultimo mezzo secolo, la smentiscono. Un confronto tra la ricostruzione di Ostrom (1969) ed i crani completi ed articolati di Linheraptor e Velociraptor sono sufficienti per mostrare in quali elementi la ricostruzione del 1969 sia errata.

1- Il muso è più lungo rispetto alla ricostruzione del 1969. Sia lo jugale che il mascellare di Deinonychus sono incompleti. Ostrom (1969) li collega nei punti preservati (freccia nera a sinistra), ma è evidente che sia l'estremità del ramo posteriore del mascellare che quella del ramo anteriore dello jugale sono mancanti, e quindi i due elementi in origine non contattavano in quel modo. Siccome la parte posteriore del mascellare in Ostrom (1969) è mancante, i denti risultano erroneamente arretrati fino all'orbita: il cranio completo di Linheraptor (al centro) mostra la condizione corretta (freccia nera). Notate che i denti terminano ben prima dell'orbita. Pertanto, il muso altro e corto di Ostrom (1969) è un artefatto dato dall'errata giunzione di due ossa incomplete.

2- Il muso è molto più stretto rispetto alla ricostruzione del 1969. Ostrom disponeva solamente di parti del palato: in particolare, i palatini sono parzialmente preservati. In questo caso, Ostrom (1969) ricostruisce i due palatini come se fossero ossa disposte orizzontalmente, a fare da "soffitto" del palato (frecce rosa). Il risultato è che così facendo, il palato risulta molto ampio, e questo produce un muso molto ampio e trapezoidale rispetto al resto della testa. Tuttavia, nei dromaeosauridi, i palatini sono inclinati in alto rispetto al piano orizzontale del muso, e "sporgono" dentro le finestre antorbitali. Di conseguenza, essi non sono orizzontali, ma quasi verticali (freccia rosa in Linheraptor), e questo riduce marcatamente l'ampiezza del muso, che quindi è molto più stretto che nella ricostruzione di Ostrom (confrontatela con lo spessore dei musi nei crani articolati di Linheraptor e Velociraptor: indicati dai rettangoli verdi).

Il cranio "aggiornato" di Deinonychus è pertanto molto simile a quelli di Velociraptor e Linheraptor: muso lungo e stretto, invece che corto a ampio (da salamandrone).

La domanda, quindi, è perché i realizzatori di questi "raptor" del 2015 abbiano preso a modello una ricostruzione obsoleta di 50 anni fa invece che i crani meglio conservati disponibili entrambi nel XXI secolo...
Ah, già, dimenticavo: chiedere la consulenza ai paleontologi esperti di theropodi è passato di moda. 
E poi, se siete dei fanboy e non ve ne frega niente della paleontologia, c'è la "continuity" che spiega questi obbrobri... peccato che venga smentita in pieno dalle teste dei molto più decenti raptor in Jurassic Park 3, che hanno musi più stretti rispetto ai salamandroni del 2015-18. Mi raccomando,  ora non tirate fuori la storia delle mutazioni genetiche e dei mostri creati apposta per essere obsoleti. Anche se le scemenza si sprecano quando si parla di quel film, io ho ormai deciso che tutti i commenti off topic dei fanboy del Franchise saranno cestinati senza appello.

12 commenti:

  1. Related question: do you know if Deinonychus has been substantially redescribed in the last forty years? Given how radically our knowledge of dromaeosaurs has changed since 1969, I just wonder if anybody's gone back to its most iconic (historically speaking, that is) member?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I recall that someone is going to redescribe the type material.
      Also, additional material has been described in some papers during the last 20 years.

      Elimina
  2. Andrea, sono d'accordo su tutto, ma sono sicuro che se fai un paragone tra i velociraptor dei due film di Jurassic World e il vero e proprio Deinonychus del videogioco (Jurassic World Evolution), quelli del film ti sembreranno la cosa più bella del mondo!
    Eccolo qui, in tutta la sua maestosa inaccuratezza:

    https://vignette.wikia.nocookie.net/jurassicworld-evolution/images/4/4c/JWEDeinonychus.png/revision/latest?cb=20180712212909

    RispondiElimina
  3. *Translated text from the post: "The question, therefore, is why the makers of these "raptors" of 2015 have taken as a model an obsolete reconstruction of 50 years ago instead of the best preserved skulls both available in the 21st century"

    I guess our friend Dr. Jack Horner can answer that better than me.

    As much as I respect Dr. Horner's work, I think he's become a little obfuscated by fame lately. I mean, he's supposed to be there to make sure the design of the "dinosaurs" is [at least somewhat] accurate, but he himself said recently in a Q&A that he told the filmmakers to make the "dinosaurs" however they wanted to in the most recent movies "because they already had all the information they needed." You can watch the session here (Note: most of it is in Spanish): https://www.youtube.com/watch?v=rVW4haEOkeM
    *He says that at 9:09.

    I don't even get the point of hiring an advisor for these movies anymore.

    Anyways. Nice post as always, Mr. Cau.

    Orlando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Looks like something went wrong with the quotation. I meant to quote the whole question about why filmmakers keep using an outdated reconstruction.

      My apologies.

      Orlando

      Elimina
    2. Please, avoid ad hominen comments on Horner.
      In 1992, G.S. Paul was asked by the Jurassic Park movie production to create the base models for the Tyrannosaurus and Deinonychus (raptor). His very good drafts for Deinonychus head were ignored and the production decided to create the head differently.
      This happened in 1992, for the first movie.
      You cannot blame Horner in 2015 (who evidently was aware that trying to produce an accurate supervision would result in just a waste of time) if the entire Franchise has never respected the work of their scientific supervisors.

      Elimina
    3. My apologies. I just wanted to point out what Dr. Horner said about working as an advisor for the last two movies. Guess I misjudged the situation. Thank you for the correction.

      That being said, I still don't get the point of hiring a paleontologist as an advisor if they're not going to follow their advice.

      Anyway. I would like to take a look at those drafts you mentioned. Can you please tell me where I can find them?

      Orlando

      Elimina
    4. Paul GP. 2013. A Little More on Jurassic Park. Prehistoric Times 107: 46.

      Elimina
  4. domandina di poco conto: conosci ricostruzioni del cranio di Deinonychus più accurate?
    Emiliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. G.S. Paul 1988: Predatory Dinosaurs of the World, pagina 362 e 363.
      Nota la data: 1988. Quattro anni prima di Jurassic Park.
      E la cosa divertente è che a Paul fu commissionata una ricostruzione di Deinonychus per il film, ma poi il cranio fu ignorato...

      Elimina
    2. grazie
      Emiliano

      Elimina
    3. PS mi ero dimenticato del bel lavoro di Loana Riboli che un tempo campeggiava nell'intestazione del blog...
      Emiliano

      Elimina

ATTENZIONE:
- COMMENTI OFFENSIVI, VOLGARI O SPAM SARANNO ELIMINATI. -
- I COMMENTI ANONIMI O PRIVI DI FIRMA SARANNO ELIMINATI. -